Linea U5 (metropolitana di Berlino)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Metropolitana di Berlino.

Linea Berlin U5.svg
Linea della metropolitana di Berlino
Inaugurazione 1930
Ultima estensione 1989
Gestore BVG
Scartamento 1.435 mm
Trazione elettrica a terza rotaia
Stazioni 20
Lunghezza 18,4 km
Distanza media
tra stazioni
968 m
Pianta della linea

La linea U5 della metropolitana di Berlino (U-Bahn) è lunga 18,4 km e ha 20 stazioni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prodromi[modifica | modifica wikitesto]

Il primo progetto per una linea che dall'Alexanderplatz si dirigesse verso est risale al 1908, quando con la costruzione della metropolitana attraverso il centro storico (l'odierna U2) venne predisposta la possibilità di una diramazione dalla stazione di Klosterstraße. Lo scoppio della prima guerra mondiale e i successivi eventi del dopoguerra portarono all'interruzione del progetto.[1][2]

La prima tratta (Alexanderplatz-Friedrichsfelde)[modifica | modifica wikitesto]

L'idea dell'anteguerra venne ripresa a metà degli anni venti, in forme modificate e aggiornate: per evitare soggezioni all'esercizio, si decise di progettare la nuova linea non come diramazione della linea esistente, bensì come opera a sé stante; inoltre le caratteristiche tecniche (sagoma limite, lunghezza delle banchine di stazione, raggio delle curve) vennero uniformati a quelle della costruenda linea Gesundbrunnen-Neukölln, più ampia e quindi di maggiore capacità.[1][2]

La costruzione della linea fu particolarmente complessa nei pressi del capolinea di Alexanderplatz, per la necessità di garantire un interscambio con le due linee ivi transitanti (linea A e linea D) e con la prevista linea per Weißensee (mai costruita). Lo scavo della linea comportò anche l'abbattimento di numerosi edifici sul lato nord dell'Alexanderplatz, secondo un piano urbanistico di ridisegno del quartiere, che tuttavia non fu mai portato a termine.[1][3]

La linea, denominata "E", fu aperta all'esercizio il 21 dicembre 1930, e risultò avere una lunghezza di 7,8 chilometri e 10 stazioni (Alexanderplatz, Schillingstraße, Strausberger Platz, Memeler Straße, Petersburger Straße, Samariterstraße, Frankfurter Allee, Magdalenenstraße, Lichtenberg (Zentralfriedhof) e Friedrichsfelde).[1][2] Per il rimessaggio e la manutenzione del materiale rotabile venne costruito il deposito di Friedrichsfelde, posto subito oltre l'omonima stazione-capolinea; oltre il capolinea di Alexanderplatz, sotto la Königsstraße, vennero invece realizzati dei binari di ricovero.[1][4]

Il prolungamento fino a Tierpark (1973)[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 giugno 1973 venne attivato il prolungamento da Friedrichsfelde a Tierpark, lungo 1,2 chilometri e senza stazioni intermedie; il nuovo tronco fu costruito in quattro anni di lavori, sfruttando le predisposizioni già approntate al tempo della costruzione della prima tratta. A sud del nuovo capolinea vennero realizzati tre binari tronchi per la sosta dei convogli, in seguito rimossi a causa dell'ulteriore prolungamento della linea.[5]

Il prolungamento fino a Hönow (1988-89)[modifica | modifica wikitesto]

Un treno in corsa nel quartiere di Hellersdorf

Negli anni settanta e ottanta del XX secolo sorsero alla periferia di Berlino Est diversi quartieri satellite, per servire i quali fu necessario prolungare le linee di trasporto esistenti; per uno di questi quartieri, Hellersdorf, si pensò inizialmente di costruire una diramazione della S-Bahn

Progetti[modifica | modifica wikitesto]

È in previsione l'estensione della linea verso ovest passando per Unter den Linden e la stazione centrale Hauptbahnhof. Una tratta già costruita è in servizio sotto il nome di linea U55. L'entrata in esercizio della tratta tra le stazioni di Brandenburger Tor e Alexanderplatz, prevista per il 2020[6], permetterà di collegare le due tratte Hönow-Alexanderplatz (U5) e Hauptbahnhof-Brandenburger Tor (U55), unificando la linea sotto il nome di U5, i cui capolinea saranno dunque Hönow e Hauptbahnhof. Questa operazione, la cosiddetta Lückenschluss, avvicinerà in modo più deciso la rete metropolitana e la stazione centrale, servita finora, nell'ambito della mobilità urbana e suburbana, quasi esclusivamente dalla S-Bahn.

Date di apertura[modifica | modifica wikitesto]

  • 21 dicembre 1930 Alexanderplatz - Friedrichsfelde
  • 25 giugno 1973 Friedrichsfelde - Tierpark
  • 1º luglio 1988 Tierpark - Elsterwerdaer Platz
  • 1º luglio 1989 Elsterwerdaer Platz - Hönow
  • 8 agosto 2009 Hauptbahnhof - Branderburger Tor (come linea U55)

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Costruita per collegare i quartieri orientali (Lichtenberg, Friedrichsfelde) al centro cittadino (Alexanderplatz), fu in seguito prolungata verso est, per servire il nuovo quartiere residenziale di Hellersdorf.

Nel suo percorso attraversa anche i quartieri di Friedrichshain (lungo la Karl-Marx-Allee) e di Biesdorf (ad est del grande giardino zoologico).

Tutta la linea è contenuta nel territorio della ex Berlino Est.

Stazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nome Codice Progressiva Attivazione Interscambi Note
Hauptbahnhof S-Bahn in servizio come linea U55
Bundestag in servizio come linea U55
Brandenburger Tor S-Bahn in servizio come linea U55
Unter den Linden U6 in costruzione
Museumsinsel in costruzione
Berliner Rathaus in costruzione
Alexanderplatz Al[7] 0,022[7] 21 dicembre 1930[8] U2, U8, S-Bahn
Schillingstraße Si[7] 0,582[7] 21 dicembre 1930[9]
Strausberger Platz Sr[7] 1,378[7] 21 dicembre 1930[10]
Weberwiese WR[7] 2,279[7] 21 dicembre 1930[11] 1930-1950: Memeler Straße
1950-1991: Marchlewskistraße[11]
Frankfurter Tor Ft[7] 2,914[7] 21 dicembre 1930[11] 1930-1946: Petersburger Straße
1946-1958: Bersarinstraße
1958: Bersarinstraße (Frankfurter Tor)
1958-1991:Frankfurter Tor
1991-?: Rathaus Friedrichshain[11]
Samariterstraße Sa[7] 3,646[7] 21 dicembre 1930[9]
Frankfurter Allee Ff[7] 4,382[7] 21 dicembre 1930[12] 1930-1937: Frankfurter Allee
1937-1951: Frankfurter Allee (Ringbahn)
1951-1961: Stalinallee (Ringbahn)
1961-?: Frankfurter Allee (Ringbahn)[12]
Magdalenenstraße Md[7] 5,195[7] 21 dicembre 1930[13]
Lichtenberg Li[7] 5,941[7] 21 dicembre 1930[13] S-Bahn 1930-1935: Lichtenberg (Zentralfriedhof)
1935-1965: Bhf. Lichtenberg (Zentralfriedhof)
1965-1974: Bhf. Lichtenberg[13]
Friedrichsfelde Fi[7] 7,117[7] 21 dicembre 1930[14]
Tierpark Tk[15] 8,313[15] 25 giugno 1973[10]
Biesdorf-Süd [16] 10,179[16] 1º luglio 1988[12]
Elsterwerdaer Platz E[16] 11,305[16] 1º luglio 1988[12]
Wuhletal Wh[16] 12,678[16] 1º luglio 1989[17] S-Bahn
Kaulsdorf-Nord KL[16] 14,141[16] 1º luglio 1989[8] 1989-1991: Albert-Norden-Straße[8]
Kienberg (Gärten der Welt) GK[16] 15,006[16] 1º luglio 1989[14] 1989-1991: Heinz-Hoffmann-Straße
1991-?: Grottkauer Straße
?-?: Neue Grottkauer Straße[14]
Cottbusser Platz C[16] 15,761[16] 1º luglio 1989[12]
Hellersdorf HD[16] 16,516[16] 1º luglio 1989[14]
Louis-Lewin-Straße LL[16] 17,353[16] 1º luglio 1989[11] 1989-1991: Paul-Verner-Straße[11]
Hönow [16] 18,378[16]


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (DE) Baurat Dr. Bousset, Zur Eröffnung der Untergrundbahn vom Alexanderplatz durch die Frankfurter Allee nach Friedrichsfelde (Linie E) und der Erweiterung der Linie C vom Bhf. Bergstraße über den Ringbhf. Neukölln bis zum Bhf. Grenzallee am 21. Dezember 1930.
  2. ^ a b c Lemke e Poppel (1992), p. 50
  3. ^ Lemke e Poppel (1992), pp. 50-52
  4. ^ Lemke e Poppel (1992), pp. 51-52
  5. ^ Lemke e Poppel (1992), p. 71
  6. ^ (DE) Thomas Fülling, Unterirdische Kathedrale: Der U-Bahnhof Unter den Linden, in Berlinen Morgenpost, 27 marzo 2016.
  7. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t (DE) Die Frankfurter-Allee-U-Bahn, berliner-untergrundbahn.de. (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2007).
  8. ^ a b c Lemke e Poppel (1992), p. 153
  9. ^ a b Lemke e Poppel (1992), p. 158
  10. ^ a b Lemke e Poppel (1992), p. 159
  11. ^ a b c d e f Lemke e Poppel (1992), p. 157
  12. ^ a b c d e Lemke e Poppel (1992), p. 154
  13. ^ a b c Lemke e Poppel (1992), p. 156
  14. ^ a b c d Lemke e Poppel (1992), p. 155
  15. ^ a b (DE) Die Tierparkstrecke, berliner-untergrundbahn.de.
  16. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r (DE) Die U-Bahn nach Hellersdorf/Hönow, berliner-untergrundbahn.de. (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2016).
  17. ^ Lemke e Poppel (1992), p. 160

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Ulrich Lemke e Uwe Poppel, Berliner U-Bahn, 3ª ed., Düsseldorf, Alba, 1992, ISBN 3-87094-346-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]