ABC Motors

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ABC Motors Limited
Stato Regno Unito Regno Unito
Tipo limited
Fondazione 1912
Fondata da Ronald Charteris
Chiusura 1951
Sede principale Hersham, Surrey
Persone chiave Granville Bradshaw (progettista)
Settore metalmeccanica
Prodotti automobili
motociclette
motori aeronautici
Note confluita in Vickers

ABC Motors Ltd (All British (engine) Company) era un'azienda metalmeccanica britannica specializzata nella costruzione di automobili, motori aeronautici, aerei, e motociclette

Fondata da Ronald Charteris ad Hersham, nel Surrey, nel 1912, il suo capo progettista è stato il giovane e talentuoso Granville Bradshaw.[1] L'azienda venne assorbita nella Vickers nel 1951 continuando l'attività fino agli anni settanta prima della sua definitiva chiusura. Benché lo stabilimento sia inutilizzato alcuni dei locali sopravvivono oggi come parte della Trading Estate Hersham e sono occupati dalla casa editrice Ian Allan.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Durante la prima guerra mondiale, la produzione di motori ABC ad uso aeronautico del tipo radiale a cilindri radiali rotativi era tecnologicamente molto avanzata per il periodo tanto da ipotizzare per l'azienda uno sviluppo veramente promettente; tuttavia tutti i modelli si rivelarono afflitti da problemi più o meno seri e benché alcuni velivoli destinati ai Royal Flying Corps, tra i quali il promettente ma sfortunato Dragonfly, fossero stati progettati attorno agli ingombri e prestazioni dei motori ABC, nessuno di questi venne utilizzato in servizio.

L'ABC produsse inoltre un gran numero di motori destinati ad equipaggiare gruppi elettrogeni ed altre varie apparecchiature, in prevalenza dei bicilindrici boxer dotati di un insolito sistema di distribuzione a valvola con funzioni sia di aspirazione che di scarico. Questi motori, per le loro ridotte dimensioni, vennero valutati per fungere da APU, potenziale primo utilizzo di questa particolarità tecnica, sui dirigibili di Classe Coastal, unità a disposizione del Royal Naval Air Service (RNAS) varati per la prima volta nel 1916, che grazie alla potenza espressa di 1,5 hp unita ad un motore elettrico avrebbe provveduto ad alimentare alcune apparecchiature di bordo. Una simile soluzione venne utilizzata per alimentare il proiettore da ricerca installato sul Supermarine Nighthawk 'Zeppelin killer' del 1917.

Motori per aereo[modifica | modifica wikitesto]

Il motore Wasp.

Aeroplani[modifica | modifica wikitesto]

Automobili[modifica | modifica wikitesto]

Una motocicletta ABC

Motociclette[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lumsden 2003, p. 51.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Alec Lumsden, British Piston Aero Engines and Their Aircraft, Marlborough, The Crowood Press Ltd, ottobre 2003, pp.51-54, ISBN 1-85310-294-6.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]