Peter Hedges

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Peter Hedges (Des Moines, 6 luglio 1962) è uno scrittore, sceneggiatore e regista statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Hedges è cresciuto nel West Des Moines, nello Iowa, e ha frequentato la Valley High School di Iowa, dove faceva parte del gruppo teatrale, che comprendeva il gruppo di improvvisatori teatrali e la troupe di mimi, "La Dozzina di Baker". In seguito andò alla North Carolina School of the Arts.

Ha iniziato la sua carriera nel mondo del cinema scrivendo l'adattamento del suo stesso romanzo What's Eating Gilbert Grape per il grande schermo. Il film, Buon compleanno Mr. Grape, è stato diretto Lasse Hallström ed è stato ben accolto dalla critica.

Nel 2002 ha ricevuto una nomination all'Oscar per la sceneggiatura del film About a Boy - Un ragazzo. Nello stesso anno ha scritto e diretto il film Schegge di April, interpretato da Katie Holmes e dedicato a sua madre.

In seguito ha scritto e diretto i film L'amore secondo Dan (2007) e L'incredibile vita di Timothy Green (2012).

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Hedges è sposato dal 1993 con la poetessa Susan Bruce Titman. Hanno due figli, Simon e Lucas Hedges. Lucas ha una carriera da attore, e ha iniziato recitando nel film del padre L'amore secondo Dan.[1][2][3]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Commedie[modifica | modifica wikitesto]

  • Oregon (1984)
  • Champions of the Average Joe (1985)
  • The Age of Pie (1986)
  • Andy and Claire (1986)
  • Teddy By the Sea (1986)
  • Imagining Brad (1988)
  • Baby Anger (1993)
  • Good as New (1995)

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • What's Eating Gilbert Grape (1991)
  • An Ocean in Iowa (1998)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) WEDDINGS; Susan B. Titman, Peter S. Hedges, The New York Times, 6 giugno 1993. URL consultato il 20 luglio 2016.
  2. ^ (EN) Regina Weinreich, Garden Party at Goose Creek: The Odd Life of Timothy Green, The Huffington Post, 24 luglio 2012. URL consultato il 20 luglio 2016.
  3. ^ (EN) Betsy Sharkey, Movie review: 'Arthur Newman' has good swing, doesn't follow through, Los Angeles Times, 25 aprile 2013. URL consultato il 20 luglio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN85081346 · LCCN: (ENn91031625 · ISNI: (EN0000 0001 1680 9355 · GND: (DE119304325 · BNF: (FRcb123025104 (data)