Viverra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Viverra
Malay civet.jpg
Viverra tangalunga
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Laurasiatheria
(clade) Ferae
Ordine Carnivora
Sottordine Feliformia
Famiglia Viverridae
Sottofamiglia Viverrinae
Genere Viverra
Linnaeus, 1758
Sinonimi

Moschothera, Vivera

Specie

Vedi testo

Viverra (Linnaeus, 1758) è un genere di carnivori della famiglia dei Viverridi.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Al genere Viverra appartengono carnivori di medio-grandi dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 500 e 950 mm, la lunghezza della coda tra 285 e 590 mm e un peso fino a 9,2 kg.[1]

Il cranio è lungo e stretto. In Viverra zibetha e Viverra tangalunga sono presenti dei processi post-orbitali ben sviluppati. La cresta sagittale è evidente. Le arcate zigomatiche sono spesse. La bolla timpanica è corta. I denti ferini superiori sono sottili, lunghi e di forma triangolare.
Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

I: \frac 3 3 ; C: \frac 1 1; Pm: \frac 4 4 ; M: \frac 2 2 \times 2 \,=\ 40

Il corpo è snello, le zampe sono relativamente corte. Il muso è appuntito, le orecchie e gli occhi sono di dimensioni normali. La pelliccia è ruvida. Il colore del corpo è generalmente grigio ricoperto di macchie nerastre sui fianchi, con delle evidenti bande bianche e nere sui lati del collo. Sui lati del muso sono presenti delle macchie bianche. La coda è più corta della testa e del corpo ed è anellata. Una cresta dorsale di lunghi peli neri attraversa il dorso dalle spalle fino alla base della coda. L'andatura è digitigrada. Gli artigli sono corti, affilati e retrattili. In Viverra zibetha e Viverra tangalunga sono presenti delle guaine cutanee che proteggono l'artiglio del terzo e quarto dito della zampa anteriore. Il pollice è piccolo e vestigiale. La pianta dei piedi è ricoperta di peli dal tallone fino ai cuscinetti. Sono presenti delle ghiandole perianali altamente specializzate e visibili esternamente. Le femmine hanno 3 paia di mammelle ventrali.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Questo genere è diffuso nel Subcontinente indiano, in Cina, in Indocina, Indonesia e Filippine.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Il genere comprende 4 specie[2]:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Novak, 1999, op. cit.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Viverra in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi