Via dall'incubo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Via dall'incubo
Via dall'incubo.JPEG
Jennifer Lopez in una scena del film
Titolo originaleEnough
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2002
Durata116 min
Rapporto2,35:1
Generethriller, drammatico
RegiaMichael Apted
SceneggiaturaNicholas Kazan
ProduttoreRob Cowan, Irwin Winkler
FotografiaRogier Stoffers, Rodney Taylor
MontaggioRick Shaine
MusicheDavid Arnold
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Via dall'incubo (Enough) è un film del 2002, diretto da Michael Apted.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Slim è una cameriera in una tavola calda di Los Angeles dove incontra Mitch Hiller, che respinge un uomo maleducato che cerca di provarci con lei. Alla fine si sposano, hanno una figlia di nome Gracie e vivono felici in una casa costosa.

Alcuni anni dopo, Slim scopre che Mitch l'ha tradita e, quando lei minaccia di andarsene, inizia a picchiarla e a minacciarla. Dicendo che mentre guadagna soldi in famiglia, può fare quello che vuole e non porrà fine alla sua relazione a meno che lei non voglia combatterlo.

Slim va dalla madre di Mitch per l'abuso, ma lei è antipatica e implica che l'abuso è colpa sua. La sua migliore amica Ginny le dice di lasciarlo e sporgere denuncia ma quando va alla polizia, c'è poco che possono fare per proteggerla.

Mitch dice a Slim che sa che ha discusso dell'abuso con sua madre, picchiandola di nuovo, e lei si rende conto che non ha altra scelta che prendere Gracie e andarsene. Slim chiama i suoi amici per aiutare lei e Gracie a fuggire a tarda notte ma Mitch sventa il piano. Dopo qualche lotta, scappano tutti.

Mitch congela e svuota i conti bancari di Slim, lasciandola incapace di affittare una stanza. Rintracciandola in un motel economico, cerca di entrare nella stanza ma lei scappa con Gracie, trasferendosi a Seattle per stare da un vecchio amico, Joe.

Il giorno dopo, degli uomini che si fingono detective della polizia si presentano e minacciano Joe, distruggendo il suo appartamento. Slim poi va da suo padre, un uomo ricco ed estraneo alla ragazza, di nome Jupiter. Anche se Slim gli ha inviato diverse lettere senza risposta da bambina, Jupiter afferma di non essere a conoscenza della sua esistenza e crede che lei sia solo alla ricerca di soldi, offrendole solo 12 dollari. Slim e Gracie trovano brevemente rifugio in una comune, dove in seguito Jupiter la contatta, rivelando che i soci di Mitch lo avevano minacciato, il che ha suscitato il suo interesse. Le manda una grossa somma di denaro, che le permette di iniziare una nuova vita sotto una nuova identità, e le fa sapere di contattarla se ha bisogno di più.

Joe fa visita a Slim, ma Mitch la rintraccia e lei scappa con Gracie. Consultando un avvocato, ha avvertito che c'è poco che può fare. Slim poi si nasconde a San Francisco e mette in salvo Gracie mentre si allena nell'autodifesa di Krav Maga. Irrompe nella nuova casa di Mitch e nasconde le sue pistole, blocca il telefono, piazza lettere false dicendo che è lì per discutere della custodia di Gracie e aspetta il suo ritorno. Quando arriva, litigano e Slim picchia Mitch fino a fargli perdere i sensi, e alla fine lo fa cadere da un balcone fino alla morte. La polizia considera le sue azioni come autodifesa. Slim e Gracie si riuniscono e vanno a vivere con Joe a Seattle.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora di Via dall'incubo, composta da David Arnold, è uscita il 4 giugno 2002[1].

  1. Give Me a Sign
  2. F.B.I.?
  3. New Leaf
  4. Slim and Joe
  5. Get Out of the House
  6. Goodbye Gracie
  7. Training Day
  8. Breaking In
  9. Setting the Trap
  10. Fight Club
  11. One of the Lucky Ones

Canzoni che sono invece apparse nel film ma non sono state incluse nella release della colonna sonora sono[2]:

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Enough (Score), su amazon.com. URL consultato il 14 febbraio 2011.
  2. ^ (EN) Soundtracks for "Via dall'incubo", su imdb.com. URL consultato il 14 febbraio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema