Torretta di Crucoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Torretta di Crucoli
frazione
Torretta di Crucoli – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Crotone-Stemma.png Crotone
ComuneCrucoli-Stemma.png Crucoli
Territorio
Coordinate39°26′58.4″N 17°02′26.2″E / 39.449556°N 17.040611°E39.449556; 17.040611 (Torretta di Crucoli)Coordinate: 39°26′58.4″N 17°02′26.2″E / 39.449556°N 17.040611°E39.449556; 17.040611 (Torretta di Crucoli)
Altitudine19 m,s,l,m, m s.l.m.
Abitanti2 369
Altre informazioni
Cod. postale88812
Fuso orarioUTC+1
TargaKR
Nome abitantitorrettani
PatronoSan Francesco di Paola
Giorno festivo2 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Torretta di Crucoli
Torretta di Crucoli

Torretta di Crucoli, detta anche Torretta o Crucoli Torretta, è una frazione del comune di Crucoli (di cui costituisce il nucleo più abitato), affacciata sul mar Ionio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime testimonianze di Torretta risalgono all'età romana repubblicana, con ritrovamenti archeologici a partire dai secoli V-VIII secolo, che fanno supporre che l'abitato costituisse il nucleo dell'antico insediamento di Paternum[1] lungo la via consolare Traianea Jonica[2]. Oltre a numerose anfore, manifatture in terracotta e tombe, nelle immediate vicinanze di Torretta furono rinvenuti negli anni 1950 i resti di un'imponente villa romana munita di terme[2]. Successivamente furono rinvenute monete, mura ed una rete idrica di epoca romana.

Il moderno centro abitato della frazione nasce agli inizi del '900, con lo sviluppo del turismo e l'edificazione dei primi condomini presso la zona del lungomare, oltre che della Stazione di Crucoli sulla ferrovia Jonica. Il culmine del turismo a Torretta è stato dagli anni 1960 fino alla fine degli anni 1990.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Torretta si eleva su 19 m.s.l.m. Nonostante il paese è circondato da colline di media altezza, la costa è piuttosto bassa e sabbiosa.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Nella frazione è presente un edificio della seconda metà del XV secolo, chiamato "La Torretta", costruita in seguito alle invasioni turche e al saccheggio del 1577, nel periodo in cui Crucoli fu sotto la signoria dei D'Aquino[3]. Essa aveva il compito di proteggere le tenute feudali alla marina e di difendere il luogo nel quale avveniva l'imbarco del grano, che i feudatari vendevano ai mercanti napoletani. Situata sulla strada pubblica costiera, fu utilizzata dagli Amalfitani anche come luogo di accoglienza[4]. La torretta venne saccheggiata dagli abitanti di Rossano anche il 27 febbraio 1764 durante la grave carestia che colpì il Regno di Napoli[5].

Nei pressi di Torretta e nelle sue vicinanze sono presenti altri numerosi edifici storici, tra cui la settecentesca Villa Ciuranà, la Villa Cassia in stile romanico e la Villa Clausi di epoca normanna che è stata dichiarata monumento nazionale[6].

A Torretta sono presenti due chiese: la prima è sulla statale ed è intitolata a San Francesco di Paola, la più antica; la seconda è la chiesa dedicata a Maria Madre della Chiesa, ed è la più grande e moderna.

Di interesse è il Museo Archeologico privato "Melissa Palopoli" che raccoglie testimonianze fittili e di altro genere dall'Età del Ferro, passando per quella Greca, la civiltà degli Enotri e quella dei Brettii.

Nelle immediate vicinanze del centro abitato, sulla SS Jonica tra Torretta e Cariati, è presente una tomba Brettia.

Attività turistiche[modifica | modifica wikitesto]

A Torretta il turismo è basato sul mare, infatti, sul lungomare vi sono diversi "lidi". Oltre alle stazioni balneari si trovano due luoghi dove i bimbi possono giocare.

Durante la stagione balneare, e particolarmente in agosto, il centro si anima notevolmente, grazie all'apporto sia dei turisti che dei numerosi abitanti trasferitisi in altre città e all'estero, che però ritornano per le ferie.

D'interesse la "Sagra della sardella", una particolare salsa piccante a base di pesce e di spezie piccanti. Durante gli anni Settanta/Ottanta essa si svolgeva a Torretta in agosto; mentre più recentemente essa si svolge a Crucoli. In occasione della sagra, il Comune di Torretta normalmente mette in opera un servizio di autobus per quanti dalla marina vogliano raggiungere il paese in collina.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

A Torretta vi è la squadra calcistica omonima, chiamata per l'appunto "Torretta".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ernesto Palopoli, Il borgo romano di Paternum a Torretta di Crucoli (PDF), in Il bel paese Calabria, 2,3,5, 1995.
  2. ^ a b Giuseppe Pipita, Sotto Torretta c'è una città romana, Comune di Crucoli. URL consultato il 29 aprile 2016.
  3. ^ Gal Kroton (a cura di), Marchesato del Crotonese (PDF)[collegamento interrotto], Clementi, p. 18.
  4. ^ La Torretta di Crucoli - Archivio Storico di Crotone
  5. ^ Gal Kroton (a cura di), Marchesato del Crotonese (PDF)[collegamento interrotto], Clementi, p. 16.
  6. ^ Le Ville, Comune di Crucoli. URL consultato il 29 aprile 2016.
Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calabria