Ugo Tarchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ugo Tarchi (Firenze, 20 settembre 1887Firenze, 14 novembre 1978) è stato un architetto, docente, storico dell'arte, storico dell'architettura e pubblicista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ugo Tarchi, la cui famiglia vive nella zona di Porta Romana a Firenze ed è costituita dal padre Federico, impiegato del dazio, dalla madre Giuliana Ferrari, casalinga, e dalla sorella Ida, di due anni più grande, dimostra fin da bambino evidenti attitudini per il disegno che lo portano a frequentare, tra il 1899 e il 1905, l'Istituto di Belle Arti di Firenze. Nello stesso anno e per i tre anni successivi frequenta il Corso Speciale di Architettura. Nel 1909 consegue il titolo di professore di disegno architettonico e inizia la carriera didattica che lo porta a insegnare prima all'Accademia di Belle Arti di Perugia, dal 1909 al 1922, e poi in quelle di Bologna, dal 1922 al 1923, di Brera a Milano, dal 1923 al 1927, e di Roma, dal 1927 al 1957. A partire dalla sua esperienza nel capoluogo umbro sviluppa in ambito didattico un personale approccio in cui le materie del restauro e del ripristino sono affiancate da quella del rilievo architettonico, inteso come disciplina autonoma e non come mera operazione ausiliaria.

Estremamente ricca e vasta è anche l'opera pubblicistica di Tarchi che è caratterizzata sia da volumi e saggi sia da articoli su riviste di settore. La pubblicazione più nota è l'opera in sei volumi titolata L'arte nell'Umbria e nella Sabina, edita tra il 1936 e il 1954, in cui, attraverso un percorso storico, che spazia dall'epoca etrusco-romana al Rinascimento, è illustrato un regesto tematico delle più importanti opere architettoniche e artistiche del territorio umbro e sabino, a carattere sia religioso che civile. L'opera presenta una vasta documentazione fotografica ottenuta a seguito di una diffusa campagna di indagine conoscitiva affiancata da un'ampia rassegna di disegni.

Tra il 1911 e il 1962, Tarchi svolge anche una prolifica carriera di progettista architettonico, incentrata su molteplici tipologie di lavoro: restauro di monumenti storici, ripristino di castelli, progettazione per arredo d'interni, nuove realizzazione di edifici pubblici e privati (scuole, sedi istituzionali, complessi termali, chiese, ville, cappelle cimiteriali e monumenti commemorativi). In virtù delle doti di abile disegnatore Tarchi collabora alla progettazione in occasione dei grandi concorsi nazionali svolti durante il periodo del Ventennio fascista.

La maggior parte delle opere di Tarchi appartiene allo stile eclettico e i suoi interventi di ripristino si concentrano sulla ricomposizione figurativa della facciata in stile neomedievale, nelle varianti neogotica-neoromanica o neorinascimentale, attuata attraverso il riposizionamento seriale delle bucature, l'inserimento di elementi in laterizio (marcapiani o ghiere di coronamento delle aperture) e di balconi lapidei. La sua realizzazione più nota è l'intervento di ripristino della tomba di San Francesco nella cripta della Basilica di Assisi che viene ridisegnata, così come la si può ammirare oggi, secondo uno stile eclettico austero e sobrio, sostituendo il sepolcro esistente realizzato in stile neoclassico da Pasquale Belli.

Principali opere[modifica | modifica wikitesto]

Realizzazioni

  • 1911-12 Gualdo Tadino (Pg), chiesa di San Donato – restauro
  • 1915 Perugia, caffè e sala da the Vitalesta
  • 1915-16 Perugia, cappella funeraria della famiglia Agostini
  • 1915-36 Monte Vibiano Vecchio di Marsciano (Pg), castello Sereni – restauro e ripristino
  • 1915-36 Sant'Elena di Marsciano (Pg), villa Sereni – restauro e ripristino
  • 1916 Perugia, salsamenteria Puccinelli
  • 1916-17 Perugia, palazzo Ajò – ripristino
  • 1916-17 Foligno (Pg), Palazzo Comunale – ripristino e sistemazione interna
  • 1917 Città della Pieve (Pg), palazzo del “Nuovo Credito Umbro” - ripristino
  • 1917-19 Tordimonte di Orvieto (Tr), chiesa parrocchiale
  • 1917-27 Tordimonte di Orvieto (Tr), castello Brazzetti – ripristino
  • 1918 Passignano sul Trasimeno (Pg), monumento ai Caduti
  • 1918-19 Passignano sul Trasimeno (Pg), palazzine Ciucci – ripristino
  • 1918-19 Perugia, casa Rossi – ripristino
  • 1919-21 Reggio Emilia, edificio sede della Scuola Industriale
  • 1920-22 Spoleto (Pg), palazzetto Onofri – ripristino
  • 1921 Il Cairo (Egitto), palazzi del Sultano – restauro
  • 1921 Perugia, chiesa di Santa Maria della Valle – ripristino
  • 1921-22 Perugia, Cappella degli Oddi nella chiesa di San Francesco al Prato – ripristino
  • 1921-22 Perugia, palazzetto Villanis – ripristino
  • 1921-23 Assisi (Pg), palazzetto Capello – ripristino
  • 1921-26 Pizzoli (Aq), castello Dragonetti de Torres – ripristino
  • 1922 Spoleto (Pg), cappella funeraria della famiglia Arcangeli
  • 1922-24 Spoleto (Pg), sistemazione di piazza Pianciani
  • 1923-25 Roma, villa Marta
  • 1924-25 Spoleto (Pg), case Luciani – ripristino
  • 1924-26 Roma, villa Borghesiana
  • 1925 Sant'Elena di Marsciano (Pg), altare maggiore per la chiesa parrocchiale
  • 1925-28 Castellamare di Stabia (Na), stabilimenti termali
  • 1925-30 Spoleto (Pg), casa dei Maestri Comacini e chiesa di San Domenico – ripristino
  • 1925-32 Assisi (Pg), tomba di San Francesco e cripta della Basilica – ripristino
  • 1926-27 Los Angeles (USA), mausoleo nel Cimitero Forest Lawn
  • 1926-28 Brà (To), cappella funeraria delle famiglie Fasola e Giraudi
  • 1926-30 Chianciano Terme (Si), stabilimenti termali Sillene
  • 1926-30 Ragusa, palazzo del Governo
  • 1926-30 Ragusa, edificio scolastico
  • 1927-28 Orvieto (Pg), cappella funeraria della famiglia Netti
  • 1927-30 Poppi (Ar), monumento agli eroi della guerra
  • 1928-29 Roma, castello di Tor Crescenza – ripristino
  • 1928-30 Assisi (Pg), sede dell'Istituto Serafico
  • 1929-30 Orvieto (Tr), altare per il corpo di san Felice nella cappella del SS. Corporale
  • 1929-30 Tivoli (Roma), edificio scolastico
  • 1929-31 Pila di Perugia, villa Guardabassi – ripristino
  • 1930 Monte Vibiano Vecchio di Marsciano (Pg), cappella gentilizia
  • 1930-32 Tivoli (Roma), stabilimenti termali Acque Albule
  • 1930-33 Chianciano Terme (Si), stabilimenti termali Acquasanta
  • 1930-35 Mercatello di Marsciano (Pg), chiesa e casa parrocchiale
  • 1932-33 Assisi (Pg), lampada votiva per la tomba di San Francesco
  • 1932-33 Ragusa, cappella funeraria della famiglia Pennavaria
  • 1933 Cerqueto di Marsciano (Pg), asilo infantile “Luisa Sereni”
  • 1933-35 Acqui Terme (Al), stabilimento termale e albergo
  • 1934-35 Stimigliano Sabina (Ri), chiesa e dopolavoro
  • 1934-36 Foligno (Pg), Palazzo del Podestà – ripristino e sistemazione interna
  • 1934-50 Todi (Pg), portale della chiesa del SS. Crocifisso – ripristino
  • 1949-50 Castiglione in Teverina (Vt), arredi sacri per la chiesa dei santi Filippo e Giacomo
  • 1950-55 Caltagirone (Ct), campanile della cattedrale
  • 1950-58 Ponte Rio di Todi (Pg), chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo
  • 1960-62 Caltagirone (Ct), mausoleo di don Luigi Sturzo

Progetti e concorsi

  • 1917-18 Perugia, ipotesi di restauro della facciata della Corte di Assise e del Palazzo del Capitano del Popolo
  • 1919 Perugia, progetto di palazzine in linea
  • 1920 Orvieto (Tr), Villino Urbani
  • 1923-26 Perugia, sistemazione di Piazza d'Armi
  • 1925 Milano, concorso per il monumento ai Caduti in Guerra
  • 1926 Spoleto (Pg), ripristino della Rocca Albornoziana
  • 1927 Ragusa, progetti per la Casa del Fascio, il Monumento Faro, la Fontana del Littorio, il Palazzo di Giustizia, la Sistemazione di Piazza Umberto I, la Galleria Mussolini
  • 1929-37 Chianciano Terme (Si), albergo Etruria
  • 1930 Poppi (Ar), sistemazione della parte di Bramasole
  • 1930-32 Poppi (Ar), ripristino del Castello
  • 1934 Roma, Concorso Nazionale per il Palazzo Littorio
  • 1934 Bologna, Concorso Nazionale per la facciata della chiesa di San Petronio
  • 1935 Monte Pizzo Falcone (Na), ipotesi di sistemazione
  • 1952 Caltagirone (Ct), progetto per una cappella monumentale nel cimitero

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Scritti di Ugo Tarchi

  • L'Arco etrusco e la porta marzia in Perugia, in “L'Architettura italiana”, X, fasc. 11, 1915.
  • Rinvenimento di affreschi nella Chiesa di S. Giuliana in Perugia, Unione Tipografica Cooperativa, Perugia 1917.
  • Sul ripristino e restauro del Palazzo del Capitano del Popolo in Perugia (oggi Palazzo di Giustizia), e sulla nuova facciata dell'adiacente Sede della Corte di Assise, Unione Tipografica Cooperativa, Perugia 1917, anche in “Bollettino della Regia Deputazione di Storia Patria per l'Umbria”, XXII, fasc. 2-3, n. 57, 1917, pp. 169-202.
  • Sul ripristino e restauro del Palazzo del Capitano del Popolo in Perugia (oggi Palazzo di Giustizia) e sulla nuova facciata dell'adiacente sede della Corte di Assise [con aggiunte di altri progetti riguardanti monumenti o località della città di Perugia], Bestetti e Tumminelli, Milano 1920.
  • Sullo scoprimento completo e sulla miglior conservazione del mosaico romano, ora nascosto sotterra presso la demolita Chiesa di S. Elisabetta in Perugia, Unione Tipografica Cooperativa, Perugia 1921, anche in “Bollettino della Regia Deputazione di Storia Patria per l'Umbria”, XXIV, fasc. 1-3, 1920, pp. 283-287.
  • Pel ripristino del Palazzo di Giustizia di Perugia (l'antico palazzo del capitano del popolo), in “L'Architettura italiana”, XVII, fasc. 10, 1922.
  • L'Architettura e l'Arte Musulmana in Egitto e nella Palestina, C. Crudo e C., Torino 1922.
  • Studi e progetti della scuola di architettura perugina, Bestetti e Tumminelli, Milano 1923.
  • L'architettura e l'arte nell'antico Egitto, C. Crudo e C., Torino 1924.
  • La tomba di San Francesco, in “Arte Cristiana”, XIII, n. 8, 1925.
  • con Ermenegildo Luppi, Milano ai caduti in guerra. Concorso di secondo grado fra i sette prescelti, Fratelli Palombi, Roma 1926.
  • Il parco della Vittoria a Perugia. Relazione e preventivo, s.e., s.l. 1927.
  • Un paese che rifiorisce: Chianciano, in “Le vie d'Italia”, XXXIV, n. 6, Touring Club Italiano, 1928.
  • Criteri artistici, in “Assisi basilica patriarcale e cappella di S. Francesco per l'inaugurazione della nuova cripta”, Treves, Treccani, Tumminelli, Milano-Roma 1932, pp.14-15.
  • Relazione sul ripristino della Rocca di Spoleto, Premiata tipografia dell'Umbria, Spoleto s.d.
  • L'arte nell'Umbria e nella Sabina. Vol. I. L'arte etrusco-romana nell'Umbria e nella Sabina, Fratelli Treves, Milano 1936.
  • L'arte nell'Umbria e nella Sabina. Vol. II. L'arte cristiano-romanica nell'Umbria e nella Sabina, Fratelli Treves, Milano 1937.
  • L'arte nell'Umbria e nella Sabina. Vol. III. L'arte medievale nell'Umbria e nella Sabina. Architettura civile: dalla metà del sec. XIII al principio del sec. XV, Fratelli Treves, Milano 1938.
  • L'arte nell'Umbria e nella Sabina. Vol. IV. L'arte medievale nell'Umbria e nella Sabina. Architettura religiosa: dalla metà del secolo XIII al principio del secolo XV, A. Garzanti, Milano 1940.
  • Relazione sui rilievi e la ricostruzione dell'antico isolato di “San Francesco Piccolo” in Assisi, società editrice Oderisi, Gubbio 1941; riedizione Relazione sui rilievi e la ricostruzione dell'antico isolato di S. Francesco Piccolo in Assisi, Spoleto 1942.
  • Rilievi e ricostruzioni di monumenti romani dell'Umbria, C. Colombo, Roma 1942, anche in “Bollettino del Museo dell'Impero romano”, XII, 1941.
  • L'arte nell'Umbria e nella Sabina. Vol. V. L'arte del rinascimento (e secoli posteriori) nell'Umbria e nella Sabina. Architettura civile: dal principio del secolo XV a tutto il secolo XVIII, A. Garzanti, Milano 1942.
  • La villa detta “La Simonetta” nel suburbio di Milano, Libreria dello Stato, Roma 1953.
  • L'arte nell'Umbria e nella Sabina. Vol. VI. L'arte del rinascimento (e secoli posteriori) nell'Umbria e nella Sabina. Architettura religiosa: dal principio del secolo XV a tutto il secolo XVIII, A. Garzanti, Milano 1954.
  • I calchi michelangioleschi nell'Accademia di Perugia e i marmi nella Cappella Medicea, A. Garzanti, Milano 1954.

Scritti su Ugo Tarchi

  • Guido Anichini, La Cripta sepolcrale di San Francesco in Assisi, Sindacato Italiano Arti Grafiche, Roma 1932.
  • Ottorino Gurrieri, Mostra dei disegni dei monumenti perugini ed umbri dall'era etrusca al secolo XVIII dell'architetto Ugo Tarchi, Perugia, Chiesa di San Luca evangelista del Sovrano Militare Ordine di Malta, dicembre 1977, Grafiche Benucci, Perugia 1977.
  • Ottorino Gurrieri, I disegni dei monumenti di Perugia e dell'Umbria di Ugo Tarchi, Cassa di Risparmio di Perugia, Perugia 1979.
  • Giancarlo Paoletti, Le vicende costruttive dal XVI al XX secolo e le prime proposte di restauro, in La Rocca di Spoleto. Studi per la storia e la rinascita, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 1983, pp. 131-138.
  • Felice Rossetti, Ugo Tarchi architetto della cripta di S. Francesco d'Assisi, Il Leccio, Siena 1983.
  • Paolo Belardi, La cripta di San Francesco in Assisi di Ugo Tarchi, in “Artinumbria”, 9 (1986), anno III, p. 17.
  • Cesare Vivaldi – Paolo Belardi, Una lettera e una risposta, in “Artinumbria”, n. 10 (1986/1987), anno III, p. 20.
  • Giorgio Muratore, Fedora Boco (a cura di), Scuola e Architettura. L'evoluzione del disegno architettonico dal 1790 al 1940 nelle Raccolte dell'Accademia di Belle Arti di Perugia, Benucci Editore, Perugia 1989, pp. 69-71.
  • Francesco Mitridate, Ricognizione sull'attività di Ugo Tarchi architetto 1887-1978, tesi di laurea in Architettura, Università degli Studi di Firenze, a.a. 1988-89, relatore prof. Alessandro Gambuti.
  • Giovanna Bozzi, “Restauro” “Ripristino” “Ricostruzione”. Progetti di Ugo Tarchi tra rispetto dell'antico ed esigenze dei tempi moderni: l'attività umbra, tesi di laurea in Lettere e Filosofia, Università degli Studi di Perugia, a.a. 1989-90, relatore prof. Francesco Federico Mancini, correlatore A. I. Galletti.
  • Paola Mercurelli Salari, Tarchi Ugo, in Ezio Genovesi, Elvio Lunghi (a cura di), Arte ad Assisi 1882-1942, Grafiche Diemme, Bastia Umbra 1993, pp. 178-179.
  • Giovanna Bozzi, “Restauro” “Ripristino” “Ricostruzione”. Progetti di Ugo Tarchi tra rispetto dell'antico ed esigenze dei tempi moderni: l'attività umbra, in “Annali della Facoltà di Lettere e Filosofia. 2. Studi Storico-Antropologici volume XXVII, nuova serie volume XIII, 1989-90”, Università degli Studi di Perugia, Perugia 1994, pp. 88-112.
  • Paolo Belardi, “Povera architettura nostra!” Sulle sperimentazioni antiquarie in Umbria di Ugo Tarchi (1887-1978), in “L'Ingegnere Umbro”, 47 (2003), pp. 19-21.
  • Paolo Belardi, Lo storicismo inventivo di Ugo Tarchi nel progetto di ripristino della Rocca di Spoleto, in Gian Carlo Leoncilli Massi, Bruno Mario Broccolo (a cura di), Rocca Albornoziana di Spoleto. Studi e riflessioni sul restauro, Banca Popolare di Spoleto, Spoleto 2005, pp. 167- 171.
  • Fernando Cavassa, Le “Palazzine Ciucci” a Passignano sul Trasimeno (Pg) di Ugo Tarchi. Dal rilievo alle ipotesi ricostruttive, tesi di laurea triennale in Ingegneria Civile, Università degli Studi di Perugia, a.a. 2005-06, relatore prof. Paolo Belardi, correlatore ing. Simone Bori.
  • Diego Migliorati, Rilievo architettonico dell'asilo infantile “Luisa Bologna Sereni” di Ugo Tarchi a Cerqueto (Pg), tesi di laurea triennale in Ingegneria Civile, Università degli Studi di Perugia, a.a. 2005-06, relatore prof. Paolo Belardi, correlatore ing. Simone Bori.
  • Gianluca Polidoro Saginario, Rilievo architettonico della chiesa di Santa Maria della Valle a Perugia di Ugo Tarchi, tesi di laurea triennale in Ingegneria Civile, Università degli Studi di Perugia, a.a. 2005-06, relatore prof. Paolo Belardi, correlatore ing. Simone Bori.
  • Paolo Caporicci, Ugo Tarchi (1887-1978): il rilievo dello “stile”, tesi di laurea triennale in Ingegneria Civile, Università degli Studi di Perugia, a.a. 2006-07, relatore prof. Paolo Belardi, correlatore ing. Simone Bori.
  • Luca Febbraro, Rilievo architettonico della “casa dei maestri comacini” e della “palazzina Onofri” di Ugo Tarchi a Spoleto, tesi di laurea triennale in Ingegneria Civile, Università degli Studi di Perugia, a.a. 2006-07, relatore prof. Paolo Belardi, correlatore ing. Simone Bori.
  • Matteo Restani, Rilievo architettonico della scalinata di piazza Pianciani di Ugo Tarchi a Spoleto, tesi di laurea triennale in Ingegneria Civile, Università degli Studi di Perugia, a.a. 2006-07, relatore prof. Paolo Belardi, correlatore ing. Simone Bori.
  • Luca Treta, La chiesa dei ss. Filippo e Giacomo a Castiglione in Teverina (Vt) di Ugo Tarchi. Rilievi e ipotesi ricostruttive, tesi di laurea triennale in Ingegneria Civile, Università degli Studi di Perugia, a.a. 2006-07, relatore prof. Paolo Belardi, correlatore ing. Simone Bori.
  • Fernando Valenti, Ponte Rio – Pian di Porto la Villa e la Parrocchia. Cinquant'anni della Chiesa di Maria Regina Assunta in Cielo in Ponte Rio, s.e., Todi 2007.
  • Simone Bori, Le radici mediterranee dell'eclettismo in Umbria. Le architetture di Ugo Tarchi, in Carmine Gambardella, Ornella Zerlenga, Nicola Pisacane, Pasquale Argenziano, Gaia Giordano (a cura di), Le Vie dei Mercanti. Rappresentare il Mediterraneo, catalogo della mostra concorso del Quinto Forum internazionale di Studi (Capri 14-16 giugno 2007), La Scuola di Pitagora, Napoli 2008.
  • Simone Bori, Architettura fatta ad arte. Rilievo delle opere di Ugo Tarchi in Umbria, tesi di dottorato in Ingegneria Civile, Università degli Studi di Perugia, Perugia 2009.
  • Simone Bori, Nel fiorire delle architetture “in stile” in Umbria spicca la figura di Ugo Tarchi, in “Umbria Settegiorni”, n. 36 (1º ottobre 2010), anno XV, p. 30.
  • Simone Bori, Ugo Tarchi (1887-1978), in Paolo Belardi, Simone Bori (a cura di), 1861-1939. L'architettura della Perugia postunitaria, EFFE - Fabrizio Fabbri Editore, Perugia 2013 pp. 266-277.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN52773024 · ISNI (EN0000 0000 6630 0066 · LCCN (ENn85259615 · GND (DE129613703 · ULAN (EN500047890 · BAV ADV10101746 · WorldCat Identities (ENn85-259615
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie