Your Body Is a Wonderland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Your Body Is a Wonderland
ArtistaJohn Mayer
Tipo albumSingolo
Pubblicazione14 ottobre 2002
Durata4:09 (album version)
Album di provenienzaRoom for Squares
GenerePop rock
Soft rock
EtichettaColumbia
ProduttoreJohn Alagía
Registrazione2001
FormatiDownload digitale, CD
Certificazioni
Dischi d'oro1 (Stati Uniti)
John Mayer - cronologia
Singolo precedente
(2002)
Singolo successivo
(2003)

Your Body Is a Wonderland è un brano musicale estratto dall'album Room for Squares cantato dal musicista statunitense John Mayer e pubblicato come secondo singolo estratto dal suo album di debutto. Il brano è stato scritto dallo stesso John Mayer e prodotto da John Alagía

Sulla copertina del singolo si staglia uno scatto in bianco e nero di John Mayer con una camicia bianca e le mani intrecciate sulle labbra seduto su un fianco del letto in una camera con una chitarra che giace sulle lenzuola alle sue spalle.

John Mayer ha dichiarato una volta durante il suo tour As/Is che il brano parlava delle "parti femminili", ma ha in seguito smentito questa affermazione. Durante la sua performance "VH1 Storytellers", ha affermato di aver scritto il brano a proposito della sua prima fidanzata a quattordici anni.

Secondo le note del libretto contenuto nel disco nel brano viene suonato un pianoforte giocattolo.

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003, per il brano John Mayer ha vinto un Grammy Award come miglior performance pop vocale maschile.[1] Il brano è stato inserito alla posizione #28 nella classifica delle "50 peggiori canzoni di sempre" dalla rivista Blender.[2]

Video[modifica | modifica wikitesto]

Il video si apre in un appartamento fiancheggiato da grandi vetrate che si aprono sulle pareti attraverso cui filtra la luce del mattino, ed è interpretato dallo stesso cantante e dall'attrice Holly Lynch.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Time Keeper: John Mayer Is An Up-To-The-Moment Watch Connoisseur David Colman Clocks I, New York Times, 8 marzo 2009. URL consultato il 29 settembre 2014.
  2. ^ The 50 Worst Songs Ever! Watch, Listen and Cringe!, Blender. URL consultato il 20 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2010).
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica