David Ogilvy, XIII conte di Airlie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
David George Coke Patrick Ogilvy
Conte di Airlie
Stemma
In carica dal 28 dicembre 1968
Predecessore David Ogilvy
Erede David John Ogilvy, lord Ogilvy
Nome completo David George Coke Patrick Ogilvy
Nascita Westminster, Londra, 17 maggio 1926
Padre David Ogilvy, XII conte di Airlie
Madre Lady Alexandra Coke
Consorte Virginia Fortune Ryan
Figli Lady Doune Ogilvy
Lady Jane Ogilvy
David Ogilvy, lord Ogilvy
On. Bruce Ogilvy
Lady Elizabeth Ogilvy
On. Patrick Ogilvy
Motto A fin
David George Coke Patrick Ogilvy

Cancelliere dell'Ordine del Cardo
In carica
Inizio mandato 13 novembre 2007
Monarca Regina Elisabetta II
Predecessore John Scott, IX duca di Buccleuch

Lord luogotenente di Angus
Durata mandato 6 novembre 1989 –
2001
Monarca Regina Elisabetta II
Predecessore Simon Ramsay, XVI conte di Dalhousie
Successore Georgiana Osborne

Lord ciambellano
Durata mandato 1984 –
31 dicembre 1997
Monarca Regina Elisabetta II
Predecessore Charles Maclean di Duart, barone Maclean
Successore Ralph Stonor, VII barone Camoys

Dati generali
Università Royal Agricultural College

David George Coke Patrick Ogilvy, XIII conte di Airlie (Londra, 17 maggio 1926), è un nobile scozzese.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

David Ogilvy è nato a Westminster, Londra, il 17 maggio 1926 ed è il figlio maggiore di David Ogilvy, XII conte di Airlie e Lady Alexandra Coke. Suo fratello minore era sir Angus Ogilvy, marito di sua altezza reale la principessa Alexandra del Kent, nipote di re Giorgio V del Regno Unito e cugina della regina Elisabetta II.

È stato educato all'Eton College, nel Berkshire. Durante la seconda guerra mondiale ha servito nelle Guardie Scozzesi. Nel 1946 è stato nominato aiutante di campo e alto commissario in Austria. Si è congedato nel 1950. In quell'anno ha iniziato a studiare al Royal Agricultural College di Cirencester, nel Gloucestershire, per saperne di più sulla gestione della proprietà terriere. Ha gestito due tenute per un totale 69 000 acri (280 km²): il castello di Cortachy e il castello di Airlie. Possiede anche una casa a Chelsea, Londra.

Il 23 ottobre 1952 ha sposato Virginia Fortune Ryan, figlia dell'americano John Barry Ryan. La famiglia della moglie possiede una grande compagnia d'investimento mondiale, la Schroders, dove Ogilvy ha lavorato sino al 1984.[2] Quell'anno infatti è diventato Lord Ciambellano.[3] Già suo padre era stato Lord Ciambellano della regina madre Elisabetta. Un anno dopo, nel 1985, è stato nominato cavaliere dell'Ordine del Cardo.[4][2] Due anni dopo è diventato presidente di General Accident Fire and Life Assurance. È rimasto Lord Cimabellano sino al 1997. Tra i suoi altri incarichi vi sono quelli di lord luogotenente dell'Angus,[5] regione scozzese dove risiede la famiglia dei conti di Airlie, capitano generale della Royal Company of Archers e Gold Stick di Scozia. Sua moglie è Lady of the Bedchamber della regina Elisabetta II assieme alla baronessa Farnham.[6]

Dal 1994 al 2009 è stato cancelliere dell'Università di Abertay.[7] Nel 1998 il governo laburista gli ha proposto di rimanere a far parte della Camera dei lord ai sensi dell'House of Lords Act, allora in discussione.

Nel novembre del 2007 Buckingham Palace ha annunciato la nomina di lord Airlie a cancelliere dell'Ordine del Cardo, in seguito alla morte del precedente cancelliere, John Scott, IX duca di Buccleuch.[8] Alla fine del 2009 ha annunciato che lui e sua moglie si sarebbero ritirati a vita privata.[9]

Vita personale[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 ottobre 1952 ha sposato Virginia Fortune Ryan, figlia dell'imprenditore americano John Barry Ryan e di sua moglie Margaret, figlia del finanziere Otto Kahn. Il matrimonio si è svolto nella chiesa di Santa Margherita a Westminster, alla presenza della regina madre Elizabeth Bowes-Lyon e della principessa Margaret, contessa di Snowdon.[10] La coppia ha sei figli e undici nipoti:

  • Lady Doune Mabell Ogilvy (nata 13 agosto 1953). Ha sposato Hereward Wake il 15 aprile 1977 e divorziato nel luglio del 1995. Hanno avuto quattro figli:
    • John Hereward Wake (nato il 6 ottobre 1978);
    • Henry Wake (nato nel 1980);
    • Thom Wake (1984 - 1985);
    • Laura Katherine Wake (nata nel 1986).
  • Lady Jane Fortune Margaret Ogilvy (nata il 24 giugno 1955). Sposata con Francois Nairac il 30 agosto 1980. Hanno due figlie:
    • Jessica Doune Nairac (nata nel 1985);
    • Annabel Lydia Nairac (nata nel 1988).
  • David John Ogilvy, lord Ogilvy (9 marzo 1958). Sposata con l'on. Geraldine Harmsworth (figlia di Vere Harold Esmond Harmsworth, III visconte Rothermere) nel 1981 e divorziato nel 1990. Hanno una figlia. Nel 1991 si è risposato con Taka King. Hanno tre figli.
    • On. Augusta Amadeus Caroline Ogilvy (nata il 3 dicembre 1981);
    • On. David Huxley Ogilvy (nato l'11 dicembre 1991);
    • On. Joseph Skene Ogilvy (nato il 21 marzo 1995);
    • On. Michael Móir Ogilvy (nato il 20 gennaio 1997).
  • On. Bruce Patrick Mark Ogilvy (nato il 7 aprile 1959)
  • Lady Elizabeth Clementina Ogilvy (nata il 4 giugno 1965). Sposata con Jonathan Baring. Hanno un figlio:
    • Samuel Fortune Patrick Baring (nato il 30 gennaio 1995).
  • On. Patrick Alexander Ogilvy (nato il 24 marzo 1971).

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Lord Airlie è stato interpretato dall'attore Douglas Reith nel film del 2006 The Queen. Nel film, in quanto Lord ciambellano, lo si vede progettare i funerali di lady Diana Spencer.[11]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Cardo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Cardo
— 1985
Royal Victorian Chain - nastrino per uniforme ordinaria Royal Victorian Chain
— 1997[12]
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Vittoriano - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Vittoriano

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Birthday's today, in The Telegraph, 17 maggio 2013. URL consultato il 15 maggio 2014.
    «the Earl of Airlie, Lord–Lieutenant for Angus, 1989–2001; Lord Chamberlain, 1984–97, 87».
  2. ^ a b The Rt Hon the Earl of Airlie, KT, GCVO, PC, debretts.com. URL consultato il 2 giugno 2012.
  3. ^ Richard Tomlinson, They also serve, who only ush, in Independent, 20 dicembre 1992.
  4. ^ The London Gazette (PDF), nº 21848, 29 November 1985.
  5. ^ The London Gazette (PDF), nº 43455, 6 October 1964.
  6. ^ The London Gazette (PDF), nº 45868, 2 January 1973.
  7. ^ University of Abertay, Dundee website, abertay.ac.uk. Retrieved 7 April 2016.
  8. ^ The London Gazette (PDF), nº 58510, 13 November 2007.
  9. ^ last of the Scottish earls? Retrieved 21 July 2016.
  10. ^ London Pageantry AKA Queen Mother Attends… 1952, British Pathe.
  11. ^ ACTUAL ARTICLE TITLE BELONGS HERE!, IMDb.
  12. ^ The London Gazette (PDF), nº 54984, 19 December 1997.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316739181 · GND (DE1022732552
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie