Provincia del Basso Uele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bas-Uélé
provincia
Localizzazione
StatoRD del Congo RD del Congo
Amministrazione
CapoluogoButa
Amministratore localeKasubu Mbaya Borrey Armand[1]
Lingue ufficialiKiswahili, Lingala
Territorio
Coordinate
del capoluogo
2°48′20″N 24°44′26″E / 2.805556°N 24.740556°E2.805556; 24.740556 (Bas-Uélé)Coordinate: 2°48′20″N 24°44′26″E / 2.805556°N 24.740556°E2.805556; 24.740556 (Bas-Uélé)
Superficie148 331 km²
Abitanti1 267 458[2]
Densità8,54 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+2
ISO 3166-2CD-BU
Cartografia
Bas-Uélé – Localizzazione

La provincia del Bas-Uélé (IPA: /ba u 'e 'le/) è una delle province della Repubblica Democratica del Congo. Fino al 2015 il suo territorio faceva parte dalla piu ampia provincia Orientale. La sua capitale è Buta, la maggiore città dell'area, profondamente inserita nella foresta equatoriale.

La provincia prende il suo nome dal fiume Uélé che la attraversa.

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

La provincia del Basso Uele è suddivisa nelle città di Buta (capoluogo), ed in 6 territori:[3]

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

La provincia ha una popolazione che supera il milione di abitanti, con una rapida crescita demografica (siamo passati da 900 mila abitanti nel 2007 a 1,2 milioni nel 2015). La maggioranza degli abitanti appartiene dal popolo Baboa. Vivono principalmente dei prodotti della terra e dell'allevamento, più alcune entrate derivanti dal commercio fluviale[4].

La regione è attraversata dai Wodaabe, un popolo nomade che migra attraverso diversi paesi dell'Africa centrale. I Wodaabe vivono del commercio di prodotti artigianali e dell'allevamento[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ RDC: liste de nouveaux gouverneurs de province élus, su radiookapi.net. URL consultato il 25 ottobre 2016.
  2. ^ Sous-Région du Bas-Uele, su fr.getamap.net. URL consultato il 15-07-2015.
  3. ^ Joseph M. Kyalangilwa, Nouvelles entités provinciales (PDF), République Démocratique du Congo. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  4. ^ Emizet F. Kisangani, F. Scott Bobb, Historical Dictionary of the Democratic Republic of the Congo, Scarecrow Press, 2010, p. 45, ISBN 0-8108-5761-8.
  5. ^ The University of Iowa Museum of Art (a cura di), Wodaabe - Art & Life in Africa, su africa.uima.uiowa.edu. URL consultato il 15 luglio 2015.