Peter Mahovlich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Pete Mahovlich)
Peter Mahovlich
Pete Mahovlich.jpg
Nome Peter Joseph Mahovlich
Nazionalità Canada Canada
Altezza 195 cm
Peso 93 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Ruolo Dirigente (ex ala sinistra)
Tiro Sinistro
Squadra Florida Panthers
Ritirato 1986 - giocatore
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1963-1966 Hamilton Red Wings 159 54 84 138
Squadre di club0
1966-1969 Detroit Red Wings 82 9 10 19
1966-1967 Pittsburgh Hornets 27 4 7 11
1967-1969 Fort Worth Wings 76 39 31 70
1969-1977 Montréal Canadiens 667 253 387 640
1969-1970 Nova Scotia Voyageurs 31 21 19 40
1977-1979 Pittsburgh Penguins 119 39 76 115
1979-1981 Detroit Red Wings 104 17 54 71
1980-1982 Adirondack R. Wings 139 43 82 125
1985-1986 Toledo Goaldiggers 23 4 10 14
Nazionale
1972-1976 Canada Canada 14 2 5 7
NHL Draft
1963 Detroit Red Wings 2a scelta ass.
Allenatore
1985-1986 Toledo Goaldiggers Head Coach
1988-1989 Denver Rangers Head Coach
1992-1993 Fort Worth Fire Head Coach
1994-1995 Cape Breton Oilers Head Coach
Dirigente
1995-1997 Edmonton Oilers Scout
1997-1999 Tampa Bay Lightning Scout
1999-2010 Atlanta Thrashers Scout
2011- Florida Panthers Scout
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 maggio 2014

Peter Joseph Mahovlich (Timmins, 10 ottobre 1946) è un allenatore di hockey su ghiaccio, ex hockeista su ghiaccio e dirigente sportivo canadese.

Era noto con il soprannome di "Little M.", mentre suo fratello Frank era chiamato "Big M.". Nel corso della propria carriera giocò per tre formazioni della National Hockey League, in particolare con i Montreal Canadiens, squadra nella quale militò insieme al fratello maggiore.[1] Con la maglia dei Canadiens vinse 4 Stanley Cup.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Pete Mahovlich fu scelto in seconda posizione assoluta dai Detroit Red Wings in occasione dell'NHL Amateur Draft 1963. Nelle tre stagioni successive giocò a livello giovanile nella Ontario Hockey Association con gli Hamilton Red Wings.[2]

Diventato professionista militò nella National Hockey League giocando con i Detroit Red Wings, i Montreal Canadiens e Pittsburgh Penguins. Negli anni fu impiegato anche nelle minor: in AHL giocò per i Pittsburgh Hornets, i Montreal Voyageurs e gli Adirondack Red Wings, nella Central Hockey League con i Fort Worth Wings mentre al termine della carriera giocò per un breve periodo in IHL con i Toledo Goaldiggers.[2]

Dopo poche gare con i Red Wings nel giugno del 1969 fu coinvolto in uno scambio con i Canadiens in cambio di Garry Monahan e Doug Piper.[3] Nel corso degli anni 1970 Mahovlich contribuì a successi dei Canadiens, conquistando per quattro volte il trofeo della Stanley Cup (1971, 1973, 1976 e 1977).[4] Nel corso della prima stagione trascorsa per intero con Montreal egli fu autore di 35 reti in stagione regolare, seguite da altre 10 marcature nei playoff conclusi con la conquista del titolo. Dal punto di vista realizzativo la sua miglior stagione fu quella 1974-75, nella quale fu capace di ottenere 117 punti grazie anche all'aiuto dei compagni in attacco Guy Lafleur, Jacques Lemaire, Yvan Cournoyer, Steve Shutt e Bob Gainey.[1] Anche l'anno successivo superò quota 100 punti, terminando la stagione regolare con 105 punti.

Nel 1977 Mahovlich fu ceduto insieme a Peter Lee ai Pittsburgh Penguins in cambio di Pierre Larouche. Dopo due stagioni fece ritorno a Detroit. Nella stagione 1980-1981 vinse la Calder Cup con il farm team degli Adirondack Red Wings.

In sedici stagioni di NHL fu autore di 318 reti e 527 assist in 972 partite disputate. A livello internazionale esordì con la maglia del Canada nella Summit Series, segnando una rete inferiorità numerica durante Gara-2. Quattro anni più tardi prese parte alla prima edizione della Canada Cup.[3]

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro dall'attività agonistica iniziò ad allenare nelle leghe minori. Fu capo allenatore dei Toledo Goaldiggers, dei Denver Rangers, dei Fort Worth Fire e degli Cape Breton Oilers, squadra della AHL.

Dal 1995 al 1997 Mahovlich diventò uno scout per gli Edmonton Oilers, mentre fino al 1999 ricoprì lo stesso incarico per i Tampa Bay Lightning. Dal 1999 al 2010 lavorò per gli Atlanta Thrashers, mentre dal 2011 lavora per i Florida Panthers.[2]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Montreal: 1970-71, 1972-73, 1975-76, 1976-77
Pittsburgh: 1966-1967
Adirondack: 1980-1981

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1972
1976

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1971, 1976
1976

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Montreal Canadiens Legends: Pete Mahovlich, habslegends.blogspot, marzo 2007. URL consultato il 04-05-2014.
  2. ^ a b c (EN) 1963 NHL Amateur Draft -- Pete Mahovlich, hockeydraftcentral.com. URL consultato il 04-05-2014.
  3. ^ a b (EN) Legends of Hockey - Player - Pete Mahovlich, legendsofhockey.net. URL consultato il 04-05-2014.
  4. ^ (EN) Peter Mahovlich (1969-1978), canadiens.com. URL consultato il 04-05-2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]