Valle del Crati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valle del Crati
Valle-del-Crati.jpg
Scorcio della Valle dalla Catena Costiera
StatiItalia Italia
RegioniCalabria Calabria
ProvinceCosenza Cosenza
Località principaliBisignano, Cosenza, Lattarico, Luzzi, Mongrassano, Montalto Uffugo, Rende, Rose, Tarsia, Torano Castello
FiumeCrati

La Valle del Crati è una stretta area pianeggiante (e collinare) della Calabria settentrionale. Si estende longitudinalmente, per circa 35 km in linea d'aria, da Cosenza sino al territorio comunale di Tarsia. La Valle è chiusa ad est e sud-est dall'altopiano della Sila e ad ovest dalla Catena Costiera.

Il Crati, fiume che la attraversa interamente, è il più importante della regione per volume d'acque alla foce, oltre che il terzo del Sud Italia dopo Volturno e Sele. Nasce sulle pendici occidentali dell'altopiano silano, raggiunge il tratto incassato di Tarsia dove una diga forma il lago artificiale omonimo, per poi sfociare nel Golfo di Taranto.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

È delimitata ad est dall'altopiano della Sila, ad ovest dalla Catena Costiera, mentre confina a sud con la Valle del Savuto (una sorta di congiunzione tra la Catena Costiera e la Sila). Una striscia collinare a nord/ovest la separa dalla Valle dell'Esaro e quindi dai monti dell'Orsomarso e dal Massiccio del Pollino, con un unico sbocco a nord-est nella Piana di Sibari.

Nell'estremità meridionale della valle si sviluppa la città di Cosenza a quota 238 m s.l.m. (centro storico), e poco più a nord la città di Rende a quota 184 m s.l.m. (Municipio). Proseguendo verso nord, la valle ospita gli scali ferroviari dei comuni di Montalto Uffugo a 120 m s.l.m., di Rose a 122 m s.l.m., di Luzzi a 130 m s.l.m., l'area industriale di Bisignano a quota 102 ms.l.m.; sulla riva sinistra del Crati, lo scalo di Torano Castello a quota 80 m s.l.m., di Mongrassano a quota 70 m s.l.m., e di Tarsia a quota 60 m s.l.m..

Clima[modifica | modifica wikitesto]

La Valle del Crati presenta un particolare microclima, pressoché non influenzato dal mare. L'inversione termica è quasi una costante della vallata, grazie alla scarsa presenza di venti, da cui risulta riparata proprio a causa dell'orografia del territorio. Le temperature minime, le quali grazie all'irraggiamento notturno ed all'inversione termica raggiungono valori bassi (se rapportati ad altitudine e latitudine), sono affiancate da massime che, specie in condizioni di calma di vento e nella stagione estiva, risultano molto elevate. In estate le giornate sono spesso soleggiate, a causa di una forte influenza da parte dell'anticiclone africano, con picchi frequenti anche oltre i 40°c nelle zone basse, tuttavia è possibile (occasionalmente) il generarsi di temporali e nubi cumuliformi nelle ore centrali e frequentemente si hanno temperature molto elevate accompagnate da valori di umidità molto bassi. In valle è frequente anche la neve, specie nei settori più alti, con rilevanti accumuli, che in casi particolari, possono abbondantemente superare i 30 centimetri.

Demografia[modifica | modifica wikitesto]

La Valle del Crati ha una popolazione di circa 162 000 abitanti, con una maggiore concentrazione nei comuni di Cosenza e Rende.

Stemma Comune Provincia Popolazione
Cosenza-Stemma.png Cosenza Cosenza 70 081
Rende-Stemma.png Rende Cosenza 35 708
Montalto Uffugo-Stemma.png Montalto Uffugo Cosenza 20 220
Bisignano-Stemma.png Bisignano Cosenza 10 047
Luzzi-Stemma.png Luzzi Cosenza 9 146
Torano Castello-Stemma.png Torano Castello Cosenza 4 604
Rose-Stemma.png Rose Cosenza 4 397
Lattarico-Stemma.png Lattarico Cosenza 3 982
Tarsia-Stemma.png Tarsia Cosenza 2 003
Mongrassano-Stemma.png Mongrassano Cosenza 1 562