William Harcourt, III conte Harcourt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Conte
William Harcourt, III conte Harcourt
3rdEarlHarcourt.jpg
William Harcourt, III conte Harcourt in una miniatura d'epoca
Conte Harcourt
Stemma
In carica 1809 –
1830
Predecessore George Harcourt, II conte Harcourt
Successore Titolo estinto
Trattamento The Right Honourable
Nascita Inghilterra, 20 marzo 1743
Morte St Leonard's Hill, Berkshire, Inghilterra, 17 giugno 1830
Sepoltura Stanton Harcourt, Oxfordshire
Dinastia Harcourt
Padre Simon Harcourt, I conte Harcourt
Madre Rebecca Samborne Le Bas
Consorte Mary Lockhart
Religione anglicanesimo

William Harcourt, III conte Harcourt (Inghilterra, 20 marzo 1743St Leonard's Hill, 17 giugno 1830), è stato un nobile e militare inglese.

Mappa del 1796 che mostra le strategie degli eserciti opposti nella Battaglia di White Plains durante la quale Harcourt comandò il 16th Light Dragoons

Prestò servizio come aiutante di campo di lord Albemarle nella sua spedizione all'Avana nel corso della Guerra dei Sette anni. Egli comandò inoltre il suo reggimento nella Battaglia di White Plains e prese il generale Charles Lee a Basking Ridge nel corso della guerra rivoluzionaria americana. Dopo di ciò ottenne il comando della cavalleria britannica nella Battaglia di Courtrai nella Campagna delle Fiandre. Succedette al duca di York come comadante nel corso della campagna e predispose la ritirata degli inglesi da Brema. Il suo ultimo ruolo militare fu quello di governatore del college militare di Great Marlow.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio minore di Simon Harcourt, I conte Harcourt e di sua moglie Rebecca Samborne Le Bas,[1] Harcourt decise di intraprendere la carriera militare e divenne aspirante ufficiale del First Regiment of Foot Guards il 10 agosto 1759.[2] Divenne capitano del 16th Light Dragoons, reggimento che era stato creato a spese di suo padre e che era noto come "Harcourt's Black Horse", il 27 ottobre 1759. Venne trasferito al 3rd Dragoons il 30 giugno 1760 e venne successivamente inviato nel Ducato di Meclemburgo-Strelitz (con suo padre) per scortare la consorte di re Giorgio III in Inghilterra dopo la conclusione delle trattative di matrimonio. In riconoscimento di ciò, venne nominato scudiero della stessa Carlotta di Meclemburgo-Strelitz in quello stesso anno.[1]

Harcourt prestò servizio come aiutante di campo di Lord Albemarle nella sua spedizione all'Avana nel 1762 durante la Guerra dei sette anni.[2] Promosso tenente colonnello ed ottenuto il comando del 31st Regiment of Foot nel novembre del 1764, del 4th Light Dragoons nell'aprile del 1765 e del 16th Light Dragoons nel giugno del 1768, si qualificò come ufficiale di spicco.[2]

Nel 1766 venne nominato Groom of the Bedchamber di re Giorgio III, incarico che mantenne sino al 1808 quando venne creato Master of the Robes, rimanendo in carica sino al 1809, anno in cui ottenne la carica di Master of the Horse della regina sino al 1818.[3] Sedette inoltre in parlamento per la costituente di Oxford dal 1768 al 1774.[2]

Comandò il 16th Light Dragoons alla Battaglia di White Plains nell'ottobre del 1776 e catturò personalmente il generale Charles Lee a Basking Ridge nel dicembre 1776 nel corso delle guerre rivoluzionarie americane.[4] Promosso colonnello il 29 agosto 1777, divenne aiutante di campo di Giorgio III nel settembre del 1777[5] e colonnello onorario del 16th Light Dragoons nell'ottobre del 1779.[6] Acquistò St Leonard's Hill a Clewer dal Duca di Gloucester nel 1781[7] e, con la promozione a maggiore generale il 20 novembre 1782, venne nominato Vice Ranger del parco del Castello di Windsor.[1]

Promosso tenente generale il 18 ottobre 1793,[8] Harcourt comandò la cavalleria britannica nella Battaglia di Courtrai durante la Campagna delle Fiandre. Nominato Governatore di Fort William il 21 marzo 1794,[9] succedette al duca di York come comandante nel corso della campagna delle Fiandre e supervisionò il ritiro delle truppe inglesi da Brema nella primavera del 1795.[4] Al suo ritorno in patria venne nominato Governatore di Kingston-upon-Hull.[10]

Harcourt venne promosso generale il 1 gennaio 1798[11] e divenne primo governatore del college militare reale di Great Marlow nel giugno del 1801.[12] Nominato Vice Luogotenete del Berkshire nel novembre del 1801,[13] succedette a suo fratello maggiore, George Simon Harcourt, II conte Harcourt, alla contea nell'aprile del 1809 e venne nominato governatore di Portsmouth nel luglio del 1811.[1] Nominato Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno il 20 maggio 1820 e promosso Feldmaresciallo il 17 luglio 1821,[14] Harcourt portò la Union Flag all'incoronazione di Giorgio IV il 19 luglio 1821.[1] Nel 1827 divenne governatore di Plymouth.[15]

Harcourt morì a St Leonard's Hill il 17 giugno 1830 e venne sepolto a Stanton Harcourt nell'Oxfordshire. I suoi possedimenti passarono a suo cugino, Edward Vernon, all'epoca Arcivescovo di York, con l'obbligo di aggiungere al proprio cognome quello degli Harcourt. Statue di Lord Harcourt vennero commissionate da Robert William Sievier ed erette alla St Michael's Church di Stanton Harcourt ed alla Cappella di San Giorgio del Castello di Windsor.[1]

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 settembre 1778 Harcourt sposò Mary, vedova di Thomas Lockhart di Craig House in Scozia, e figlia del reverendo W. Danby di Farnley, nel North Yorkshire; la coppia non ebbe figli.[1]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g William Harcourt, 3rd Earl Harcourt, Oxford Dictionary of National Biography. URL consultato l'8 giugno 2014.
  2. ^ a b c d Heathcote, p. 166
  3. ^ Court officers (PDF), su courtofficers.ctsdh.luc.edu. URL consultato il 25 aprile 2016.
  4. ^ a b Heathcote, p. 167
  5. ^ The London Gazette (PDF), nº 11802, 2 September 1777.
  6. ^ The London Gazette (PDF), nº 12026, 26 October 1779.
  7. ^ Parishes: Clewer, A History of the County of Berkshire: Volume 3, su british-history.ac.uk, 1923, pp. 72–77. URL consultato l'8 giugno 2014.
  8. ^ The London Gazette (PDF), nº 13582, 15 October 1793.
  9. ^ The London Gazette (PDF), nº 11802, 29 March 1794.
  10. ^ The London Gazette (PDF), nº 13796, 14 July 1795.
  11. ^ The London Gazette (PDF), nº 14080, 6 January 1798.
  12. ^ The London Gazette (PDF), nº 15377, 20 June 1801.
  13. ^ The London Gazette (PDF), nº 15433, 5 December 1801.
  14. ^ The Edinburgh Gazette (PDF), nº 2929, 24 July 1821.
  15. ^ The London Gazette (PDF), nº 18319, 2 January 1827.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tony Heathcote, The British Field Marshals, 1736–1997: A Biographical Dictionary, Barnsley, Leo Cooper, 1999, ISBN 0-85052-696-5.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Membro del Parlamento per Oxford Successore Flag of Great Britain (1707-1800).svg
Robert Lee
Sir Thomas Stapleton, V baronetto
1768-1774
con George Nares (1768–1771)
con Lord Robert Spencer (1771–1774)
Lord Robert Spencer
Peregrine Bertie
Predecessore Colonnello del 16th Regiment of Light Dragoons Successore Flag of the British Army (1938-present).svg
John Burgoyne 1779-1830 Sir John Vandeleur
Predecessore Governatore di Fort William Successore Flag of the British Army (1938-present).svg
James Murray 1794-1795 Edmund Stevens
Predecessore Governatore di Kingston-upon-Hull Successore Flag of the British Army (1938-present).svg
George Townshend, i marchese Townshend 1795-1801 John de Burgh, XIII conte di Clanricarde
Predecessore Governatore dell'Accademia Militare Reale di Sandhurst Successore Flag of the British Army (1938-present).svg
Titolo inesistente 1801-1811 Sir Alexander Hope
Predecessore Governatore di Portsmouth Successore Flag of the British Army (1938-present).svg
Henry Edward Fox 1811-1826 Sir William Keppel
Predecessore Governatore di Plymouth Successore Flag of the British Army (1938-present).svg
Arthur Wellesley, I duca di Wellington 1826-1827 Rowland Hill, lord Hill
Predecessore Master of the Robes Successore Flag of Great Britain (1707-1800).svg
James Peachey, lord Selsey 1808-1809 Henry Sedley
Predecessore Master of the Horse della regina Carlotta Successore Flag of Great Britain (1707-1800).svg
George Harcourt, II conte Harcourt 1809-1818 Titolo soppresso
(morte della regina Carlotta)
Predecessore Conte Harcourt Successore Flag of Great Britain (1707-1800).svg
George Harcourt, II conte Harcourt 1809-1830 Titolo estinto
Predecessore Visconte Harcourt Successore Flag of Great Britain (1707-1800).svg
George Harcourt, II conte Harcourt 1809-1830 Titolo estinto