Stazione di Berlino-Spandau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Stazione di Berlin-Spandau)
Berlino-Spandau
(DE) Berlin-Spandau
stazione ferroviaria
2013-08 View from Rathaus Spandau 08.jpg
Localizzazione
StatoGermania Germania
LocalitàBerlino-Spandau
Coordinate52°32′04.92″N 13°11′44.88″E / 52.5347°N 13.1958°E52.5347; 13.1958Coordinate: 52°32′04.92″N 13°11′44.88″E / 52.5347°N 13.1958°E52.5347; 13.1958
LineeHamburger Bahn, Lehrter Bahn
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualein uso
Attivazione1910
Interscambivedi
 
Mappa di localizzazione: Berlino
Berlino-Spandau
Berlino-Spandau

La stazione di Berlino-Spandau (in tedesco Berlin-Spandau) è una stazione ferroviaria di Berlino, sita nel quartiere omonimo, nella zona nord-occidentale della città.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima stazione di Spandau (allorà città autonoma da Berlino) fu inaugurata nel 1846 sulla linea Berlino-Amburgo, e si trovava in località Stresow, dove oggi sorge l'omonima fermata.
Nel 1871 fu aperta una seconda stazione, sulla linea Berlino-Lehrte, circa nella posizione dell'attuale. Le due stazioni presero i nomi di Hamburger Bahnhof e Lehrter Bahnhof (da non confondere con gli omonimi scali berlinesi!).
Nel 1882 alla Hamburger Bahnhof fu raccordata la Stadtbahn.
Nel 1890 la Lehrter Bahnhof fu chiusa, e il traffico di entrambe le linee fu concentrato sull'Hamburger bahnhof, ribattezzata Spandau Personenbahnhof.
Nel 1910 fu aperta, sull'area della stazione attuale, la stazione Spandau West, adibita al traffico suburbano. La Personenbahnhof divenne Spandau Hauptbahnhof e fu adibita al traffico a lunga percorrenza.
Nel 1961, dopo la costruzione del Muro di Berlino, il traffico a lunga percorrenza fu deviato via Wannsee, e pertanto anche Spandau Hauptbahnhof fu utilizzata dal solo traffico S-Bahn. Nel 1976, tuttavia, fu riaperta anche per il traffico a lunga percorrenza.
Nel 1980, in concomitanza con la forte riduzione dei servizi S-Bahn di Berlino Ovest, fu eliminata anche la tratta transitante per Spandau. Fu infine riaperta nel 1998, assieme alla ricostruzione della stazione nella forma attuale, e al declassamento della vecchia Spandau Hauptbahnhof a fermata S-Bahn Stresow.

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione ha complessivamente 6 binari, tutti serviti da marciapiede e compresi sotto una grande arcata. Di questi, 2 sono adibiti alla S-Bahn.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

La rete ferroviaria passeggeri di Berlino dal 2006

Trasporto a lunga percorrenza[modifica | modifica wikitesto]

Spandau è un'importante stazione per il transito nazionale ed internazionale (servita anche da ICE, Eurocity ed Intercity), sulla direttrice nord-occidentale della Germania, sita nel punto di separazione delle linee Berlino-Amburgo e Berlino-Hannover. Si collega alla nuova Hauptbahnhof sia tramite la Stadtbahn est-ovest, che tramite la direttrice berlinese nord-sud (aperta nel 2006, in concomitanza con la nuova Hauptbahnhof).
Collegata nazionalmente con tutte (pressoché) le maggiori città tedesche, ha fra le varie destinazioni internazionali [1] Amsterdam, Varsavia, Praga e Budapest. Non vi sono attualmente dei collegamenti diretti, a differenza degli anni scorsi, con la Danimarca (dalla linea per Amburgo); come per il resto degli scali berlinesi.[senza fonte]

Trasporto regionale e S-Bahn[modifica | modifica wikitesto]

S-Bahn di Berlino
Linea S3
White dot.svg  Erkner
White dot.svg  Wilhelmshagen
White dot.svg  Rahnsdorf
White dot.svg  Berlin-Friedrichshagen
White dot.svg  Hirschgarten
White dot.svg  Berlin-Köpenick
White dot.svg  Wuhlheide
White dot.svg  Berlin-Karlshorst
White dot.svg  Betriebsbahnhof Berlin-Rummelsburg
White dot.svg  Berlin-Rummelsburg
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Ostkreuz
White dot.svg  Warschauer Straße Berlin U1.svg
White dot.svg  Berlin Ostbahnhof
White dot.svg  Jannowitzbrücke Berlin U8.svg
White dot.svg  Alexanderplatz Berlin U2.svg Berlin U5.svg Berlin U8.svg
White dot.svg  Hackescher Markt
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Berlin-Friedrichstraße Berlin U6.svg
White dot.svg  Berlin Hauptbahnhof Berlin U55.svg
White dot.svg  Bellevue
White dot.svg  Tiergarten
White dot.svg  Berlin Zoologischer Garten Berlin U2.svg Berlin U9.svg
White dot.svg  Savignyplatz
White dot.svg  Berlin-Charlottenburg Berlin U7.svg
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Berlin-Westkreuz
White dot.svg  Messe Süd (Eichkamp)
White dot.svg  Heerstraße
White dot.svg  Olympiastadion
White dot.svg  Pichelsberg
White dot.svg  Stresow
White dot.svg  Berlin-Spandau Berlin U7.svg
S-Bahn di Berlino
Linea S9
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Berlin-Pankow Berlin U2.svg
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Bornholmer Straße
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Schönhauser Allee Berlin U2.svg
White dot.svg  Prenzlauer Allee
White dot.svg  Greifswalder Straße
White dot.svg  Landsberger Allee
White dot.svg  Storkower Straße
White dot.svg  Berlin Frankfurter Allee Berlin U5.svg
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Ostkreuz
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Treptower Park
White dot.svg  Plänterwald
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Baumschulenweg
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Berlin-Schöneweide
White dot.svg  Betriebsbahnhof Berlin-Schöneweide
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Berlin-Adlershof
White dot.svg  Altglienicke
White dot.svg  Grünbergallee
White dot.svg  Berlin-Schönefeld Flughafen

La stazione è servita dalle linee S 3 e S 9 della S-Bahn,[2] dalle linee regionali RB 10, RB 13 e RB 14 e dalle linee regionali espresse RE 2, RE 4 e RE 6.[3]

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Informazioni al sito delle Deutsche Bahn
  2. ^ a b (DE) Mappa delle reti della metropolitana e della S-Bahn di Berlino (PDF), su images.vbb.de. (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2017).
  3. ^ (DE) Mappa della rete ferroviaria regionale di Berlino e del Brandeburgo (PDF), su images.vbb.de.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]