Differenze tra le versioni di "Barad-dûr"

Jump to navigation Jump to search
10 byte aggiunti ,  8 anni fa
 
==La Torre Oscura==
[[File:Escudo Mordor.svg|thumb|left|LScudo con l'Occhio di Sauron, emblema degli Orchi di Mordor.]]
Circondata dalle ombre, a causa delle [[cenere|ceneri]] continuamente eruttate dal [[vulcano]] nelle vicinanze, ma anche per la presenza di Sauron in essa<ref>«''mentre dalla Torre Oscura si sprigionavano i veli dell'Ombra che Sauron tesseva intorno a se»'' (''Il Signore degli Anelli'', p. 1118). ''L'Ombra'', l<nowiki>'</nowiki>''Oscuro Potere'' sono appellativi usati nel romanzo tolkeniano per indicare la volontà, i desideri, gli effetti della presenza di Sauron e talvolta come sinonimo di Sauron stesso che tra i molti [[epiteto|epiteti]] annovera anche quello di ''Oscuro Signore''.</ref>, Barad-dûr è descritta (e percepita spesso anche dagli stessi protagonisti de ''Il Signore degli Anelli'') come rappresentazione ed estensione fisica della volontà e della potenza del [[Maiar|Maia]] decaduto<ref>Ad esempio, la descrizione lirica delle ''«cupe tenebre»'' dell'incertezza di Sauron che avvolgono le torri e i cancelli di Barad-dûr o la descrizione della sua paura (''«la Torre tremò, dalle fondamenta fino alla fiera e orgogliosa cresta»'') quando [[Frodo]] si arroga il possesso dell'Anello in [[Sammath Naur]] sfidandone la potenza. (''Ibid'', pp. 1103 e 1129).</ref>.
 
Utente anonimo

Menu di navigazione