Shep Fields

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Shep Fields
Shep Fields 1957.JPG
Shep Fields nel 1957
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
(Brooklyn)
GenereJazz
Swing
Orchestra jazz
Periodo di attività musicale1934 – 1963
Strumento
Etichetta
  • Bluebird Records
Gruppo attualeShep Fields and His Rippling Rhythm Orchestra
Logo ufficiale

Shep Fields, nato Saul Feldman (Brooklyn, 12 settembre 1910Los Angeles, 23 febbraio 1981), è stato il direttore della band "Shep Fields and His Rippling Rhythm", durante l'era delle grandi orchestre jazz negli anni trenta[1][2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque come Saul Feldman a Brooklyn, New York, il 12 settembre 1910 e il nome da nubile della madre era Sowalski.[3] Edward Fields, produttore di tappeti, e Freddie Fields erano i suoi fratelli. Il loro padre morì all'età di 39 anni.[4]

Aveva suonato il clarinetto e il sax tenore in jazz-band durante il college. Nel 1931 suonò nella sala da ballo Roseland.[5] Nel 1933 diresse una iazz-band che suonò al Grossinger's Catskill Resort Hotel. Nel 1934 sostituì la Jack Denny Orchestra all'Hotel Pierre a New York City. Lasciò l'Hotel Pierre per unirsi a una tournée con i ballerini Veloz e Yolanda.[5] Nel 1936 fu ingaggiato presso la Palmer House di Chicago e il concerto fu trasmesso alla radio.

Fields era vicino ad una soda fountain mentre sua moglie stava soffiando bolle nella sua soda attraverso una cannuccia e quel suono divenne il suo marchio di fabbrica che apriva ciascuno dei suoi spettacoli.[5][6] Fu fissato un appuntamento a Chicago con i fan per suggerire un nuovo nome per la band Fields, in linea con il nuovo suono. La parola "rippling" ("ondina") fu suggerita da più di una voce e così nacque il "Rippling Rhythm" di Fields.

Nel 1936 firmò un contratto di registrazione con la Bluebird Records. I suoi successi comprendevano "Cathedral in the Pines", "Did I Remember?" e "Thanks for the Memory". Nel 1937 Fields sostituì Paul Whiteman nella sua fascia oraria con uno spettacolo radiofonico chiamato The Rippling Rhythm Revue con Bob Hope come annunciatore.[2] Nel 1938, Fields e Hope sono furono rappresentati nel suo primo lungometraggio, The Big Broadcast del 1938.[5][7]

Nel 1941 Fields rinnovò la band in un gruppo di tutti strumenti ad ancia, senza la sezione ottoni. "Shep Fields and His New Music", con Ken Curtis come vocalista.[8][9] Ritornò al "Rippling Rhythm" nel 1947.

Il gruppo si sciolse nel 1963.[5] Egli si trasferì a Houston, Texas, dove lavorò come disc jockey. In seguito lavorò alla Creative Management Associates con il fratello Freddie Fields a Los Angeles.[5]

Morì il 23 febbraio 1981 al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles per un infarto.[10][11][12] Fu sepolto nel cimitero di Mount Hebron a New York.

Banda[modifica | modifica wikitesto]

Registrazioni[modifica | modifica wikitesto]

Trasmissioni dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

  • Biltmore Hotel in Los Angeles, California during September 1938 - October 1938 with John Serry as featured soloist on the NBC radio network.[19]
  • Glen Island Casino in New Rochelle, New York on May 12, 1947 with Toni Arden, Bob Johnstone, and The Three Beaus and a Peep.
  • Ice Terrace Room of the New Yorker Hotel on March 6, 1948 with Toni Arden, Bob Johnstone, and The Three Beaus and a Peep.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Big-band leader Shep Fields dies, in Chicago Tribune, 24 febbraio 1981. URL consultato il 16 maggio 2010.
    «Il direttore d'orchestra jazz Shep Fields, 70 anni, che è diventato famoso nell'era delle grandi jazz band con un'orchestra che iniziava i suoi spettacoli con un suono chiamato Rippling Rhythm, è morto lunedì di un attacco di cuore.».
  2. ^ a b c d e Shep Fields dies, noted bandleader, in Associated Press in The Daily Telegraph, 24 febbraio 1981. URL consultato il 17 maggio 2010.
    «Bandleader Shep Fields who recorded "The Jersey Bounce" ...».
  3. ^ California Birth Index
  4. ^ Carpet King Steps Up, in Milwaukee Sentinel, 5 aprile 1962. URL consultato il 16 maggio 2010.
  5. ^ a b c d e f Band Leader Shep Fields Dies of Heart Attack at 70, in United Press International in the Eugene Register-Guard, 4 febbraio 1981. URL consultato il 17 maggio 2010.
  6. ^ Shep Fields, in The Washington Post, 12 luglio 1957.
    «Shep Fields ammette che sua moglie, Evelyn, era la responsabile delle bolle nell'acqua attraverso una cannuccia, che hanno identificato la sua musica per una ventina d'anni.».
  7. ^ a b Stanley Green and Elaine Schmidt, Hollywood musicals year by year, 2000, ISBN 0-634-00765-3.
    «Per giustificare il titolo del film - e l'inclusione nel cast di talenti talmente diversi come Shep Fields e il His Rippling Rhythm...».
  8. ^ a b c d e Shep Fields Makes Decided Hit Here With New Rhythm, in Ottawa Citizen, 26 agosto 1941. URL consultato il 16 maggio 2010.
  9. ^ Patriotic Notes, in Time, 4 novembre 1941. URL consultato il 17 maggio 2010.
    «Il dedicante era il direttore di orchestra jazz Shep Fields, che ultimamente ha rinunciato al suo marchio "Rippling Rhythm", ha gettato il suo ottone, concentrandosi su nove sassofoni.».
  10. ^ Shep Fields, Leader Of Big Band Known For Rippling Rhythm (The New York Times), 24 febbraio 1981. URL consultato il 23 giugno 2008.
    «Shep Fields, leader del gruppo che ha fatto la sua fama e fortuna negli anni '30 e '40 con un suono unico che ha chiamato Rippling Rhythm, è morto di un attacco cardiaco ieri a Los Angeles. Aveva 70 anni. Mr. Fields ha sviluppato il suono Rippling Rhythm nel 1936 quando ha ....».
  11. ^ Shep Fields Dies. Was Bandleader (United Press International in Hartford Courant), 24 febbraio 1981.
    «Shep Fields, direttore di un gruppo che arrivò alla fama nell'era delle grandi jazz band con un'orchestra che apriva i suoi spettacoli con un suono chiamato Rippling Rhythm, è morto lunedì di un attacco di cuore. Aveva 70 anni.».
  12. ^ Died. (Time), 9 marzo 1981. URL consultato il 23 giugno 2008.
    «Shep Fields, 70 anni, direttore d'orchestra jazz, che era conosciuto negli anni '30 e '40 per il suo Rippling Rhythm, una miscela frizzante di orchestrazioni brillanti e orecchiabili e un suono particolare ottenuto attraverso una cannuccia in una ciotola d'acqua vicino al microfono; di attacco cardiaco; a Los Angeles.».
  13. ^ Brian Arthur Lovell Rust, The American Dance Band Discography 1917-1942, 1975, ISBN 0-87000-248-1.
  14. ^ Musician, arranger Lou Halmy dies at 93, in The Register-Guard, 22 marzo 2005. URL consultato il 16 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2017).
    «Halmy nacque a Budapest, in Ungheria, e la sua famiglia emigrò negli Stati Uniti quando aveva 2 anni. Fece il suo percorso come trombettista con abiti della East Coast, compresi Shep Fields e His Rippling Rhythm Orchestra, una banda che ha suonato in L'orologio di Woodbury con Bob Hope e nel The Broad Broadcast of 1938, un film interpretato da Hope, W.C. Fields and Dorothy Lamour.».
  15. ^ Great Depression a gold mine for musicians, in The Register-Guard, 15 febbraio 2002. URL consultato il 16 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 4 maggio 2016).
    «Quando la star della tromba e arrangiatore jazz Lou Halmy guarda alla Grande depressione degli anni Trenta, non sembra affatto depresso. "Sono stato fortunato", dice il musicista di 91 anni Eugene. "Stavo suonando con una band e lavoravo tutto il tempo. Abbiamo avuto un lavoro stabile, che era la cosa più rara nella musica. " Mentre molte persone stavano in fila per il pane e vivevano in baraccati, Halmy si trovava nell'affascinante Waldorf-Astoria Hotel di New York, con la gente che lo applaudiva mentre suonava la sua cornetta in una delle bande di ballo più popolari dell'epoca: Shep Fields e His Rippling Rhythm...».
  16. ^ Sid Caesar, Museum of Broadcast Communications. URL consultato il 19 maggio 2010 (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2010).
    «Aveva studiato sassofono alla Juilliard School, e più tardi aveva suonato con gruppi nazionali famosi (Charlie Spivak, Claude Thornhill, Shep Fields, Art Mooney).».
  17. ^ Patricia Brennan, Sid Caesar, whose name is s ..., in The Washington Post, 11 agosto 2002. URL consultato il 16 maggio 2010.
    «Sid Caesar... continuò a suonare in una serie di grandi jazz band, tra cui quelle di Claude Thornhill, Charlie Spivak, Shep Fields, Art Mooney e Benny Goodman....».
  18. ^ The American Dance Band Discography 1917-1942 Volume del libro #1. Rust, Brian. Arlington House Publishers, New Rochelle, New York , USA, 1975, P. 516-517, ISBN 0-87000-248-1(EN)
  19. ^ The Los Angeles Examiner, October 9, 1938, pg. 1

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • The Washington Post; February 7, 1937 "Shep Fields in Town Wednesday for Dance."
  • The Washington Post; May 8, 1937 "Wings of the Morning," in Technicolor, And Shep Fields Share Honors at Earle. Racing Picture and Ace Band Divide Top Spots on Bill of General Appeal."
  • The Washington Post; 17 gennaio 1939 "Los Angeles, 16 gennaio 1939 (United Press International) la signora Myra Wallace, moglie di un editore musicale, ha appreso stasera che la banconota da 10.000 dollari che aveva gettato a Shep Fields, leader dell'orchestra, per aver suonato uno dei suoi numeri preferiti, potrebbe essere legale - non una ricompensa teatrale come aveva pensato."

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN104146989 · ISNI (EN0000 0001 1454 1391 · LCCN (ENn82078290 · GND (DE143387375 · BNF (FRcb139431646 (data) · WorldCat Identities (ENn82-078290