Relazioni bilaterali tra Italia e Slovenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Relazioni tra Italia e Slovenia
Italia Slovenia
Mappa che indica l'ubicazione di Italia e Slovenia

     Italia

     Slovenia

Le relazioni bilaterali tra Italia e Slovenia fanno riferimento ai rapporti diplomatici fra la Repubblica Italiana e la Repubblica di Slovenia.

Le due nazioni stabilirono le prime relazioni diplomatiche nel 1992. L'Italia ha un'ambasciata a Lubiana e un consolato a Capodistria. La Slovenia ha un'ambasciata a Roma e tre consolati a Firenze, Milano e Trieste.[1]

Oltre alle minoranze autoctone (gli italiani in Istria e le minoranze slovene in Italia), circa 3.200 sloveni hanno ascendenze italiane[2]. Ogni anno circa 400.000 italiani visitano la Slovenia.

Esistono alcune dispute tra sloveni e italiani riguardanti la città di Trieste. I nazionalisti sloveni non riconoscono la sovranità italiana sulla città e ne rivendicano il possesso. D'altro canto i nazionalisti italiani rivendicano alcune zone della Slovenia e della Croazia: l'Istria, oggi quasi totalmente divisa tra Slovenia e Croazia, la città di Fiume in Croazia, i territori della Dalmazia, in particolare la città di Zara, essendo essa un'exclave italiana fino al 1947. Nonostante ciò, le relazioni tra i due paesi sono eccellenti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Italy, su mzz.gov.si. URL consultato il 13 giugno 2018.
  2. ^ (EN) Foreigner Citizens. Demographic Balance for the year 2010 and Resident Population on 31th December - All countries of citizenship - Italy, su demo.istat.it. URL consultato il 13 giugno 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]