Villa di Strawberry Hill

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Acquarello raffigurante il giardino e la villa

La Villa di Strawberry Hill è una villa che fu costruita a Strawberry Hill, nel Twickenham, Londra dallo scrittore Horace Walpole a partire dal 1749. Strawberry Hill fu la prima villa costruita da zero in stile neogotico e la prima ad essere basata su reali esempi storici, e come tale può essere considerata a pieno titolo il punto di partenza del Gothic Revival.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio 1747, Horace Walpole ha un contratto di locazione su una piccola casa del XVII secolo secolo, immersa in 2 ettari di terreno. La famiglia da tempo esercitava una certa pressione sullo scrittore affinché si decidesse a stabilirsi presso una residenza di campagna, come era pratica comune in quel periodo per gli appartenenti alla nobiltà inglese. Così l'anno successivo acquistò la casa e si preparò a ricavarne presto una "elegante villa". Nel corso degli anni Walpole ampliò la proprietà fino a raggiungere i 20 ettari, gradualmente ricostruì la casa, in conformità alle sue esigenze, dandogli uno stile gotico. Il complesso fu completato nel 1762.

La villa fu fonte di ispirazione per l'autore nella composizione del suo romanzo gotico Il castello di Otranto (1764), egli stesso era solito definire la sua villa « abitazione quanto mai adatta all'autore del Castello di Otranto, che se ne ispirò per il suo romanzo»[1].

Interni[modifica | modifica wikitesto]

La stanze all'interno della villa sono originali ed insolite e furono pensate più come stanze di rappresentanza che come ambienti intimi. Fra queste vi è una serie di stanze rosse, caratterizzate dal colore rosso della tappezzeria, l'ambiente più particolare è la grande galleria, con le pareti tappezzate di damasco rosso ed il soffitto decorato con disegni a volute e ventagli gotici. Altre stanze notevoli sono: il refettorio con il grande camino, la stanza del tè.

Collezioni[modifica | modifica wikitesto]

Strawberry Hill fu riempita di oggetti d'arte, reperti dell'antichità e curiosità di ogni epoca. Lo stesso Walpole aveva descritto i suoi tesori in una sorta di catalogo dal titolo A Description of the Villa of Horace Walpole[2].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 è stata riconosciuta come parte del patrimonio culturale mondiale ed è stata inserita nella lista del World Monuments Watch del World Monuments Fund.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stephen Calloway, Michael Snodin, and Clive Wainwright, Horace Walpole and Strawberry Hill, Richmond upon Thames, 1980, pp. 7-22
  2. ^ online in Strawberry Hill. Horace Walpole's Gothic Castle Archiviato il 15 gennaio 2013 in Internet Archive.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]