San Fedele (Albenga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Fedele
frazione
San Fedele – Veduta
La chiesa dei Santi Simone e Giuda
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Liguria.svg Liguria
Provincia Provincia di Savona-Stemma.png Savona
Comune Albenga-Stemma.png Albenga
Territorio
Coordinate 44°02′45.45″N 8°11′07.15″E / 44.045958°N 8.185319°E44.045958; 8.185319 (San Fedele)Coordinate: 44°02′45.45″N 8°11′07.15″E / 44.045958°N 8.185319°E44.045958; 8.185319 (San Fedele)
Altitudine 60 m s.l.m.
Abitanti 1 000[1]
Altre informazioni
Cod. postale 17031
Prefisso 0182
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti sanfedelini
Patrono santi Simone e Giuda Taddeo
Giorno festivo 28 ottobre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Fedele
San Fedele

San Fedele (O Sanfè in ligure) è una frazione di circa 1.000 abitanti del comune di Albenga, in provincia di Savona, confinante con la frazione di Lusignano. Situata a circa 2 km dal capoluogo ingauno, è formato da un nucleo storico su una dorsale sulle colline retrostanti ed una zona di case lungo la provinciale che da Albenga va a Villanova d'Albenga, fino ad andare contro il Centa.

Nella frazione è presente un complesso di case popolari, un asilo che precedentemente era una scuola elementare. È presente un complesso attualmente in fase di recupero, che era un collegio per le scuole elementare e medie in uso fino agli anni ottanta del XX secolo. È presente la villa detta Casa Calvi dove è rappresentato un affresco di Albenga che anche se non rappresentativo della realtà ha permesso di valutare la geografia fisica della città nel XV secolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Si trovano le prime tracce della comunità nel 1288 negli statuti di Albenga, mentre la chiesa intitolata ai santi Simone il Cananeo e Giuda Taddeo, protettori della Repubblica di Genova, risale al 1347. Nel 1470 c'è la fondazione delle confraternita dedicata a san Giovanni Battista. Molti delle nobili famiglie di Albenga costruirono a San Fedele delle ville, come Casa Calvi, per poter villeggiare in campagna per paura della malaria.

Nel 1631 si registrarono 498 abitanti, tuttavia durante il secolo successivo avviene un lieve spopolamento.

Nel 1889 viene fondata una scuola elementare che serviva le frazioni di San Fedele e Lusignano. Quindi arrivano le suore orsoline che danno vita al collegio femminile nella villa Borea-Ricci operando nell'educazione secondo i principi della religione cattolica. In questo periodo il parroco fu don Tomaso Raimondo che scrisse 6 quaderni di cronache locali, dalle quali si è potuta evincere la storia dell'ultimo secolo di San Fedele.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Festa patronale dei santi Simone e Giuda Taddeo, il 28 ottobre.
  • Festa confraternita di San giovanni battista la domenica dopo il 24Giugno
  • Festa di San Fedele la domenica dopo il 24 Aprile
  • Festa Madonna del Carmine seconda domenica di Luglio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Approssimativamente

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Costa Restagno Josepha, Albenga, Sagep Editrice,1985

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Liguria Portale Liguria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Liguria