1. Simmeringer Sportclub

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
1. Simmeringer SC
Calcio Football pictogram.svg
1. SSC
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Rosso e Nero.png Rosso-nero
Dati societari
Città Wien 3 Wappen.svg Vienna
Paese Austria Austria
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Austria.svg ÖFB
Campionato Regionalliga Ost
Fondazione 1901
Presidente Austria Mirko Shraihans
Allenatore Austria Christian Neckamm
Stadio Simmeringer Had
(5.000 posti)
Sito web www.simmeringer-sc.at
Palmarès
Titoli nazionali 4 Campionati di Regionalliga
Si invita a seguire il modello di voce

L'1. Simmeringer Sportclub, detto comunemente Simmering o 1. SSC è una società calcistica austriaca di Vienna, con sede nell'undicesimo distretto cittadino.

Dopo aver militato a lungo nella massima serie, una crisi finanziaria ha portato al fallimento nel 1985. Oggi il club milita nella Regionalliga Ost, terza divisione nazionale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondato nel 1901 come sezione calcistica del preesistente 1. Simmeringer Amateur-Sport-Club (1892), esordì nel primo campionato nazionale (1911-1912) nella massima divisione, la 1. Klasse, concludendo al 5º posto, pur vincendo entrambi i confronti col Rapid Vienna campione[1]. Fino al 1927 i rossoneri rimasero stabilmente nella massima categoria, anche dopo l'introduzione del professionismo nel 1924. In questi anni il Simmeringer ottenne il piazzamento più prestigioso della sua storia, il 3º posto del torneo 1925-1926, quando nelle sue fila militavano calciatori come Karl Sesta e Johann Horvath. Gli anni venti sono per questo definiti come il "periodo d'oro" del club[1].

La retrocessione del 1928 fu l'inizio di una crisi che si protrasse fino all'occupazione nazista[1]. Solo nel 1937-1938 il club riuscì infatti a recuperare il posto in Nationalliga.

Dopo la seconda guerra mondiale il Simmeringer è tornato a recitare un ruolo da protagonista, e dopo la promozione del 1951 ha militato ininterrottamente per 13 anni nel massimo campionato, fino cioè al 1964. In questo periodo i rossoneri hanno anche preso parte alla Coppa Mitropa, nell'edizione del 1960. Per tutti gli anni sessanta continua a salire e scendere dalla prima alla seconda serie, infine, nel 1974, con la riforma federale che istituisce la Bundesliga a 10 squadre, il Simmeringer viene retrocesso in seconda divisione, in quanto Vienna aveva solo due posti disponibili in campionato, occupati da Rapid e Austria. Questa esclusione decisa "a tavolino" privò la squadra di risorse economiche e portò, nel giro di nove anni, al fallimento[1].

Nella stagione 1981-1982 il club gioca la sua ultima stagione in Bundesliga, nella quale esordisce Anton Polster, in prestito dall'Austria Vienna, con 13 presenze e 8 gol. Ma dopo il fallimento di tre anni dopo, i rossoneri vengono retrocessi nella Wiener Stadtliga, quarto livello del campionato austriaco, il più basso mai frequentato sino ad allora. La permanenza in Stadtliga dura ben 13 anni, con l'acuto del 1993, quando conquista la coppa della Wiener Fußball-Verband. Nella stagione 1998-1999, aiutato dall'ex-nazionale Andreas Ogris, il Simmeringer conquista la promozione in Regionalliga, dove resta per due anni prima di subire un'altra retrocessione. Un risultato di rilievo venne comunque conseguito in ÖFB-Cup, con l'eliminazione del Ried, club di Bundesliga, e la sfida contro l'Austria Salisburgo. La partita richiama ben 6.000 spettatori al Simmeringer Had[1], e si conclude però con una sconfitta per 0-1. Lo stesso Ogris tornerà in veste di allenatore nella stagione 2001-2002, portando il club alla vittoria del campionato viennese.

Una nuova, ed inattesa, crisi sportiva si presenta nella stagione 2007-2008, quando il Simmeringer retrocede per la prima volta in un campionato di quinta serie, l'Oberliga A viennese. L'immediata promozione dell'anno successivo, e l'innesto di giocatori come Thomas Reitprecht o Marco Purk hanno portato al terzo posto della stagione 2009-2010, ad un passo dalla promozione in Regionalliga[1].

Promozione che è stata centrata nella successiva stagione 2010-2011, che ha sancito il ritorno dei rosso-neri nel calcio professionistico[2].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'1. Simmeringer Sportclub
   
I numeri tra parentesi indicano il livello nella scala del campionato

Colori e simbolo[modifica | modifica wikitesto]

I colori sociali tradizionali sono il rosso e il nero. La divisa è a strisce verticali rosso-nere, mentre quella da trasferta è completamente bianca.

Sullo stemma campeggiano le iniziali del nome sociale: 1. S. S. C.

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

L'impianto del club è il Simmeringer Had, capace di 5.000 spettatori. Situato nell'undicesimo distretto, fu costruito negli anni dieci del ventesimo secolo, e nel 1920 era lo stadio più grande del Paese[3]. Nella primavera del 2010 sono iniziati i lavori di ristrutturazione del manto erboso artificiale, completato per i 110 anni del club.

Nel 1919-1920 e nel 1923-1924 ospitò la finale della coppa nazionale.

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato all'8 settembre 2010[4].

N. Ruolo Giocatore
Austria P Murat Sahin
Austria P Rafael Müllner
Austria C Lukas Haselsteiner
Austria D Mehmet Keles
Austria D Miloš Djurić
Austria D Michael Schoiswihl
Austria D Thomas Bartholomay
Austria C Gezim Saliji
Austria C Mario Santner
Austria A Mario Janisch
Austria C Murat Ad
N. Ruolo Giocatore 600px Rosso e Nero.png
Austria C Michael Buljovcić
Austria C Elvin Osmani
Austria C Christian Schilling
Austria A Anthony Ugwoke
Austria A Antonio Dolibasić
Austria C Florian Kremser
Austria D René Herbst
Austria D Emre Öztürk
Austria D Dincer Akar
Austria A Rashidi Gilkes
Austria C Alen Orman

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Titoli nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1950-1951
1964-1965, 1969-1970, 1972-1973

Titoli regionali[modifica | modifica wikitesto]

1993-1994
1998-1999, 2001-2002, 2010-2011
2008-2009

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

1925-1926
2001-2002

Risultati internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Ferencváros Ungheria 6 - 3 Austria Simmering 1 - 2 5 - 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (DE) Geschischte, simmeringer-sc.at. URL consultato l'8 settembre 2010.
  2. ^ (DE) Georg Sander, Der 1.Simmeringer SC ist zurück in der Regionalliga... des is Brutalität!, abseits.at. URL consultato il 9 luglio 2011.
  3. ^ (DE) Platz, simmeringer-sc.at. URL consultato l'8 settembre 2010.
  4. ^ (DE) Rosa dal sito ufficiale, simmeringer-sc.at. URL consultato l'8 settembre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calcio