Dotto escretore della ghiandola seminale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dotto escretore della ghiandola seminale
Gray1160.png
Prostata con le vescicole seminali e i dotti seminali, visti da davanti e sopra.
Prostate - Gray1153.png
Vescicole seminali e ampolla del dotto efferente, viste di fronte
Anatomia del Gray subject #260 1246
Nome latino Ductus excretorius glandulae vesiculosae
Dorlands/Elsevier d_29

È detto dotto escretore della ghiandola seminale (o dotto della vescicola seminale) il condotto stretto e dritto che si unisce con il corrispondente dotto deferente per formare il dotto eiaculatorio.

Ogni vescicola seminale è costituita da un unico tubulo, arrotolato su sé stesso, dal quale si dipartono vari diverticoli irregolare a fondo cieco; i tubuli e i diverticoli sono collegati tra loro da tessuto fibroso. Quando srotolato, il tubo è circa del diametro di una penna, e varia in lunghezza da 10 a 15 cm. Termina posteriormente in un vicolo cieco; la sua estremità anteriore viene costretta in uno stretto canale dritto chiamato il dotto escretore della ghiandola seminale, che si congiunge con il dotto deferente per formare il dotto eiaculatorio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Questo articolo contiene un estratto tratto dalla ventesima edizione del testo di pubblico dominio Anatomia del Gray (1918).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]