R & W Hawtorn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
R & W Hawthorn Ltd
Stato Regno Unito Regno Unito
Fondazione 1817 a Newcastle upon Tyne
Fondata da Robert Hawthorne
Chiusura 1880
Sede principale Newcastle upon Tyne
Settore Industria metalmeccanica
Prodotti Locomotive a vapore

La R & W Hawthorn Ltd era una fabbrica di locomotive inglese con sede a Newcastle upon Tyne, Inghilterra che operò con tale nome dal 1817 al 1880.

Settori di attività[modifica | modifica wikitesto]

Locomotiva 4 Wellington, sviata durante uno sciopero
Locomotiva Pickerings esposta a Cape Town

L'azienda mantenne per tutto il tempo la sua specializzazione come costruttore di locomotive a vapore, sviluppando soluzioni allora innovative per questo tipo di tecnologia.

La prima unità prodotta presentava il rodiggio 1-A-1 e fu venduta alla Stockton & Darlington Railway[1][2][3].

Seguirono poi due ordini per la ferrovia a scartamento largo Great Western Railway che per la caldaia posta su un telaio separato rispetto ai cilindri e al distributore rappresentavano le antenate delle Garratt. Tale soluzione consentiva di utilizzare caldaie più larghe e ruote di minori dimensioni rispetto a quelle dell'elemento in cui era presente la cabina di guida. Ne risultava una scarsa adesione ma una buona andatura di marcia fino a sessanta miglia all'ora. Tali locomotive vennero presto accantonate a causa dei problemi connessi alla connessione flessibile fra i due elementi nelle condotte del vapore.

Nel 1841 una locomotiva battezzata Mödling fu consegnata alla ferrovia Vienna-Gloggnitz[4].

Ulteriori forniture di tipo più convenzionale interessarono altri clienti fra i quali la Birmingham and Derby Junction Railway cui vennero consegnate tre locomotive.

Nel 1850 l'impresa costruì la prima Locomotiva ad accumulatore di vapore, fornita alla York, Newcastle and Berwick Railway[5] nel decennio a seguire furono altresì realizzate sei locomotive tipo Crampton (rodiggio 4-4-0) classe "Sondes" per la East Kent Railway[6]. Inoltre, alla continua ricerca di un sistema per abbassare il baricentro, quattro unità analoghe dal rodiggio 0-4-0 dotate di una particolare disposizione per il posto di guida, ben presto accantonare e riconvertite al tradizionale schema 2-4-0.

Nel 1860 otto locotender dal rodiggio 0-4-2, le prime unità di questo tipo a prestare servizio in Sudafrica, furono costruite per la Cape Town Railway and Dock Company[7][8].

Locomotive costruite dalla R.& W. Hawthorn vennero acquisite anche dagli allora concessionari della Tranvia Raddusa-Sant'Agostino, della Ferrovia Circumetnea e della Ferrovia Palermo-Corleone-San Carlo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Locomotiva R & W Hawthorn 1-A-1 con tender

Il fondatore, Robert Hawthorne, iniziò nel 1817 a costruire apparecchiature a vapore navali e terrestri. Tre anni dopo, nel 1820, creò una società con il fratello che prese il nome di R & W Hawthorn e nel 1831, vendette la sua prima locomotiva.

Nel 1846 venne acquisita la Leith Engine Works in Scozia, per l'assemblaggio delle locomotive costruite a Newcastle; tale stabilimento fu venduto alla Hawthorns and Company, che produsse in proprio circa quattrocento locomotive a vapore fino al 1872.

Fra di esse figura la 0-4-0T costruita nel 1859 per Messrs E. & J. Pickering, concessionario per la costruzione della Cape Town-Wellington Railway, prima locomotiva a vapore a circolare in Sudafrica che presso tale compagnia assunse il numero 9 e venne battezzata "Blackie". Ricostruita in seguito come 0-4-2, nel 1936 tale unità fu proclamata monumento nazionale ed esposta nell'atrio della stazione di Cape Town [7].

La società si fuse infine, nel 1880, con il cantiere navale A. Leslie and Company, divenendo la R & W Hawthorn, Leslie & Co Ltd [9].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) T. R. Pearce, The Locomotives of the Stockton & Darlington Railway, Historical Model Railway Society, 1996 p. 60.
  2. ^ (EN) Nel catalogo degli anni trenta Robert Stephenson & Hawthorns Ltd. Products, è riportato che "The Brothers Hawthorn entered the locomotive business in 1931 when they delivered their first engine "The Coronation" to the Stockton & Darlington Railway".
  3. ^ (EN) J. F. Clarke, Power on Land and Sea: 160 Years of Industrial Enterprise on Tyneside: A History of R. & W. Hawthorn Leslie & Co., Ltd., Engineers and Shipbuilders, Hawthorn Leslie & Co, Newcastle, 1979, p. 6.
  4. ^ (EN) The Railway from Vienna to Gloggnitz or Die Eisenbahn von Wien nach Gloggnitz parzialmente consultabile su Austrian National Library/ Österreichische Nationalbibliothek
  5. ^ (EN) Mechanical notices, in Glasgow Herald, Glasgow, n. 4918, 18 marzo 1850.
  6. ^ D.L. Bradley, The locomotive history..., op. cit., pp. 19-20.
  7. ^ a b (EN) D.F. Holland, Steam Locomotives of the South African Railways, Volume 1: 1859-1910 (prima edizione), Newton Abbott, Devon, David & Charles, 1971, pp. 13, 15–16, 23. ISBN 978-0-7153-5382-0.
  8. ^ (EN) T.J. Espitalier,The Locomotive in South Africa - A Brief History of Railway Development. Capitolo I - The Period of the 4 ft. 8½ in. Gauge, in South African Railways and Harbours Magazine, giugno 1943, pp. 437-440.
  9. ^ UK, Archivi nazionali

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • D.L. Bradley, The locomotive history of the London Chatham and Dover Railway, Railway Correspondence and Travel Society, 1979.
  • J.W. Lowe, British Steam Locomotive Builders, Guild Publishing, 1989.
  • J.F. Clarke, Power on Land & Sea - a history of R & W Hawthorn Leslie, Hawthorn Leslie (Engineers) Ltd., 1977.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]