Uovo in memoria di Alessandro III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Uovo in memoria di Alessandro III
Alexander Egg.jpg
Anno1909
Primo proprietarioMarija Fëdorovna
Attuale proprietario
Istituzione o individuol'uovo è scomparso dopo la Rivoluzione russa
Caratteristiche
Materialiplatino, oro, smalto e diamanti
Altezza9,5 cm

L'Uovo in memoria di Alessandro III è un Uovo Fabergé, una delle uova di Pasqua gioiello che l'ultimo Zar di Russia, Nicola II donò a sua madre, l'imperatrice vedova Marija Fëdorovna.

Fu fabbricato nel 1909 a San Pietroburgo sotto la supervisione del gioielliere russo Peter Carl Fabergé della Fabergè.

L'uovo commemora Alessandro III di Russia, che era morto quindici anni prima; altre tre uova ricordavano Alessandro: l'Uovo con ritratti di Alessandro III, l'Uovo di Alessandro III a cavallo e l'Uovo di nefrite.

L'uovo commemorativo di Alessandro III è una delle otto Uova Imperiali Fabergé andate perdute e di queste è l'unico, insieme all'Uovo reale danese del 1903, del quale esiste una fotografia[1][2] in bianco e nero. Questo uovo non è più apparso in pubblico sin da prima della Rivoluzione d'Ottobre del 1917.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'uovo è alto circa 9,5 centimetri, è fatto di platino, oro, smalto e diamanti.

Il guscio di platino è completamente ricoperto di smalto opaco, bianco a righe d'oro. Strisce di diamanti orizzontali e verticali lo dividono in sezioni e attorno alla metà, disegnano delle losanghe che racchiudono ciascuna un cestino di fiori e nastri, sempre di diamanti. Alle due estremità, senza dubbio, il monogramma dell'imperatrice vedova e la data ricoperti da diamanti tagliati a forma di lastra sottile.

Sorpresa[modifica | modifica wikitesto]

La sorpresa è un busto in oro in miniatura di Alessandro, su un piedistallo di lapislazzuli e diamanti taglio rosetta.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]