Saul Winstein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Saul Winstein (Montréal, 8 ottobre 1912Los Angeles, 23 novembre 1969) è stato un chimico canadese naturalizzato statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Saul Winstein nacque a Montréal (Canada) nel 1912. Nel 1923 si trasferì negli Stati Uniti e nel 1929 divenne cittadino statunitense. Dopo aver frequentato la Jefferson High School di Los Angeles si iscrisse alla Università della California di Los Angeles, laureandosi nel 1935. Conseguì il Ph.D. nel 1938 al California Institute of Technology. Nel 1939-40 trascorse un periodo di post-dottorato con Paul Doughty Bartlett all'Università di Harvard. Dopo un breve periodo di insegnamento all'Illinois Institute of Technology tornò all'Università della California di Los Angeles dove svolse tutta la sua carriera diventando assistente (1942), professore associato (1945) e infine professore ordinario (1947). Morì improvvisamente nel 1969 lasciando la moglie e due figli.[1][2]

Ricerche[modifica | modifica wikitesto]

Winstein diede importanti contributi nel campo della chimica organica fisica, introducendo o contribuendo a sviluppare molti concetti quali partecipazione del gruppo vicinale,[3] partecipazione del solvente,[4] omoconiugazione e omoaromaticità,[5] coppia ionica,[6] catione non classico.[7] I risultati delle sue ricerche sono documentati in circa 270 articoli su riviste specializzate.[1][2]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Winstein ricevette numerosi riconoscimenti;[1][2] tra i più significativi:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) P. D. Bartlett, The Scientific Work of Saul Winstein, in J. Am. Chem. Soc., vol. 94, nº 7, 1972, pp. 2161-2170, DOI:10.1021/ja00762a001.
  • (EN) S. Winstein e E. Grunwald, Neighboring groups and reactivity., in J. Am. Chem. Soc., vol. 68, nº 3, 1946, pp. 536–537, DOI:10.1021/ja01207a521.
  • (EN) S. Winstein, E. Clippinger, A. H. Fainberg, R. Heck e G. C. Robinson, Salt Effects and Ion Pairs in Solvolysis and Related Reactions. III.1 Common Ion Rate Depression and Exchange of Anions during Acetolysis, in J. Am. Chem. Soc., vol. 78, nº 2, 1956, pp. 328–335, DOI:10.1021/ja01583a022.
  • (EN) S. Winstein e A. H. Fainberg, Correlation of Solvolysis Rates. IV. Solvent Effects on Enthalpy and Entropy of Activation for Solvolysis of t-Butyl Chloride, in J. Am. Chem. Soc., vol. 79, nº 22, 1957, pp. 5937–5950, DOI:10.1021/ja01579a027.
  • (EN) S. Winstein e C. Ordronneau, The 7-norbornadienyl non-classical cation, in J. Am. Chem. Soc., vol. 82, nº 8, 1960, pp. 2084–2085, DOI:10.1021/ja01493a068.
  • (EN) S. Winstein e J. Sonnenberg, Homoconjugation and Homoaromaticity. III. The 3-Bicyclo [3.1.0]hexyl System, in J. Am. Chem. Soc., vol. 83, nº 15, 1961, pp. 3235–3244, DOI:10.1021/ja01476a016.
  • W. G. Young e D. J. Cram, Saul Winstein 1912-1969 (PDF), su Biographical Memoirs, National Academy of Sciences, 1973. URL consultato il 5 febbraio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN306129810