Tetovo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tetovo
comune
(SQ) Tetovë
Tetovo – Stemma
Tetovo – Bandiera
Tetovo – Veduta
Tetovo – Veduta
Tetovo vista dalle montagne
Localizzazione
StatoMacedonia del Nord Macedonia del Nord
Regione
Territorio
Coordinate42°00′37″N 20°58′17″E / 42.010278°N 20.971389°E42.010278; 20.971389 (Tetovo)
Altitudine468 m s.l.m.
Superficie261,89 km²
Abitanti124 770 (2021)
Densità476,42 ab./km²
Altre informazioni
Linguealbanese e macedone
Cod. postale1200
Prefisso+389(0)44
Fuso orarioUTC+1
TargaTE
Nome abitantiTetovar
Cartografia
Tetovo – Localizzazione
Tetovo – Localizzazione
Sito istituzionale

Tetovo (in albanese Tetovë) è una città macedone di 84.770 abitanti. Sorge nel nord-ovest della nazione balcanica.

In virtù delle numerose istituzioni politiche e culturali che vi hanno sede, è considerata la capitale della minoranza albanese in Macedonia. Come tutto il nord-ovest della Macedonia, anche la città è a larga maggioranza etnica albanese.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il comune confina con il Kosovo a nord e ad ovest, il comune di Tearce a nord-est, il comune di Jegunovce a est, il comune di Želino a sud-est, il comune di Brvenica a sud e il comune di Bogovinje a sud-ovest.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Vi sono diverse fonti sull'origine del nome Tetovo. Secondo le fonti albanesi il nome deriva dall'albanese tet (otto) e ov (battaglia), con riferimento al fatto che Tetovo è stata conquistata dalla popolazione del posto con otto battaglie nel 1435. Secondo fonti macedoni invece la città prende il nome dall'eroe macedone Tetov che secondo la leggenda uccise un mostro che viveva nel luogo dove ora sorge Tetovo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La città presenta una storia estremamente ricca ed avvincente, che si è stimato ebbe inizio circa 6.100 anni prima della nascita di Cristo. Verso la fine del IV secolo a.C. la zona fu raggiunta da svariate popolazioni delle steppe dell'area indio-orientale, le quali apportarono notevoli progressi nel campo della conoscenza e della lavorazione dei metalli. Uno dei periodi più floridi per la zona dell'odierna Tetovo e più in generale per tutta la Macedonia fu quello compreso tra il III ed il II secolo a.C., gli anni di massimo splendore della cultura greca, i cui influssi benefici raggiungevano buona parte dei Balcani meridionali. Proprio in questo periodo nell'area di Tetovo venne fondata Pelagia, caduta pochi anni dopo la nascita di Cristo in mano romana. Falcidiata per secoli dalle avanzate delle tribù barbariche, la città passò prima nelle mani dei bizantini e poi in quelle delle popolazioni slave, fino ad essere annessa all'Impero ottomano. La presenza musulmana finì per caratterizzare profondamente l'aspetto urbano di Tetovo, che si arricchì di moschee, bagni e mercati. Disgregatosi l'Impero, superate le due drammatiche guerre mondiali e gli anni della dittatura comunista, la città, come del resto tutta la Macedonia, ottenne l'indipendenza nel 1991.

Cattedrale ortodossa dei Santi Cirillo e Metodio, a Tetovo

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Il numero degli abitati del comune è 19. Vi è una città e 18 frazioni. La popolazione del comune è 84.770. I gruppi etnici nel comune includono:


Il numero degli abitati del comune è 19. Vi è una città e 18 frazioni. La popolazione del comune è 84.770. I gruppi etnici nel comune includono:

Composizione etnica 2021
Gruppo etnico censimento

2021

Numero %
Albanesi 60,460 71.32
Macedoni 15,529 18.32
Rom 1,885 2.22
Turchi 1,746 2.06
Serbi 256 0.3
Bosniaci 189 0.22
Altri 337 0.4
Totale 84,770

In base al censimento del 2021 la provincia di Tetovo che comprende 19 comuni (Tetovo + 18 villaggi) ha una popolazione di 84.770 abitanti così divisi dal punto di vista etnico:

Località[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è formato dall'insieme delle seguenti località:

  • Bogovinije
  • Veshalla
  • Brodec
  • Celopek
  • Vejce
  • Bozovce (Klloshar)
  • Gajre
  • Reçica e madhe
  • Germo
  • Jedoarce
  • Lavce
  • Lisec
  • Reçica e vogël
  • Otunje
  • Poroj
  • Sarakino
  • Selce
  • Fališ
  • Djepčište
  • Šipkovica
  • Pirok
  • Rasadisht
  • kallnik (kafetteria marigona)
  • Tetovo (sede comunale)

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre principali della città sono il Fudbalski Klub Škendija, sostenuto dagli albanesi, il Fudbalski Klub KF Teteks tifato dai macedoni. Altre squadre sono il Fudbalkski Klub KF Renova, il Fudbalkski Klub KF Recica e il Fudbalkski Klub Kf Drita. La città è sede anche del Fudbalski Klub Ljuboten, il più antico club della Macedonia del Nord.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Tetovo è gemellata con:

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nel romanzo del 1966 "Il ladro che non poteva dormire" (The thief who couln't sleep) di Lawrence Block, Tetovo è teatro di una rivolta popolare contro il regime jugoslavo e a favore della creazione di una repubblica indipendente macedone

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN136080610 · LCCN (ENn83142741 · GND (DE4106189-5 · J9U (ENHE987007557523005171
  Portale Macedonia del Nord: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Macedonia del Nord