Sergio Rendine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sergio Rendine (Napoli, 7 settembre 1954) è un compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Diplomato in Composizione presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma con Domenico Guàccero e presso il Conservatorio Rossini di Pesaro in Musica Corale e Direzione di Coro con Giuseppe Agostini; è stato docente presso il Conservatorio dell'Aquila. Attualmente è il compositore italiano vivente più eseguito nel mondo.

Composizioni[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1995 l'organizzazione del Premio Nobel per la Pace di Oslo lo invitò a scrivere un brano della "Mass for peace", l'Alleluja finale. Gli altri compositori scelti furono Menotti, Pendereckj, Snikte e Matzudaira. Ha composto circa duecento lavori, tra cui Serenata per violino ed archi, Romanza opera in tre atti, Un segreto d'importanza opera in un atto, Alleluja per voce, coro e orchestra, Poema mediterraneo opera in tre atti, Alice opera per la radio in 126 quadri, (commissione RAI-Radiouno, Radiotre), con cui ha vinto il Premio “Hondas”, Barcellona e il Premio speciale della critica al Prix Italia; Marconi opera in 13 quadri, La bell'Europa opera Lieder-opera in 63 canti, Missa de Beatificatione in onore di Padre Pio da Pietrelcina per soli coro e grande orchestra, l'oratorio per soli coro e grande orchestra Passio et Resurrectio per il Venerdì Santo del Grande Giubileo del 2000; l'opera in tre atti Romanza: una favola romana e De profundis Secretum Teophili, Cantata scenica in un atto, commissionategli dall'Teatro dell'Opera di Roma.

Ha composto inoltre:

  • Canto della notte, per coro di voci femminili e fiati, su commissione della Fondazione Arena di Verona;
  • Sinfonia n° 1, su commissione dell'Orchestra Sinfonica di Sanremo;
  • Sinfonia n° 2 su commissione del Governo del Principato di Andorra.

Per il catalogo completo vedi: www.sergiorendine.com

La Naxos, oltre alla "Passio et Resurrectio", ha pubblicato, presentandolo in occasione dell'Expò Universale di Saragozza, un CD con le due Sinfonie di Rendine, eseguite dall'ONCA (Orchestra Nazionale di Andorra).

È stato pubblicato, per le edizioni "Editoriale Pantheon" Roma, un libro dal titolo "Sergio Rendine, ovvero il coraggio della musica" di P. Crisigiovanni e di Aa. Vv., in collaborazione con l'Università di Bologna.

Commissioni[modifica | modifica wikitesto]

Ha avuto commissioni da varie istituzioni musicali internazionali tra cui: la S.D.R. 'Orchestra sinfonica della Radio di Stoccarda'; la N.D.R. 'Orchestra sinfonica della Radio di Amburgo'; la W.D.R. 'Radio di Colonia'; la Köln Philharmonie; il Festival di Strasburgo; il Festival di Salisburgo; la BBC di Londra; l'Opera di Francoforte; l'Orchestre Philharmonique de Monaco; l'Opera di Montecarlo; la Oslo Philharmonic; La Filarmonica della Scala; il Teatro dell'Opera di Roma; il Teatro San Carlo di Napoli; il Teatro Massimo di Palermo; la Fondazione Arena di Verona; l'Orchestra Sinfonica della RAI di Roma; il Festival di Schwetzingen; il Festival di Spoleto; l'Accademia Nazionale di S.Cecilia; la Cité Internationale des Artes di Parigi; VIII Congresso Mondiale del Sassofono, Washington; la Fondazione Gulbenkian di Lisbona; l'Orchestra di Stato di S.Pietroburgo; il Teatro Bolscioi di Mosca; l'Orchestra Sinfonica Nazionale di Praga; il Comitato Grande Giubileo del 2000, l'Orchestra Nazionale del Principato di Andorra, l'Auditorium Nazionale di Madrid ecc.

Lo Stato della Città del Vaticano, con il Festival di Pasqua, nel 2009 gli ha commissionato una Cantata, "Cadens revixit", sulla figura di San Paolo come unica opera in celebrazione dell'Anno Paolino, opera trasmessa in mondovisione. Nel 2009 il Governo d'Andorra, con il Teatro “Liceu” di Barcellona ed una catena di teatri nel mondo, gli hanno commissionato l'Opera in quattro atti “Il sogno di Carlo Magno”, sua prima opera lirica in lingua catalana. Per il 30 settembre 2011 è prevista la prima di un'opera sulla Baronessa di Carini per la Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana.

Cariche[modifica | modifica wikitesto]

Sergio Rendine è stato Consigliere d'amministrazione dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia dal 1994 al 1999, Commissario della SIAE per la Sezione Lirica dal 1995 al 2000, Presidente e membro delle Commissioni tecniche della SIAE per la Sezioni Lirica e Musica, Direttore artistico del Teatro Marrucino di Chieti (Teatro di Tradizione), Teatro Lirico d'Abruzzo, dal 1997 al 2007, Direttore artistico del Stuttgart Festival der zeitgenössischen Musik, dal 1988 al 1991. È stato Direttore artistico dell'Orchestra Sinfonica Siciliana (ICO). E'stato Direttore artistico della Stagione lirica di Lecce (Teatro di Tradizione).

Editori[modifica | modifica wikitesto]

Le sue opere sono pubblicate da G.RICORDI & C. (Milano), EDIPAN (Roma), dalla B.& W. ITALIA (Bideri & WarnerBros) e da Sonzogno.

Interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Tra i suoi interpreti: Salvatore Accardo, Vladimir Ashkenazi, Michele Campanella, José Carreras, Gerard Clarette, Marzio Conti, Claudio Desderi, Carla Fracci, Cecilia Gasdia, Daniele Gatti, Gianluigi Gelmetti, Micha van Hoecke, Will Humburg, Lindsay Kemp, Peter Maag, Steven Mercurio, John Neschling, Katia Ricciarelli, Richard Stoltzman, Milva, Amii Stewart e molti altri.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN45471755 · LCCN: (ENn00067097 · ISNI: (EN0000 0000 7844 4489 · BNF: (FRcb14827164q (data)