Valle Argentera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valle Argentera
Valle Argertera in livrea autunnale.jpg
Valle Argentera in livrea autunnale
StatiItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
ProvinceTorino Torino
Località principaliSauze di Cesana
FiumeRipa
Altitudineda 1541 a 3303 m s.l.m.
Valle della Ripa (Argentera)
Tipo di areaSIC
Class. internaz.IT1110053
StatiItalia Italia
RegioniPiemonte Piemonte
ProvinceTorino Torino
Superficie a terra342[1] ha
Provvedimenti istitutiviDPR 357/1997 e DPR 120/2003[1]

La Valle Argentera è una valle alpina secondaria rispetto alla Val di Susa situata nella parte occidentale del Piemonte, ad ovest di Torino. L'intero territorio della valle è situato nel comune di Sauze di Cesana. La valle fa parte del Sito di Interesse Comunitario (SIC) della rete europea Natura 2000 Valle della Ripa (Argentera) (codice IT1110053).

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Panorama invernale in valle Argentera.

La Valle, situata a sud-ovest rispetto alla sede municipale, è percorsa dal torrente Ripa (affluente di destra della Dora Riparia). La valle è ricompresa nelle Alpi Cozie e confina con il territorio francese del comune di Abriès che fa parte della regione del Queyras o valle del Guil (dipartimento delle Alte Alpi della regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra).

La valle è solcata da un'unica strada comunale sterrata che inizia sulla SP 215 (Cesana Torinese - Sestriere). All'altezza del 10° chilometro, la valle si biforca in due valli minori: la Valle Lunga in cui è possibile ristorarsi presso il Rifugio Alpe Plane - 2.090 m; e la Valle del Gran Miôl, che termina ai piedi del Grand Queyron.

Monti[modifica | modifica wikitesto]

La valle è divisa dalla val Thuras e dalla Val Troncea da una cornice di imponenti tremila la cui vetta principale è la Punta Ramiere con i suoi (3.303 m). Un elenco dei principali monti che contornano la valle è il seguente:

Valichi alpini[modifica | modifica wikitesto]

La Valle Argentera pur non essendo dotata di importanti vie di comunicazione, nel passato è stata teatro di scorribande da parte di contrabbandieri che la utilizzavano per contrabbandare il sale tra l'Italia e la Francia. A testimonianza di questa attività vi sono innumerevoli ruderi di fortificazioni, oramai abbandonate, lungo il suo territorio. Il passaggio più elevato è rappresentato dal Colle della Ramière - 3.007 m - che la mette in comunicazione con la Val Thuras (Cesana Torinese).

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Cascata in valle.

La Valle Argentera è rinomata meta per gitanti e sportivi, con le sue cascate e i suoi pascoli verdeggianti che d'estate offrono agli escursionisti scenari d'incontaminata bellezza. L'inverno invece, le cascate di ghiaccio e le alte vette coperte di neve sono il paradiso per chi desidera effettuare escursioni e sport invernali fuoripista.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sito ufficiale della Regione Piemonte www.regione.piemonte.it (consultato nell'aprile 2014)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte