Relazioni bilaterali tra Italia e Kosovo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Relazioni tra Italia e Kosovo
Italia Kosovo
Mappa che indica l'ubicazione di Italia e Kosovo

     Italia

     Kosovo

Le relazioni bilaterali tra Italia e Kosovo fanno riferimento ai rapporti diplomatici fra la Repubblica Italiana e la Repubblica del Kosovo. Il Kosovo ha dichiarato la propria indipendenza dalla Serbia il 17 febbraio 2008, l'Italia ha riconosciuto l'indipendenza il 21 febbraio.[1][2] Dal 15 febbraio 2008, l'Italia ha un'ambasciata a Pristina.[3] Il Kosovo ha un'ambasciata a Roma e un Consolato generale a Milano.

Relazioni militari[modifica | modifica wikitesto]

L'Italia partecipò, nel 1999, al bombardamento NATO della Yugoslavia, con la conseguente amministrazione ONU del Kosovo. Attualmente in Kosovo sono presenti 1935 soldati italiani, impegni in missioni di peacekeeping.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ governo.it, http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/dettaglio.asp?d=38401.
  2. ^ lastampa.it, http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200802articoli/30334girata.asp.
  3. ^ "Italy appoints Ambassador to Kosovo" newkosovareport.com 16 May 2008 Link accessed 15/05/08
  4. ^ "Kosovo Force (KFOR)" www.nato.int Link accessed 21-07-09
Politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica