Stefan Johannesson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stefan Johannesson
Stefan Johannesson.JPG
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Nome Kennet Stefan Johannesson
Federazione Svezia Svezia
Altezza 186 cm
Peso 84 kg
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
2001 -
Allsvenskan Arbitro
Attività internazionale
2003 - UEFA e FIFA Arbitro
Esordio Estonia - Polonia 1 - 2
20 agosto 2003

Kennet Stefan Johannesson (22 novembre 1971) è un arbitro di calcio svedese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Johannesson è diventato arbitro nel 1994, debuttando nella massima serie del campionato svedese sette anni dopo, nel 2001. Il 1º gennaio 2003 è nominato internazionale. In patria, nella massima serie svedese, ha diretto 262 partite (aggiornato all'8 maggio 2015).[1]

Già al suo primo anno da internazionale partecipa ad un torneo organizzato dall'UEFA: il Campionato europeo di calcio Under-17, in Portogallo. Dirige tre partite, tra cui una semifinale.

Fa il suo debutto in una gara ufficiale tra nazionali maggiori poco dopo, il 20 agosto del 2003, quando è chiamato a dirigere l'incontro amichevole tra Estonia e Polonia.

Successivamente, inizia ad essere designato per partite di preliminari di Intertoto e Coppa UEFA.

Ottiene per la prima volta una partita della fase a gironi di Coppa UEFA nell'ottobre del 2006, e un sedicesimo di finale della stessa competizione nel febbraio del 2009. Fa poi il suo esordio nella fase a gironi della Champions League nel novembre del 2010, dirigendo un match tra Žilina e Olympique Marsiglia.

In questi ultimi anni ha anche diretto partite tra nazionali, valide per le qualificazioni ai mondiali in Sudafrica del 2010 e ad Euro 2012.

Nel marzo del 2012 è selezionato ufficialmente come arbitro di porta in vista di Euro 2012, nella squadra arbitrale diretta dal connazionale Jonas Eriksson.[2] Quattro anni dopo viene confermato nel ruolo, e figurerà così come primo addizionale anche agli Europei in Francia, nella squadra arbitrale diretta dal connazionale Jonas Eriksson.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (SE) Avspark: Inför AIK - IFK Norrköping, su aikfotboll.se, 8 maggio 2015.
  2. ^ (EN) UEFA EURO 2012 Poland–Ukraine (PDF), su uefa.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]