Stazione di Cervia-Milano Marittima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cervia-Milano Marittima
già Cervia
stazione ferroviaria
Stazione di Cervia-Milano Marittima 01.JPG
Localizzazione
Stato Italia Italia
Località Cervia
Coordinate 44°15′30.6″N 12°20′49.92″E / 44.2585°N 12.3472°E44.2585; 12.3472Coordinate: 44°15′30.6″N 12°20′49.92″E / 44.2585°N 12.3472°E44.2585; 12.3472
Linee Ferrara-Rimini
Caratteristiche
Tipo Stazione in superficie
Stato attuale in uso
Attivazione 1884
Interscambi autobus urbani ed extraurbani, taxi
Dintorni centro storico
Statistiche passeggeri
al giorno 784 (2007)
Fonte RFI

La stazione di Cervia-Milano Marittima è una stazione ferroviaria situata sulla linea Ferrara-Rimini nel comune di Cervia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione, in origine denominata "Cervia", venne inaugurata ufficialmente il 1º settembre 1884, in concomitanza con l'apertura del tronco Ravenna-Cervia della ferrovia Ferrara-Rimini.

Il 4 luglio 1886 fu inaugurato il tronco Cervia-Cesenatico, di conseguenza la stazione divenne passante.

Nel 1961 assunse la denominazione attuale[1].

Struttura e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La gestione degli impianti è affidata a Rete Ferroviaria Italiana (RFI), mentre la pulizia e la manutenzione degli spazi aperti al pubblico è affidata al Comune.

Fabbricati[modifica | modifica wikitesto]

Il fabbricato viaggiatori è una struttura in muratura a due piani. Il piano terra, oltre a ospitare la sala d'attesa, è sede di un'agenzia che si occupa anche della rivendita di biglietti. Vi sono inoltre locali tecnici non accessibili al pubblico.

Accanto al fabbricato viaggiatori è presente un piccolo ad edificio che ospita i servizi igienici e uno più grande adibito a bar.

La stazione dispone di uno scalo merci (oggi in disuso) con annesso magazzino (in mattone, di architettura molto simile agli altri magazzini merci delle stazioni ferroviarie italiane) che viene usato come deposito.

Piazzale binari[modifica | modifica wikitesto]

Il piazzale dispone di tre binari, tutti dedicati al servizio passeggeri. Il binario 2 è il binario di corsa, mentre l'1 e il 3 vengono usati per precedenze e incroci.

Non è presente il sottopassaggio, per cui la banchina a servizio dei binari 2 e 3 è raggiungibile tramite due passerelle a raso.

Vi sono inoltre alcuni binari tronchi a servizio dello scalo merci, che attualmente vengono utilizzati da RFI per ricoverare mezzi di servizio.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita da treni regionali svolti da Trenitalia (controllata del gruppo Ferrovie dello Stato) e da Ferrovie Emilia Romagna nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Emilia-Romagna.

In totale sono circa cinquanta i treni che effettuano servizio in questa stazione, principalmente di categoria regionale[2]. Nel periodo estivo vengono effettuati anche servizi a media/lunga percorrenza a servizio di migliaia di vacanzieri che raggiungono Cervia e le sue località.

La stazione è impresenziata; la circolazione dei treni è regolata dal Dirigente Centrale Operativo con sede a Bologna Centrale[3].

Al 2007, l'impianto risultava frequentato da un traffico giornaliero di circa 800 persone[4].

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è classificata da RFI nella categoria "Silver"[5].

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Feature ticket office inv 2.svg Biglietteria automatica (solo biglietti regionali)
  • Biglietteria Interscambio autolinee
  • Accessibile Accessibilità per portatori di handicap
  • Aiga toilets inv.svg Servizi igienici
  • Aiga coffeeshop inv.svg Bar
  • taxi Taxi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ordine di Servizio n. 107 del 1961
  2. ^ Orario dei treni che effettuano servizio in questa stazione
  3. ^ RFI, Fascicolo Linea 85. pp. 65 e 74.
  4. ^ Dati statistici di Rete Ferroviaria Italiana, 2008
  5. ^ www.rfi.it, Stazioni dell'Emilia Romagna, rfi.it. URL consultato il 16 maggio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]