Diocesi anglicana di Londra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Vescovo di Londra)
Diocesi di Londra
Chiesa anglicana
Regione ecclesiastica Provincia di Canterbury
Stemma della diocesi
Vescovo Richard Chartres
Superficie 458 km²
Parrocchie 413
Erezione 1559
Rito rito anglicano
Cattedrale Cattedrale di Saint Paul
Concattedrali Abbazia di Westminster (dal 1550 al 1556)
Sito web www.london.anglican.org
 

La diocesi di Londra è la più importante tra le diocesi della Chiesa anglicana (in particolare è parte della Provincia ecclesiastica di Canterbury) in Inghilterra.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Mappa della diocesi di Londra nel 1714: gli attuali confini sono di molto ridotti

Storicamente la diocesi copriva l'area a nord del Tamigi e confinava con la Diocesi di Norwich e quella di Lincoln a nord ed a ovest. L'attuale diocesi ha una ampiezza di 458 km² e si estende sui 17 boroughs della capitale, coprendo gran parte della Greater London a nord del Tamigi ed a ovest del fiume Lea, e il distretto di Spelthorne nel Surrey, anche a nord del Tamigi. Essa include la City of London nella quale si trova la cattedrale di Saint Paul.

Dal momento che la diocesi del vescovo di Londra include i palazzi reali e la sede del governo a Westminster, spesso chi ricopriva questa carica era definito popolarmente il "vescovo del re" ed ebbe sempre una notevole influenza sui membri della famiglia reale e sulle principali figure politiche del tempo. Sin dal 1748 era consuetudine nominare il vescovo di Londra anche all'incarico di decano della Cappella Reale, fatto che poneva sotto la giurisdizione del vescovo, in quanto decano, anche diverse cappelle (quella della Torre di Londra e del St. James's Palace tra le più rilevanti) che geograficamente erano poste nella diocesi ma che essendo di giurisdizione regia si trovavano canonicamente costituite come al di fuori della diocesi. Originariamente il vescovo di Londra ebbe anche la responsabilità della gestione della chiesa delle colonie inglesi in America settentrionale, sino alla Rivoluzione Americana del 1776. La diocesi subì un restringimento dei propri confini nel 1846 quando le contee dell'Essex e dell'Hertfordshire vennero cedute alla Diocesi di Rochester.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Sin dalla istituzione dell'anglicanesimo, l'antica diocesi di Londra ricoprì essenzialmente i confini della nuova, che furono schematicamente definiti però solo nel 1979,[1] anno in cui la diocesi venne divisa in quattro aree di cui è responsabile un vescovo ausiliario. A sua volta queste aree sono divise in arcidiaconati e diaconati come segue:

Area episcopale Arcidiaconati Diaconati
Two Cities (Londra e Westminster)

(Vescovo di Londra)

London City of London
Charing Cross Westminster Paddington
Westminster St Margaret
Westminster St Marylebone
Edmonton

(area Vescovo di Edmonton)

Hampstead Central Barnet
West Barnet
North Camden (Hampstead)
South Camden (St Pancras e Holborn)
Enfield
East Haringey
West Haringey
Kensington

(area Vescovo di Kensington)

Middlesex Hammersmith and Fulham
Hampton (il Middlesex metà di Richmond)
Hounslow
Kensington
Chelsea
Spelthorne
Stepney

(area Vescovo di Stepney)

Hackney Hackney
Islington
Tower Hamlets
Willesden

(area Vescovo di Willesden)

Northolt Brent
Ealing (est)
Ealing (ovest)
Harrow
Hillingdon

Vescovi anglicani di Londra (1559-oggi)[modifica | modifica wikitesto]

Vescovi anglicani di Londra
Da A Nome Note
1559 1570 Edmund Grindal Nominato il 22 giugno e consacrato il 21 dicembre 1559. Anche Master di Pembroke Hall, Cambridge (1559–1561). Traslato a York il 22 maggio 1570.
1570 1577 Edwin Sandys Traslato da Worcester. Nominato il 1º giugno e confermato il 13 luglio 1570. Traslato a York l'8 marzo 1577.
1577 1594 John Aylmer Già Arcidiacono di Lincoln (1562–1577). Nominato il 23 febbraio e consacrato il 24 marzo 1577. Morì durante la reggenza il 5 giugno 1594.
1594 1596 Richard Fletcher Traslato da Worcester. Nominato il 26 dicembre 1594 e confermato il 10 gennaio 1595. Morì durante la reggenza il 15 giugno 1596.
1597 1604 Richard Bancroft Già canonico di Westminster (1592–1597)[2] e Canterbury (1595–1597).[3] Eletto il 21 aprile e consacrato l'8 maggio 1597. Traslato a Canterbury il 10 dicembre 1604.
1604 1607 Richard Vaughan Traslato da Chester. Nominato l'8 dicembre e confermato il 20 dicembre 1604. Morì nella reggenza il 30 marzo 1607.
1607 1609 Thomas Ravis Traslato da Gloucester. Nominato prima del 14 aprile e confermato il 18 maggio 1607. Morì nella reggenza il 14 dicembre 1609.
1610 1611 George Abbot Traslato da Lichfield & Coventry. Nominato il 24 dicembre 1609 e confermato il 20 gennaio 1610. Traslato a Canterbury il 9 aprile 1611.
1611 1621 John King Già decano del collegio Christ Church, Oxford (1605–1611). Nominato il 30 aprile e consacrato l'8 settembre 1611. Morì nella reggenza il 30 marzo 1621.
1621 1628 George Montaigne Traslato da Lincoln. Nominato il 26 giugno e confermato il 20 luglio 1621. Traslato a Durham dopo il 19 febbraio 1628.
1628 1633 William Laud Traslato da Bath & Wells. Nominato il 4 luglio e confermato il 15 luglio 1628. Anche Cancelliere dell'Università di Oxford (1630–1641). Traslato a Canterbury il 19 settembre 1633.
1633 1646 William Juxon Già Vescovo eletto di Hereford. Nominato vescovo di Londra il 23 ottobre e consacrato il 27 ottobre 1633. Anche Lord Treasurer (1636–1641). Privato della propria sede quando il vescovato inglese venne abolito dal parlamento il 9 ottobre 1646. Con la Restaurazione, Juxon venne traslato all'Arcidiocesi di Canterbury il 20 settembre 1660.
1646 1660 La sede venne abolita durante il Commonwealth ed il Protectorate.[4][5]
1660 1663 Gilbert Sheldon Precedentemente canonico di Gloucester (1633–1658).[6] Nominato il 21 settembre e consacrato il 28 ottobre 1660. Traslato a Canterbury il 31 agosto 1663.
1663 1675 Humphrey Henchman Traslato da Salisbury. Nominato il 16 giugno e confermato il 15 settembre 1663. Anche Lord High Almoner (1662–1675). Morì durante la reggenza il 7 ottobre 1675.
1675 1713 Henry Compton Traslato da Oxford. Nominato il 6 dicembre 1675 e confermato il 6 febbraio 1676. Morì durante la reggenza il 7 luglio 1713.
1713 1723 John Robinson Traslato da Bristol. Nominato l'8 agosto 1713 e confermato il 13 marzo 1714. Morì durante la reggenza l'11 aprile 1723.
1723 1748 Edmund Gibson Traslato da Lincoln. Nominato il 10 aprile e confermato il 4 maggio 1723. Morì durante la reggenza il 4 settembre 1748.
1748 1761 Thomas Sherlock Traslato da Salisbury. Nominato il 12 ottobre e confermato il 1º dicembre 1748. Morì durante la reggenza il 18 luglio 1761.
1761 1762 Thomas Hayter Traslato da Norwich. Nominato il 19 settembre e confermato il 24 ottobre 1761. Morì durante la reggenza il 9 gennaio 1762.
1762 1764 Richard Osbaldeston Traslato da Carlisle. Nominato il 30 gennaio e confermato il 18 febbraio 1762. Morì durante la reggenza il 13 maggio 1764.
1764 1777 Richard Terrick Traslato da Peterborough. Nominato il 22 maggio e confermato il 6 giugno 1764. Morì durante la reggenza il 29 marzo 1777.
1777 1787 Robert Lowth Traslato da Oxford. Nominato il 12 aprile 1777 e confermato il 1º maggio 1778. Morì durante la reggenza il 3 novembre 1787.
1787 1809 Beilby Porteus Traslato da Chester. Nominato il 14 novembre e confermato il 7 dicembre 1787. Morì durante la reggenza il 14 maggio 1809.
1809 1813 John Randolph Traslato da Bangor. Nominato il 25 maggio e confermato il 9 agosto 1809. Morì durante la reggenza il 28 luglio 1813.
1813 1828 William Howley Nominato il 12 agosto e confermato il 1º ottobre 1813. Traslato a Canterbury il 15 agosto 1828.
1828 1856 Charles Blomfield Traslato da Chester. Nominato il 15 agosto e confermato il 23 agosto 1828. Dimessosi per cause di salute il 30 settembre 1856 e morto il 5 agosto 1857.
1856 1868 Archibald Tait Già Decano di Carlisle (1849–1856). Eletto vescovo il 28 ottobre e consacrato il 23 novembre 1856. Traslato a Canterbury il 30 dicembre 1868.
1869 1885 John Jackson Traslato da Lincoln. Nominato l'11 gennaio e confermato il 29 gennaio 1869. Morì durante la reggenza il 6 gennaio 1885.
1885 1896 Frederick Temple Traslato da Exeter. Nominato il 26 febbraio e confermato il 24 marzo 1885. Traslato a Canterbury il 22 dicembre 1896.
1897 1901 Mandell Creighton Traslato da Peterborough. Nominato il 31 dicembre 1896 e confermato il 15 gennaio 1897. Morto durante la reggenza il 14 gennaio 1901.
1901 1939 Arthur Winnington-Ingram Traslato da Stepney. Nominato il 16 marzo e confermato il 17 aprile 1901. Dimessosi il 1º settembre 1939 e morto il 26 maggio 1946.
1939 1945 Geoffrey Fisher Traslato da Chester. Nominato il 14 settembre e confermato il 17 ottobre 1939. Traslato a Canterbury il 2 febbraio 1945.
1945 1955 William Wand Traslato da Bath e Wells. Nominato il 10 luglio e confermato il 22 agosto 1945. Dimessosi nel novembre del 1955 e morto il 16 agosto 1977.
1956 1961 Henry Montgomery Campbell Traslato da Guildford. Nominato il 10 gennaio e confermato il 25 gennaio 1956. Dimessosi il 31 luglio 1961 e morto il 26 dicembre 1970.
1961 1973 Robert Stopford Traslato da Peterborough. Nominato il 4 agosto e confermato il 25 settembre 1961. Dimessosi l'11 giugno 1973 e morto il 13 agosto 1976.
1973 1981 Gerald Ellison Traslato da Chester. Nominato il 18 giugno e confermato il 16 luglio 1973. Dimessosi il 30 aprile 1981 e morto il 18 ottobre 1992.
1981 1991 Graham Leonard Traslato da Truro. Nominato il 28 maggio e confermato il 21 luglio 1981. Dopo le sue dimissioni nel 1991, divenne sacerdote cattolico nel 1994. Morì il 6 gennaio 2010.
1991 1995 David Hope Traslato da Wakefield. Nominato e confermato nel 1991. Traslato a York nel 1995.
1995 attuale Richard Chartres Traslato da Stepney. Eletto nell'ottobre e confermato nel novembre del 1995.
Sources:Template:Sfn[7]Template:Sfn

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 4: The Dioceses Commission, 1978–2002 (PDF), Church of England. URL consultato il 23 aprile 2013.
  2. ^ Horn, Joyce M., Fasti Ecclesiae Anglicanae 1541-1857, vol. 7, p. 81-82.
  3. ^ Horn, Joyce M., Fasti Ecclesiae Anglicanae 1541-1857, vol. 3, p. 17-19.
  4. ^ David Plant, Episcopalians, su BCW Project, 2002. URL consultato il 20 agosto 2011.
  5. ^ Peter King, The Episcopate during the Civil Wars, 1642-1649, in The English Historical Review, Vol. 83, No. 328, Oxford University Press, July 1968, pp. 523–537, JSTOR 564164.
  6. ^ Horn, Joyce M., Fasti Ecclesiae Anglicanae 1541–1857, vol. 8, p. 49-64.
  7. ^ Horn, Joyce M., Fasti Ecclesiae Anglicanae 1541–1857, vol. 1, p. 1-4.
Cristianesimo Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cristianesimo