Ragione di stato (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ragione di stato
Titolo originaleLa Raison d'État
Paese di produzioneFrancia, Italia
Anno1978
Durata95 min
Generedrammatico
RegiaAndré Cayatte
SoggettoJean-Marie Guillaume
SceneggiaturaAndré Cayatte, Jean Curtelin
ProduttoreSergio Gobbi
FotografiaArmando Nannuzzi
MontaggioPaul Cayatte
Effetti specialiRémy Julienne (sequenze acrobatiche)
MusicheVladimir Cosma
ScenografiaJean Curtelin
Interpreti e personaggi

Ragione di stato (La Raison d'État) è un film del 1978 diretto da André Cayatte, con Jean Yanne, Monica Vitti e Michel Bouquet.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Marrot, un biologo, viene in possesso di un documento in cui si accusa un alto funzionario francese, Jean-Philippe Leroi di essere responsabile della morte di 240 bambini africani uccisi da un missile di produzione francese e venduto illegalmente. Lo scandalo porterebbe alla destabilizzazione dello stato francese e deve essere messo a tacere. Marrot infatti rimane ucciso in un incidente stradale ma una sua amica e collaboratrice italiana, Angela Ravelli, vuole denunciare pubblicamente lo scandalo nonostante i vari tentativi di zittirla posti in essere da Leroi. Angela viene arrestata dai servizi segreti con l'accusa di spionaggio e finisce in un ingranaggio dal quale non riesce ad uscire: solo ammettendo all'opinione pubblica di essere una spia della CIA le viene concesso il via libera per lasciare il paese ed entrare negli Stati Uniti dove però viene uccisa. Leroi, grazie anche alla copertura di influenti politici, può quindi continuare le sue attività.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema