QWOP

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
QWOP
sito web
URL
Tipo di sitoBrowser game
LinguaInglese
RegistrazioneNessuna
CommercialeNo
ProprietarioBennett Foddy
Creato daBennett Foddy
LancioNovembre 2008
Stato attualeAttivo

QWOP è un browser game del 2008 creato dall'ex bassista dei Cut Copy Bennett Foddy, basato sulla fisica ragdoll. Il giocatore controlla un atleta chiamato "Qwop" utilizzando i tasti Q, W, O e P (nella modalità per due giocatori, il primo utilizza i tasti Q, W, E ed R ed il secondo utilizza i tasti U, I, O e P). Un paio d'anni dopo la pubblicazione del gioco, esso diventò un fenomeno di internet nel dicembre del 2010. Il gioco aiutò il sito internet di Foddy (Foddy.net) a raggiungere le 30 milioni di visite.[1]

Background[modifica | modifica wikitesto]

Il creatore di QWOP, Bennett Foddy, nell'ottobre del 2009.

QWOP venne creato nel novembre del 2008 da Bennett Foddy per il suo sito Foddy.net.[2] Imparò da autodidatta a creare videogiochi mentre stava rimandando la scrittura della sua tesi per la laurea in filosofia.[3] Foddy affermò che era stato un giocatore dall'età di cinque anni, quando ebbe in regalo il suo primo computer (un Sinclair Spectrum 48k).[3]

Gameplay e critiche[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore controlla un atleta chiamato "Qwop", che sta partecipando in una gara dei 100 metri piani ai Giochi olimpici. Utilizzando solo i tasti Q, W, O e P, i giocatori devono controllare il movimento delle gambe dell'atleta per farlo muovere in avanti senza farlo cadere.[4] I tasti Q e W muovono le cosce dell'atleta, mentre i tasti O e P muovono i suoi polpacci. Il tasto Q sposta la coscia destra del corridore in avanti e la sinistra indietro, mentre il tasto W fa l'opposto. I tasti O e P funzionano allo stesso modo di Q e W, ma con i polpacci.

Anche se l'obiettivo di QWOP è semplice, il gioco, fin da quando venne rilasciato, divenne famoso per la sua difficoltà nel controllare l'atleta.[5][6] Foddy ha dichiarato di ricevere una grande quantità di hate mail per la creazione di QWOP.[7] Secondo Wired Magazine, seppur il gioco abbia ricevuto critiche per i suoi comandi,[5] ha aiutato il sito di Foddy a raggiungere le 30 milioni di visite[1] ed è stato giocato da milioni di persone, anche se recentemente le visite sono diminuite.[8]

QWOP nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

QWOP esposto al Museum of Modern Art a New York nel luglio del 2011.

Il 27 luglio del 2011, QWOP venne esposto nel Museum of Modern Art di New York in un evento chiamato “Arcade”, ospitato dalla compagnia Kill Screen.[9]

Il Guinness dei primati premiò Roshan Ramachandra, residente di Chintamani, per la più veloce gara di 100 metri piani sul gioco (durata 51 secondi), il 10 aprile del 2013.[10]

QWOP apparve nell'anteprima della nona stagione della sitcom The Office.[11]

Versioni alternative[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco venne rilasciato per iPhone nel 2011.[12][13] L'applicazione ha lo stesso gameplay del gioco originale, ma con comandi diversi. Il giocatore controlla le braccia e le gambe di QWOP muovendo i suoi pollici sullo schermo.[14] Kotaku ha definito la versione per iPhone "del 4000% più impossibile" rispetto al gioco originale[15] ed "una sfida olimpionica per i pollici".[16]

Una versione per due giocatori di QWOP chiamata 2QWOP venne pubblicata nel febbraio del 2012,[17] dopo essere stata presentata ad un evento ad Austin chiamato "The Foddy Winter Olympics", presentando una selezione di videogiochi creati da Bennett Foddy.[18][19]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Fred Benenson (2 agosto 2011).
  2. ^ "QWOP", su thegameslist.com (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2009).
  3. ^ a b Mike Rose (13 febbraio 2012).
  4. ^ "Browser Game Pick: QWOP (Benzido)", su indiegames.com, 7 novembre 2008. URL consultato l'8 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2010).
  5. ^ a b Ed Biado (14 dicembre 2010).
  6. ^ Baby Prokrastination (8 febbraio 2012).
  7. ^ Bennett Foddy (dicembre 2010).
  8. ^ Filipe Salgado (6 febbraio 2012).
  9. ^ Barbara Chai (28 luglio 2011).
  10. ^ Fastest 100m run, QWOP (flash game), su challengers.guinnessworldrecords.com (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2013).
  11. ^ Johnson, Ryan.
  12. ^ "QWOP for iOS., su qwop.foddy.net. URL consultato l'8 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 10 marzo 2016).
  13. ^ "QWOP for iOS for iPhone, iPod touch, and iPad on the iTunes App store", su itunes.apple.com.
  14. ^ "QWOP for iOS by Bennett Foddy app detail", in 148apps.
  15. ^ Owen Good (23 dicembre 2010).
  16. ^ Michael McWhertor (1º gennaio 2011).
  17. ^ Owen Good (19 febbraio 2012).
  18. ^ Ben Alford (10 febbraio 2012).
  19. ^ Ben Alford (20 febbraio 2012).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]