Varian Fry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Varian Mackey Fry

Varian Mackey Fry (New York, 15 ottobre 1907Redding, 13 settembre 1967) è stato un giornalista e intellettuale statunitense.

Durante la seconda guerra mondiale, in Francia, a Vichy, salvò più di 2000 persone fra professori, letterati, ed artisti, dalla deportazione nazista, organizzandone la fuga verso gli Stati Uniti d'America tramite Spagna e Portogallo. Nel 1941 agevolò l'espatrio anche di Marc Chagall.

Nel 1941 venne espulso dalla Francia con l'accusa di collaborazionismo e difesa di criminali dediti all'anti-nazismo e tornò negli Stati Uniti d'America.

Nonostante la pubblicazione di un libro e di vari articoli di accusa sull'olocausto, la sua vicenda e la sua biografia hanno acquisito notorietà soltanto dopo la sua morte. È stato insignito della legion d'onore francese. Nel 1995 è stato il primo cittadino statunitense inserito nella lista dei giusti tra le nazioni.[1] Nel 1998 ha avuto la cittadinanza ad onore dello stato di Israele.

Su iniziativa del console generale statunitense di Marsiglia, la piazza antistante il consolato è stata rinominata Place Varian Fry. Anche a Berlino e a Ridgewood due strade portano il suo nome.

Dalla sua vicenda nel 2001 è stato tratto il film "Varian's War", interpretato dal premio oscar William Hurt.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Varian Fry – la sua attività per salvare la vita degli Ebrei durante l'Olocausto, sul sito Yad Vashem (EN)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Varian Fry, Surrender on Demand, prima pubblicazione 1945, Random House. Seconda pubblicazione 1997, Johnson Books, in collaborazione col museo degli Stati Uniti per l'Olocausto.
  • Cynthia Jaffee McCabe, “Wanted by the Gestapo: Saved by America – Varian Fry and the Emergency Rescue Committee” 79-91 in Jarrell C. Jackman (editore) e Carla M. Borden (editore) The Musses Flee Hitler: Cultural Transfer and Adaptation 1930-1945 (Smithsonian, 1983)
  • Rosemary Sullivan, Villa Air-Bel, 2006, HarperCollins.
  • Sheila Isenberg, "A Hero of Our Own", 2001, Random House.
  • Tad Richards, The Virgil Directive,, 1982, Fawcett (romanzo basato sul lavoro di Fry a Marsiglia).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN91499080 · ISNI (EN0000 0000 8399 9673 · LCCN (ENn80060607 · GND (DE116843373 · BNF (FRcb12813853j (data) · WorldCat Identities (ENn80-060607
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie