Sentiero Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sentiero Italia
Tipo percorsosentiero
NumeroSI
Localizzazione
StatiItalia Italia
Austria Austria
Francia Francia
Svizzera Svizzera
Slovenia Slovenia
Percorso
InizioSanta Teresa Gallura
FineSgonico
Lunghezza6 166 km
Altitudine max.3 098 m s.l.m.
Altitudine min.m s.l.m.
Tipo superficiemista
Data apertura1995
Dettagli
Tempo totale8 mesi
Difficoltàmista

Il Sentiero Italia (SI) è un itinerario escursionistico lungo circa 6 166 km che attraversa l'intero territorio nazionale.

La sua realizzazione, ancora in parte incompiuta, è relativamente recente: l'idea originale nasce nel 1983 da un gruppo di escursionisti riunitisi in un'associazione omonima e, con la collaborazione del CAI, vede la luce nel 1995 nell'ambito della prima edizione dell'evento chiamato CamminaItalia quando un gruppo di escursionisti partì dalla cittadina sarda di Santa Teresa di Gallura per coprire gran parte del percorso in otto mesi[1]. La performance è stata ripetuta nel 1999, questa volta con la collaborazione dell'Associazione Nazionale Alpini.

Il percorso, suddiviso in 368 tappe, parte dalla località di Grotta Gigante situata a Sgonico in provincia di Trieste e attraversando l'intero arco alpino, tutta la catena appenninica, la Sicilia e la Sardegna arriva a Santa Teresa di Gallura in provincia di Sassari utilizzando lunghi tratti di preesistenti itinerari quali la Grande Traversata delle Alpi, l'Alta Via dei Monti Liguri e la Grande Escursione Appenninica.

Escursioni complete[modifica | modifica wikitesto]

L'escursionista e fotografo professionista Lorenzo Franco Santin ha compiuto l'intero percorso, a piedi e in solitaria, partendo il 30 marzo 2017 da Santa Teresa di Gallura e giungendo in località Lazzaretto, presso il confine tra l'Italia e la Slovenia, il 25 agosto.[2][3][4][5][6][7]

L'anno precedente lo stesso Santin aveva tentato la stessa impresa partendo il 23 maggio, ma era stato costretto ad interrompere il cammino in Val Masino a causa delle avverse condizioni atmosferiche dopo aver percorso 4 705 km in 121 giorni.[8]

Traccia[modifica | modifica wikitesto]

Negli ultimi anni è stata uniformata la segnaletica, con un segnavia rosso-bianco-rosso con la scritta S.I. in nero, molte tappe sono rimaste solo un segno sulla carta in attesa della traccia digitale.

Per lunghe tracciate, il S.I. coincide in gran parte con sentieri preesistenti, in particolare:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andrea Mattei, Rinasce il Sentiero Italia, il più lungo del mondo: quasi 7.000 km sulle montagne dello Stivale (isole comprese), su running.gazzetta.it, 27 ottobre 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  2. ^ Piedicavallo, scoprire l’Italia a piedi: l’impresa di Lorenzo fa tappa in Valle Cervo, su LaStampa.it. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  3. ^ Edoardo Elisei, Svegliati ed Esplora, in Capitolino Flash, ottobre 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  4. ^ Lorenzo molla il lavoro in fabbrica e decide di girare tutta l'Italia a piedi. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  5. ^ Gianluca Santini, Intervista a Lorenzo Franco Santin, su Un passo alla volta, 1º febbraio 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  6. ^ In cammino lungo il Sentiero Italia: Lorenzo Franco Santin incontra i dirigenti del CAI Sardegna, su www.loscarpone.cai.it. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  7. ^ Lorenzo Franco Santin: domani la conclusione del Sentiero Italia, su loscarpone.cai.it. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  8. ^ Sentiero Italia 2017, su lorenzofrancosantin.com. URL consultato il 9 maggio 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Stefano Ardito, Furio Chiaretta, Sentiero Italia. 44 itinerari per il week-end lungo le Alpi e l'Appennino, Tamari Montagna, 1993, ISBN 88-8043-000-9
  • (DE) Benjamin Flad, Sentiero Italia - Trans Sardinien: Von Santa Teresa nach Monti, Conrad Stein Verlag, 2007, ISBN 3-86686-195-8
  • Guida alla carta turistica (Le Maddalene Val di Non, (Consorzio turistico Le Maddalene)
  • Lettera al CAI centrale del 2005 di Giancarlo Corbellini
  • Graziani M., Grande Traversata delle Alpi GTA vol.1, Editrek & L'escursionista Editore, 2009, ISBN 978-88-904096-8-4

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]