Poliçan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Poliçan
comune
Poliçani
Poliçan – Stemma
Poliçan – Veduta
Localizzazione
StatoAlbania Albania
PrefetturaBerat
Amministrazione
SindacoAdriatik Zotkaj (Partito Socialista)
Territorio
Coordinate40°36′N 20°06′E / 40.6°N 20.1°E40.6; 20.1 (Poliçan)Coordinate: 40°36′N 20°06′E / 40.6°N 20.1°E40.6; 20.1 (Poliçan)
Altitudine256 m s.l.m.
Superficie272,02 km²
Abitanti10 953[2] (cens. 2011)
Densità40,27 ab./km²
Altre informazioni
LingueAlbanese
Cod. postale5403/4[1]
Prefisso368
Fuso orarioUTC+1
TargaSK
Nome abitantiPoliçanas
Cartografia
Mappa di localizzazione: Albania
Poliçan
Poliçan

Poliçan è un comune albanese situato nella prefettura di Berat, nella parte centrale dell'Albania.

In seguito alla riforma amministrativa del 2015, a Poliçan sono stati accorpati i comuni di Tërpan e Vërtop, portando la popolazione complessiva a 10.953 abitanti (dati censimento 2011).

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La città è situata a 519 m s.l.m., ma la vicinanza dal fiume Osum le conferisce un clima di tipo mediterraneo, con le quattro stagioni molto accentuate.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La città è stata costruita negli anni sessanta dal governo comunista con lo scopo di creare una città-industriale per la produzione di armi e munizioni.

Popolato da circa 10.000 abitanti, la città è circondata da colline, da cui si pensa abbia derivato il suo nome (poli - molti (dal greco) e çan - collina (in cinese, visto il contributo cinese data per la costruzione della fabbrica meccanica, che poi dato vita alla città stessa). La città è stata costruita negli anni '60 da parte del governo comunista, il cui scopo era quello di creare una città industriale per la produzione di armi e munizioni. Poliçani era un piccolo villaggio, poi trasformatosi in una città industriale. Nel 1961-1966 viene trasformato in un cantiere, con l'obiettivo di costruire l'impianto meccanico per le produzioni di armamenti militari, che poi avrebbero formato fabbrica meccanica militare, che si trova nella parte meridionale della città. Con l'inizio della produzione degli armamenti militari, attirando una forza lavoro consistente da diverse regioni del paese, nel 1966-1967 la città di Poliçan consolida una solida base per l'industria meccanica militare.

È stata a lungo una città "fantasma" della quale non si sapeva molto, per motivi di sicurezza.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia della città si concentra tuttora sull'industria delle armi, nella quale lavora la maggior parte della popolazione. Tuttavia, dopo il crollo del regime comunista nel 1990 questa produzione ebbe un notevole crollo e di conseguenza sono diminuiti anche i posti di lavoro. In ambito industriale è attivo inoltre un piccolo stabilimento per la produzione della birra.

Le attività commerciali sono perlopiù piccoli negozi a conduzione privata.

Le attività agricole sono praticate nei campi a 2 km della città che erano stati di proprietà statale e dopo il crollo del regime comunista sono passati in proprietà dei cittadini. Si coltivano grano, mais, fagioli e ortaggi. Nelle colline vengono coltivati l'olivo, castagne, noci, fichi, ciliegie e uva. Dall'uva viene ricavata principalmente la grappa, il prodotto più noto della cittadina. Vi si trova inoltre una serra di 0,5 km2.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ CAP prefettura di Berat, su geopostcodes.com. URL consultato il 1º aprile 2010.
  2. ^ (EN) POPULATION AND HOUSING CENSUS 2011 (PDF), su instat.gov.al. URL consultato il 9 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2016).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Albania Portale Albania: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'Albania