Revit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Revit
Screenshot di un progetto realizzato con Revit 2009
Screenshot di un progetto realizzato con Revit 2009
Sviluppatore Autodesk
Ultima versione 2016 R2 (22.10.2015)
Sistema operativo Microsoft Windows
Genere BIM - CAD (non in lista)
Licenza Software proprietario
(licenza non libera)
Sito web www.autodesk.com/revit

Autodesk Revit è un programma CAD e BIM per sistemi operativi Windows, creato dalla Revit Technologies Inc. e comprato nel 2002 dalla Autodesk per 133 milioni di dollari[1], che consente la progettazione con elementi di modellazione parametrica e di disegno.

Revit negli ultimi sette anni ha subito profondi cambiamenti e miglioramenti. Prima di tutto, esso è stato modificato per poter supportare in maniera nativa i formati DWG, DXF e DWF. Inoltre, è stato migliorato in termini di velocità ed accuratezza di esecuzione dei rendering. A tal fine, nel 2008 il motore di rendering esistente, AccuRender, è stato sostituito con Mental Ray.

Tramite la parametrizzazione e la tecnologia 3D nativa è possibile impostare la concettualizzazione di architetture e forme tridimensionali. Questo nuovo paradigma comporta una rivoluzione nella percezione progettuale, poiché questa si sostanzia in termini non più cartesiani ma spaziali, con i vantaggi che questa può apportare alla progettazione[2].

Revit, come programma BIM, è da intendersi come un approccio più vicino alla realtà percepita dagli esseri umani.

Uno dei punti di forza di Revit è quello di poter generare con estrema facilità viste prospettiche o assonometriche, che richiederebbero notevoli sforzi nel disegno manuale; un esempio è la creazione di spaccati prospettici ombreggiati. Altra caratteristica di estrema importanza è quello di costruire il modello utilizzando elementi costruttivi, mentre in altri software analoghi la creazione delle forme è svincolata dalla funzione costruttiva e strutturale. Elemento portante di Revit è lo sfruttamento della "quarta dimensione", cioè il tempo. Si possono infatti impostare le fasi temporali: ad esempio, Stato di Fatto e Stato di Progetto. Ogni elemento del modello può essere creato in una fase e demolito in un'altra, avendo poi la possibilità di creare viste di raffronto con le opportune evidenziazioni: "Gialli e Rossi". I punti deboli del programma sono rappresentati, invece, dall'interfaccia talvolta poco intuitiva e dalla qualità dei rendering, che, pur utilizzando il motore "radiosity", non è paragonabile a quella ottenibile con software di rendering dedicati.

Linee di prodotto Revit[modifica | modifica wikitesto]

Autodesk ha sviluppato tre versioni di Revit per differenti discipline di progettazione edilizia:

  • Revit Architecture, per architetti e progettisti edilizi (precedentemente Revit Building)
  • Revit Structure, per ingegneri strutturali
  • Revit MEP, per ingegneri meccanici, elettrici e termotecnici (precedentemente Revit Systems)

Novità introdotte nell'ultima release[modifica | modifica wikitesto]

Con l'intento di rendere Revit più rispondente alle esigenze di mercato, in fase di modellazione è stato introdotto lo strumento della Massa Concettuale, che meglio assiste il progettista nel percorso della definizione dell'idea nel progetto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Articolo su CADdigest
  2. ^ Il BIM come rivoluzione copernicana, puntorevit, 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]