Corpo del pene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Corpo del pene
Anatomia del Gray(EN) Pagina 1249
Identificatori
TAA09.4.01.003
FMA18249

Il corpo del pene si estende dalla radice alle estremità del corpo cavernoso del pene, e in esso questi corpi cavernosi sono intimamente legati l'uno all'altro con un setto dorsalmente fenestrato che diventa completo prima della crura del pene.[1]

È circondato da un modello a due strati di tunica albuginea in cui un legamento distale rinforza il glande e svolge un ruolo integrale nel fibroscheletro del pene, e la struttura è chiamata "os analog", un termine coniato da Geng Long Hsu nell'Encyclopedia of Reproduction.[1] Questa struttura indispensabile è una continuazione del corpo del pene umano, diversa dagli altri peni di mammifero, in quanto non ha l'osso penico (o osso erettile) e si basa esclusivamente sull'accumulo di sangue per raggiungere il suo stato eretto. È un vestigio dell'osso erettile evoluto probabilmente a causa di cambiamenti nella pratica dell'accoppiamento.[2]

Una scanalatura poco profonda che segna la loro giunzione sulla superficie superiore alloggia la vena dorsale profonda del pene che è affiancata da una coppia di vene cavernose del pene,[1] mentre una scanalatura più profonda e più ampia tra loro sulla superficie sottostante contiene il corpus spongiosum- corpus cavernosum urethræ. Il corpo è avvolto da una fascia che include tunica albuginea, fascia di Buck, derma e pelle.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Questa voce incorpora testo di pubblico dominio tratto dalla pagina 1249 della 20ª edizione di Gray's Anatomy (1918).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Geng-Long Hsu e Shih-Ping Liu, Penis Structure, in Encyclopedia of Reproduction, 2018, pp. 357–366, DOI:10.1016/B978-0-12-801238-3.64602-0, ISBN 9780128151457.
  2. ^ Why Humans Lost Their Penis Bone, Science.