Terremoto di Vrancea del 1977

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Terremoto di Vrancea
1977 Vrancea earthquake.jpg
Data 4 marzo 1977
Ora 21:21
Magnitudo Richter 7,2
Profondità 89 km
Epicentro Paltin, Distretto di Vrancea
45°46′12″N 26°45′36″E / 45.77°N 26.76°E45.77; 26.76Coordinate: 45°46′12″N 26°45′36″E / 45.77°N 26.76°E45.77; 26.76
Nazioni colpite Romania Romania
Bulgaria Bulgaria
URSS URSS
Vittime 1570
Mappa di localizzazione: Romania
Terremoto di Vrancea del 1977
Posizione dell'epicentro
Crollo di una chiesa a seguito del terremoto di Bucarest

Il terremoto di Vrancea, in Romania noto come Cutremurul din 1977 (Cutremurul din '77) si scatenò alle 21:22:22 locali di venerdì 4 marzo 1977.[1] Delle 1.570 vittime che causò, ben 1.424 vivevano a Bucarest e tra queste c'erano il famoso attore Toma Caragiu, il poeta Anatol E. Baconski, la cantante Doinea Badea.

Ha avuto una magnitudo di 7,2 Ml[2], è durato 55 secondi, 56 secondo altre fonti[3] con 1.570 vittime (1.578 da altre fonti[3]) di cui 1.391 (1.424 secondo altre fonti[3]) solo in Bucarest.[4] Il suo ipocentro è stato individuato nel distretto di Vrancea ad una profondità di 94 km. Circa 35.000 edifici sono stati danneggiati, danni che sono stati calcolati ammontare ad una cifra di 2 miliardi di dollari.

A Bucarest 33 grandi palazzi sono andati distrutti (molti di questi erano stati costruiti prima della Seconda guerra mondiale e mai restaurati), ma dopo quella data il governo rumeno impose nella costruzione di palazzi degli standard antisismici.

Purtroppo il terremoto fu anche un pretesto per la distruzione di circa 1/3 dell'abitato per far posto al cosiddetto Centrul Civic, in stile neo-stalinista, voluto da Nicolae Ceausescu, che, pare, fosse rimasto colpito dall'architettura di Pyongyang durante una visita di stato.

In Bulgaria questo terremoto è chiamato il "Terremoto di Svishtov" cioè il nome della città in territorio bulgaro che ebbe come conseguenza la distruzione di tre palazzi con la morte di 100 persone.

Repliche[modifica | modifica wikitesto]

Il terremoto ebbe diverse repliche di magnitudo inferiore. La più forte il 5 marzo ora 02:00, profondità di 109 km con magnitudo 4,9 gradi Richter, e repliche successive di 4,3 e 4,5 gradi Richter.[5]

Effetti[modifica | modifica wikitesto]

Il terremoto si avvertì in tutta Europa del Sud-Est, fino a Mosca e San Pietroburgo. Nella Muntenia, Moldova, con effetti sul suolo.[1]

Intensità nelle diverse zone[6]
Intensità Località Distanza epicentro Distanza focale
V Brașov 91 143
VI Vrâncioaia 2 110
VI–VII Craiova
Galați
288
112
308
157
VII–VIII Alexandria
Buzău
Focșani
Ploiești
Zimnicea
234
80
39
115
268
259
136
117
159
290
VIII-IX Bucarest 166 199

Vittime[modifica | modifica wikitesto]

Personalità venute a mancare:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]