Royal Victorian Chain

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giorgio V con la Royal Victorian Chain

La Royal Victorian Chain è un'onorificenza istituita nel 1902 dal re Edoardo VII d'Inghilterra come riconoscimento personale concesso direttamente e solo dalla persona del re d'Inghilterra. Essa è legata all'Ordine Reale Vittoriano.

La Royal Victorian Chain non concede a quanti la ricevono particolari titoli od ordini di precedenza nel sistema del commonwealth ma rappresenta un dono personale di alta distinzione fatto al meritevole dal monarca.

Essa può essere conferita a uomini e donne, siano essi appartenenti al Commonwealth o stranieri. Attualmente 12 persone sono insignite di questa onorificenza e la maggior parte di essi sono capi di Stato stranieri.

Il collare è d'oro, decorato con i simboli dei Tudor tra cui la rosa, il cardo, il trifoglio e il loto (che simboleggiano rispettivamente Inghilterra, Scozia, Irlanda e India), alternati alle cifre "ERI" (Edwardus Rex Imperator) in oro su sfondo rosso smaltato. Solitamente il collare viene portato dagli uomini, mentre le donne la portano alla spalla sinistra. Tuttavia, la principessa Margaret, sorella della regina Elisabetta II, ha fatto uso anche del collare in diverse occasioni.

La medaglia è in oro e consiste in una croce maltese smaltata di bianco con al centro il monogramma "VRI" (Victoria Regina Imperatrix) su sfondo rosso, sormontata da una coreona e circondata da un anello blu con il nome "VICTORIA". Le iniziali della regina sono tempestate di diamanti

Alla morte dell'insignito, la Royal Victorian Chain deve tornare al monarca inglese.

Insigniti notabili[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]