Spermatogonio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Lo spermatogonio è una cellula giovane, presente alla membrana basale del tubulo seminifero. Ha come corrispondente femminile l'Ovogonio.

Dalla nascita fino alla fase puberale l'individuo presenta al livello della gonade gli spermatogoni A, i quali costituiscono una riserva di cellule seminali con corredo genetico di tipologia diploide non mature ed incapaci di fecondare gli ovociti. Essi, in seguito a stimoli ormonali, vanno incontro a maturazione.

Durante l'attività sessuale del maschio, e per tutta la vita fertile, gli spermatogoni si moltiplicano per mitosi, in modo da costituire una riserva stabile (spermatogoni A). Gli spermatogoni B (che derivano dalla divisione e specializazzione degli spermatogoni A) si dividono per mitosi generando spermatociti di primo ordine questi dopo una prima divisione meiotica generano spermatociti di secondo ordine che dopo una seconda divisione meiotica daranno origine a 4 spermatidi aploidi per ogni spermatocita di primo ordine che fa meiosi, le spermatidi dopo un processo di spermiogenesi maturano in spermatozoidi.

Quindi, alla base del tubulo, si possono distinguere due differenti tipi di spermatogoni, in base alla organizzazione della cromatina: gli spermatogoni seminali, che hanno una elevata percentuale di eterocromatina; quelli invece impegnati nella spermatogenesi sono caratterizzati da una maggiore quantità di eucromatina (piu decondensata e piu trascrivibile). Il secondo tipo di spermatogoni deriva dalla proliferazione dei primi, secondo un tipo di programmazione che è tipico di ciascuna specie.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]