Somersault

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Somersault
Somersault-Cornish.png
Abbie Cornish in una scena del film
Titolo originale Somersault
Lingua originale inglese
Paese di produzione Australia
Anno 2004
Durata 106 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Cate Shortland
Sceneggiatura Cate Shortland
Produttore Anthony Anderson
Produttore esecutivo Jan Chapman
Casa di produzione Red Carpet Productions, New South Wales Film & Television Office, Showtime Australia
Fotografia Robert Humphreys
Montaggio Scott Gray
Musiche Decoder Ring
Scenografia Melinda Doring
Costumi Emily Seresin
Interpreti e personaggi
Premi

Somersault è un film del 2004 scritto e diretto da Cate Shortland, all'esordio nella regia di un lungometraggio cinematografico.

È stato presentato nella sezione Un Certain Regard al 57º Festival di Cannes.[1]

Ha vinto in tutte e tredici le categorie gli Australian Film Institute Awards, i maggiori premi cinematografici australiani, superando il record di undici premi detenuto da Lezioni di piano.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Heidi è una ragazza di 15/16 anni che vive con la madre e il suo compagno. Attratta da quest'uomo lo seduce e mentre si baciano sono sorpresi dalla madre rientrata improvvisamente. Ne segue una violenta discussione. Heidi sconvolta, se ne va da casa e raggiunge una stazione sciistica a Lake Jindabyne dove contatta un amico che però la rinnega. Cerca lavoro o si offre sessualmente. Incontra Joe, figlio di un allevatore e se ne innamora. La vita sembra cambiare: affitta un alloggio, ottiene un lavoro, trova un'amica ... ma Joe è impaurito, insicuro, non riconosce il suo amore per Heidi e in fondo "si sono conosciuti da poco".E' attratto da lei ma le convenzioni, gli amici, lo allontanano ogni volta. Ad Heidi le cose non vanno p bene: il padre della sua amica le ordina di non frequentarla più, la lontananza di Joe la porta ad ubriacarsi ed a concedersi ad altri "pur di non sentirsi sola", l'affitto viene recesso per immoralità,... In questa disperazione la proprietaria della casa, provocata da Heidi, ammette che suo figlio è in carcere per omicidio ed a sua volta Heidi, le confessa che sua madre non è morta e le racconta cosa avvenne e perché se ne andò da casa. La proprietaria la incoraggia a chiamare sua madre. Heidi attende sua madre. Joe arriva e accenna ad un contatto con la mano. Troppo tardi, Heidi ritira la mano e si allontana. La madre bacia Heidi e le chiede scusa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Official Selection 2004, festival-cannes.fr. URL consultato il 29 luglio 2012.
  2. ^ (EN) AACTA 2004 Winners & Nominees, aacta.org. URL consultato il 29 luglio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema