Sociedade Esportiva e Recreativa Caxias do Sul

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Caxias
Calcio Football pictogram.svg
Grená
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali SER Caxias do Sul.svg granata-blu-bianco
Dati societari
Città Caxias do Sul
Nazione Brasile Brasile
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Brazil.svg CBF
Campionato Série D
Fondazione 1935
Presidente Brasile Maurício Grezzana
Allenatore Brasile Beto Campos
Stadio Centenário
(30 822 posti)
Sito web www.sercaxias.com.br
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

La Sociedade Esportiva e Recreativa Caxias do Sul, noto anche semplicemente come Caxias, è una società calcistica brasiliana con sede nella città di Caxias do Sul, nello stato del Rio Grande do Sul.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Caxias è stato fondato il 10 aprile 1935 come Grêmio Esportivo Flamengo dalla fusione di due squadre (il Ruy Barbosa e il Rio Branco).[1] Tuttavia il club, così come la Juventude, andarono in crisi finanziaria negli anni 60.[1] Entrambe le squadre si fusero e il 14 dicembre 1971 venne fondato l'Associação Caxias de Futebol.[1] La Juventude venne rifondata nel 1975, e il Grêmio Esportivo Flamengo cambiò nome in Sociedade Esportiva e Recreativa Caxias do Sul.[1] Nel 1972, la partita tra Associação Caxias de Futebol e Grêmio è stata la prima partita mostrata a colori in TV in Brasile. La partita terminò 0-0. Il titolo più importante del club è stato il Campionato Gaúcho vinto nel 2000.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni statali[modifica | modifica wikitesto]

2000
1953, 2016
2007
2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Enciclopédia do Futebol Brasileiro Lance Volume 1, Rio de Janeiro, Aretê Editorial S/A, 2001, pp. 144–145, ISBN 85-88651-01-7.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]