Tanti auguri a te

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Tanti auguri a te è una celeberrima canzone utilizzata nel mondo occidentale per festeggiare la ricorrenza del compleanno. La melodia originale proviene dalla versione inglese (Happy Birthday to You), composta in origine da due sorelle statunitensi, Mildred Janie Hill (Louisville, 27 giugno 1859 - Chicago, 5 giugno 1916) e Patty Smith Hill (Anchorage, 27 marzo 1868 - New York, 25 maggio 1946) nel 1893, quando erano maestre di asilo a Louisville (Kentucky). I versi vennero creati come un saluto di ingresso all'aula da parte della classe, e recitavano "Good Morning to All" (Buongiorno a tutti).

Aiuto
Happy Birthday to You (info file)
File autoprodotto con voce vocalizzata e strumenti di sintesi

Non si sa con certezza chi abbia composto le parole attuali in inglese (e neanche in italiano).

Musica[modifica | modifica wikitesto]

\relative c' { \key f \major \time 3/4 \partial 4 c8. c16 | d4 c f | e2 c8. c16 | d4 c g' | f2 c8. c16 | c'4 a f | e( d) bes'8. bes16 | a4 f g | f2 \bar "|." } \addlyrics { Tan -- ti augu -- ri a te, Tan -- ti augu -- ri a te, Tan -- ti augu -- ri a [nome], Tan -- ti augu -- ri a te }

Testo[modifica | modifica wikitesto]

La canzone, tradotta in decine di lingue, va così:

« Tanti auguri a te
tanti auguri a te
tanti auguri a (nome) - (oppure: tanti giorni felici, o: tanti auguri cara/caro (nome))
tanti auguri a te »

Pubblico dominio[modifica | modifica wikitesto]

La musica e il testo della canzone sono di pubblico dominio.[1][2]

Citazioni e rielaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Elio e le Storie Tese, tra il serio e il faceto, hanno prodotto una canzone intitolata Al mercato di Bonn, dove azzardano di aver scoperto che la musica di Tanti auguri a te faccia parte di un più ampio inedito di Beethoven. La canzone doveva comparire sull'album del 2003 Cicciput, ma è stata rimossa per la presunta violazione dei diritti d'autore, in quanto i supposti detentori dei diritti di Tanti auguri a te non avevano concesso l'autorizzazione ad usarla. Nel 2015 è stato accertato che la canzone in realtà era in pubblico dominio.[1][2]

Sempre gli Elii hanno successivamente improvvisato una curiosa versione del motivetto cantata al contrario, per festeggiare a modo loro il compleanno di Pier Luigi Bersani, all'interno di una puntata del programma RAI Parla con me andata in onda il 30 settembre 2009. La canzone è scritta in modo tradizionale.

Nel loro primo album Elio Samaga Hukapan Kariyana Turu il tastierista del gruppo Rocco Tanica canta la canzone registrata al contrario, che viene presentata come un "misterioso messaggio satanico".

Tra le rielaborazioni della famosa melodia vanno ricordate due originali orchestrazioni: il "Greeting Prelude" di Igor Strawinsky, composto per gli ottant'anni del direttore d'orchestra francese Pierre Monteux e "Happy Birthday" di Aaron Copland.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Happy Birthday libera da copyright: È di dominio pubblico. E Warner perde milioni di royalties
  2. ^ a b Happy Birthday to you è di tutti, negata l'esclusiva di copyright

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]