Queen Elizabeth (nave da crociera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Queen Elizabeth
Queen Elizabeth cruise liner.jpg
La Queen Elizabeth
Descrizione generale
Flag of Bermuda.svg
Tipo Nave da crociera
Proprietà Cunard Line
Porto di registrazione Southampton, Regno Unito (2010-2011)
Hamilton, Bermuda (2011- )
Identificazione Indicativo di chiamata radio ITU:
Zulu
Z
Charlie
C
Echo
E
Foxtrot
F
Two
2
(Zulu-Charlie-Echo-Foxtrot-Two)

Numero MMSI: 310625000

Numero IMO: 9477438
Ordine ottobre 2007
Costruttori Fincantieri
Cantiere Monfalcone, Italia
Impostazione 2 luglio 2009
Varo 5 gennaio 2010
Entrata in servizio 12 ottobre 2010
Stato in servizio
Caratteristiche generali
Stazza lorda 90.400 tsl
Lunghezza 294 m
Larghezza 32,25 m
Velocità 23,7 nodi (44 km/h)
Equipaggio 1.003
Passeggeri 2.000

dati tratti da [1]

voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

La Queen Elizabeth è una delle navi panamax più grandi al mondo. Costruita nello stabilimento Fincantieri di Monfalcone, è stata ordinata dalla società di crociere inglese Cunard, che possiede altre due navi: la Queen Mary 2 e la Queen Victoria, anch'essa costruita da Fincantieri nel 2007, ma nello stabilimento di Marghera.

La Queen Elizabeth ha visto per la prima volta il mare il 5 gennaio 2010, ed è stata completata a consegnata all'armatore il 30 settembre 2010. Partì per il suo viaggio inaugurale il 12 ottobre 2010 per le isole Canarie.

La Queen Elizabeth è la terza nave a portare questo nome, che le è stato dato in onore della prima regina a portare il nome di Queen Elizabeth. La madrina del varo è stata Florence Dennie Farmer, moglie di Willie Farmer dipendente di Cunard dal lontano 1963, l'unico nella compagnia ad aver lavorato su tutte le navi della flotta dal 1963.

Navi gemelle[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cunard Line - Flotta, su crocierecunard.it. URL consultato il 20 novembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]