Scott Amendola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scott Amendola
Scott Amendola.JPG
Scott Amendola a Saalfelden nel 2009
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereJazz
Rock
Funk
Periodo di attività musicale1995 – in attività
EtichettaLong Song
Cryptogramophone
Kutmusic
Sito ufficiale

Scott Amendola (Oakland, 6 febbraio 1969) è un batterista statunitense della Bay Area di San Francisco, che spazia dal jazz al blues, al rock, al funk e altro ancora.[1] È considerato una figura di spicco della scena musicale della Bay Area.[2]

Amendola è originario del New Jersey ed ha studiato presso la Berklee School of Music, a Boston.[3] Dopo essersi trasferito nella Bay Area ha raggiunto il successo negli anni '90 come mebro dei a member dei T.J. Kirk con Charlie Hunter, Will Bernard e John Schott. Il loro secondo album ricevette una nomination ai Grammy Award.[4] È stato leader di diverse formazioni, che comprendevano nomi come Nels Cline, Jenny Scheinman, Jeff Parker, John Shifflett[5], Ben Goldberg e Devin Hoff.[1] Ha spesso collaborato con chitarristi: è stato in tour con Bill Frisell e Kelly Joe Phelps ed ha inciso con Pat Martino, Jim Campilongo, G.E. Stinson, Nels Cline e Tony Furtado. È tra i membri originali dei Larry Ochs Sax & Drumming Core. Ha lavorato come turnista alle percussioni per Noe Venable, Carla Bozulich e Odessa Chen.[6]

Nel 2011 esegue un suo lavoro per orchestra insieme alla Oakland East Bay Symphony, tre le anteprime del ciclo New Visions/New Vistas. Con Amendola erano presenti Nels Cline e Trevor Dunn.[7]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Scott Amendola Band - 1999
  • Crater - 2001-02
  • Cry - 2003
  • Believe - 2005
  • Lift - 2010

Con The Nels Cline Singers

Con Nels Cline

Con Charlie Hunter

  • Not Getting Behind Is the New Getting Ahead - 2012
  • Pucker - 2013
  • The Cars (EP) - 2014
  • Cole Porter (EP) - 2014
  • Hank Williams (EP) - 2014
  • Duke Ellington (EP) - 2014

Con Pat Martino

Con Michael Manring e Roberto Maria Zorzi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Andrew Gilbert, "Exploring New Degrees In Drumming", sfgate.com, October 3, 2004.
  2. ^ Andrew Gilbert, "Scott Amendola: Jazz drummer's birthday bash", sfgate.com, February 5, 2009.
  3. ^ Forrest Dylan Bryant Scott Amendola: Unlimited Possibilities jazzobserver.com, February 13, 2006.
  4. ^ David Hadbawnik, "Hear This Despite a Grammy, T.J. Kirk quit in '97. Now the jazz-fusion quartet returns", SFWeekly, December 24, 2003.
  5. ^ Andrew Gilbert, Biography All About Jazz.
  6. ^ Derk Richardson, "Peerless Percussion / The Bay Area's Scott Amendola drums up success", sfgate.com, September 25, 2003.
  7. ^ "The Height of Romanticism Oakland East Bay Symphony" Archiviato il 18 marzo 2011 in Internet Archive., sfcv.org.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN31700797 · ISNI (EN0000 0000 5517 0083 · LCCN (ENno2004017009 · GND (DE135183634 · BNF (FRcb141495546 (data) · WorldCat Identities (ENno2004-017009
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie