Tane (provincia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
In basso a sinistra, evidenziate in rosso, le isole di Tanegashima e Yakushima, che formavano la Provincia di Tane

La Provincia di Tane (多禰国 Tane-no kuni?) era una delle antiche province del Giappone. Era formata dalle isole meridionali di Tanegashima e Yakushima, che fanno attualmente parte della Prefettura di Kagoshima.[1]

Storia[modifica | modifica sorgente]

I tumuli (kofun?) rinvenuti a Tanegashima e due antichi santuari shintoisti di Yakushima suggeriscono che le isole rappresentassero il confine meridionale dello Stato di Yamato, l'antico nome del Giappone.[2]

Gli annali del periodo Nara citavano spesso il nome della provincia, Tane-no-kuni, per riferirsi a tutto l'arcipelago delle Ryūkyū:[3]

  • 675, durante il regno di Temmu: Ambasciatori di Tane no kuni furono ricevuti alla corte imperiale.[4]
  • 702, durante il regno di (Mommu}: Gli annali Shoku Nihongi riportano che le province di "Satsuma e Tane ruppero le relazioni disobbedendo al re. Fu inviato un esercito che le sottomise, fece un censimento ed installò dei funzionari. L'evento segna l'istituzione ufficiale delle due province.
  • 824, durante il regno di Junna nel periodo Heian, la provincia di Tane venne incorporata nella nuova Provincia di Ōsumi.[5] Una parte degli isolani, considerati barbari presso la corte imperiale, vennero trasferiti coma manovalanza al servizio del sovrano.
Jhomonsugi a Yakushima

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Nussbaum, Louis-Frédéric, a pag. 447
  2. ^ (EN) Denoon, Donald Multicultural Japan: Palaeolithic to Postmodern, a pag. 107
  3. ^ (EN) Tōyō Bunko: Memoirs of the Research Department of the Tōyō Bunko (the Oriental Library), Volumi 7-10, pag. 27. 1935
  4. ^ Beillevaire, Patrick: pag. 272
  5. ^ (JA) Izumi Haraguchi 原口泉, Shūichi Nagayama 永山修一, Masamori Hinokuma 日隈正守, Chitoshi Matsuo 松尾千歳, Takeichi Minamura 皆村武一: Kagoshima-ken no rekishi 鹿児島県の歴史, 1999.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]