Progetto:GLAM/CISA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Andrea Palladio

Questa pagina ha lo scopo di documentare la collaborazione tra CISA (Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio) e Wikipedia.

Il progetto Palladio ha avuto come obiettivo il miglioramento delle voci di Wikipedia sulle architetture di Andrea Palladio (1508-1580) ed è stato attivato in occasione del cinquecentenario della nascita dell'architetto (2008). Si è trattato di un progetto "interwiki" in quanto vi hanno fatto riferimento utenti di Wikipedia di più edizioni linguistiche diverse (italiano, norvegese, francese, inglese).

L'iniziativa ha fatto riferimento al Progetto:Architettura della Wikipedia in lingua italiana, al Progetto:GLAM sulla collaborazione con gli enti culturali, al Progetto Veneto e in particolare al Progetto Vicenza (non più esistente).

È uno dei primi esempi di collaborazione tra enti culturali italiani e l'enciclopedia libera.


Villa Capra detta la Rotonda

L'ente[modifica wikitesto]

Fondato nel 1958, il Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio è un istituto di ricerca dedicato alla storia dell'architettura. La sua attività è indirizzata da un consiglio scientifico che riunisce i maggiori specialisti europei e nordamericani, realizzando corsi, seminari, pubblicazioni e mostre dedicati non solo a Palladio, ma alla storia dell’architettura dall'Antichità al Novecento. La sede di palazzo Barbaran da Porto, uno dei più bei palazzi palladiani, ospita una biblioteca, una fototeca e un archivio specializzati a disposizione del pubblico. Dal 1997 il Centro ha organizzato importanti mostre, risultato dei propri progetti di ricerca, alle quali hanno contribuito con il prestito di importanti opere d'arte i più prestigiosi musei europei, costituendo il "Museo Palladio".

Storia della collaborazione[modifica wikitesto]

Nel settembre 2007 il CISA - Centro internazionale di studi di architettura Andrea Palladio ha concesso l'autorizzazione[1] a Wikipedia per l'utilizzo dei testi e immagini storiche presenti nel proprio sito. Questi materiali sono stati utilizzati per creare le voci su tutte le opere del grande architetto. In particolare sono state preziose le schede sulle opere (con un'estesa bibliografia). Le informazioni offerte dal CISA hanno costituito la base per la creazione delle voci che mancavano su Wikipedia, per l'ampliamento delle voci già esistenti nell'enciclopedia e per verificare l'accuratezza delle informazioni.

La collaborazione è stata proposta e facilitata dai membri dell'associazione Wikimedia Italia.[2]

Nei primi mesi del 2008 - in occasione delle celebrazioni del 500mo anniversario della nascita di Palladio - l'inserimento delle voci in italiano è stato pressoché completato. Nel contempo è iniziata, nella Wikipedia in norvegese, la traduzione parziale in norvegese delle voci (partendo dai testi in inglese). Tra il 2009 e il 2010 sono state inserite le voci mancanti in inglese. Nel 2009 è iniziata la traduzione in francese delle voci in italiano, che si è conclusa nel 2011. Nel 2010-2011 sono state portate avanti le traduzioni di varie voci in portoghese e spagnolo.

Risultati[modifica wikitesto]

Grazie all'utilizzo e alla successiva traduzione dei contenuti forniti dal CISA, su Wikipedia sono attualmente disponibili le voci illustrate sulle opere di Palladio in almeno 5 lingue incluso l'italiano. Tutto il lavoro sull'enciclopedia è stato svolto da wikipediani volontari non collegati al CISA.

Tra la fine del 2007 e i primi del 2008, grazie ai contenuti del CISA sono state create 37 nuove voci in italiano sulle opere di Palladio, facendo in modo che nell'enciclopedia potesse essere disponibile una voce per ogni singola architettura in occasione del cinquecentesimo anniversario palladiano. Sono state inoltre ampliate in modo significativo almeno 9 voci esistenti, tra cui una voce in vetrina, Villa Almerico Capra, e altre voci di primo livello come Ville palladiane e Villa veneta nonché la voce biografica sull'architetto stesso.

Nell'edizione inglese sono state create almeno 15 nuove voci, riguardanti soprattutto i palazzi, in precedenza pressoché assenti, completando così tutte le opere. Traducendo i testi del CISA dall'inglese al norvegese, sono state inserite su Wikipedia le voci in lingua norvegese di tutte le ville di Palladio e di buona parte dei palazzi. Le voci in italiano sono state utilizzate come base di traduzione per le voci in francese e in seguito in portoghese; alcune hanno iniziato ad essere tradotte in spagnolo.

Al contempo, tra il 2007 e il 2008, sono state caricate su Wikimedia Commons 87 immagini storiche tratte dal sito del CISA (prevalentemente tratte da opere di Bertotti Scamozzi e Palladio), che sono state poi utilizzate per corredare tutte le voci nelle varie lingue, offrendo un ricco apparato iconografico per ogni opera.

Da allora molte di queste voci hanno ricevuto ulteriori ampliamenti da parte degli utenti della comunità di Wikipedia, i quali hanno anche provveduto a realizzare le fotografie di ogni singola opera architettonica e alcune elaborazioni in 3D.

Wikipediani coinvolti[modifica wikitesto]

Alcuni degli utenti di Wikipedia che hanno partecipato:

  • MarcoK - coordinamento, inserimento voci in italiano e inglese
  • Joshua - immagini (elaborazioni 3D, dettagli)
  • Haros - foto di tutte le ville, traduzioni dall'inglese al norvegese
  • Oxxo - traduzioni in francese
  • Altri utenti delle edizioni in portoghese e spagnolo

Libro su Palladio di Wikipedia[modifica wikitesto]


Nuove voci[modifica wikitesto]

Villa Rotonda front.jpg

Voci ampliate[modifica wikitesto]

Nuove voci nella Wikipedia in lingua inglese[modifica wikitesto]

Voci in inglese create a partire da quelle italiane (in ordine alfabetico):


Risorse[modifica wikitesto]

Render palladio capitello ordine corinzio.jpg

Liste[modifica wikitesto]

Categorie[modifica wikitesto]

Template[modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica wikitesto]

Note[modifica wikitesto]

Progetti collegati[modifica wikitesto]