Punta Rognosa di Sestriere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Punta Rognosa di Sestriere
Punta Rognosa di Sestriere.JPG
La Punta Rognosa di Sestriere vista dal Grand Puy, frazione di Pragelato
Stato Italia Italia
Regione Piemonte Piemonte
Provincia Torino Torino
Altezza 3 280 m s.l.m.
Prominenza 574 m
Catena Alpi
Coordinate 44°56′03.84″N 6°55′50.81″E / 44.9344°N 6.93078°E44.9344; 6.93078Coordinate: 44°56′03.84″N 6°55′50.81″E / 44.9344°N 6.93078°E44.9344; 6.93078
Data prima ascensione 1836
Autore/i prima ascensione capitano Cossato
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Punta Rognosa di Sestriere
Punta Rognosa di Sestriere
Mappa di localizzazione: Alpi
Punta Rognosa di Sestriere
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Occidentali
Grande Settore Alpi Sud-occidentali
Sezione Alpi Cozie
Sottosezione Alpi del Monginevro
Supergruppo Catena Bucie-Grand Queyron-Orsiera
Gruppo Gruppo Queyron-Albergian-Sestrière
Sottogruppo Gruppo Grand Queyron-Vergia-Rognosa
Codice I/A-4.II-A.2.a/b

La punta Rognosa di Sestriere (3.280 m s.l.m.) è una montagna delle Alpi Cozie.

Si trova a sud-est dell'abitato di Sestriere lungo lo spartiacque tra la val Chisone (nella sua valle laterale val Troncea) e la val di Susa (nella sua valle laterale Valle Argentera).

Ascensione alla vetta[modifica | modifica wikitesto]

La parete nord-est della montagna vista da sopra il Rifugio Troncea.

È possibile salire sulla vetta partendo dal colle del Sestriere. La via normale parte dall'abitato di Sestriere, in corrispondenza della stazione di partenza degli impianti di risalita del monte Sises e presenta un dislivello di circa 1300 m, per un tempo di percorrenza medio di circa 4 h. Si raggiunge dapprima la modesta diga di sbarramento del torrente Chisonetto (affluente del Chisone che nasce più a valle in val Troncea), si costeggia il lago (2.167 m) sulla destra seguendo le indicazioni per il passo di san Giacomo (2.638 m) e le Rocce di San Giacomo. Dopodiché, una volta giunti sulle Rocce di san Giacomo, ci si tiene sempre sulla stretta linea di cresta (numerosi ometti) e si oltrepassa il monte sotto Rognosa (3.009 m) arrivando immediatamente dopo al colle della Rognosa (3.000 m). Di qui si risale un facile pendio detritico che porta in cima alla montagna, su cui è collocata una croce di ferro e una statua bianca della Madonna risalente al 1967.

Trattandosi di una montagna abbastanza isolata, dalla vetta si gode un panorama vastissimo, dalle Alpi francesi del Delfinato alla città di Torino.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]