Pernod

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Pernod (disambigua).
Bottiglia di Pernod con bicchiere contenente il liquore diluito con acqua

Pernod è una bevanda liquorosa francese all'anice da consumarsi come aperitivo, che appartiene alla società Pernod, del gruppo Pernod Ricard.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il Pernod non è tecnicamente un pastis[1], anche se è spesso designato come tale, poiché contiene soltanto poca liquirizia.

Il liquore deve il suo gusto alla distillazione di piante e non alla macerazione, utilizzata per la produzione di pastis. Il prodotto è elaborato con essenze d'anice stellato, chiamato anche con il nome Badiane chinoise (spezia vicina all'anice). Quando si estrae in seguito viene mescolato e distillato con essenze di piante aromatiche, in una quantità uguale di menta e coriandolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il liquore è l'eredità del Pernod 45, commercializzato per la prima volta nel 1938, che coincide con l'emissione della legislazione francese che permette nuovamente la vendita di liquori e bevande alcoliche che hanno 45°.

Dal 1951 al 1954, Pernod commercializza un liquore etichettato Pernod 51, in riferimento al suo anno di nascita (gli aperitivi a base di alcool e anice, erano proibiti sul mercato francese, furono nuovamente autorizzati nel 1951). Nel 1954, Pernod 51 ribattezzato pastis 51, quindi semplicemente 51.

Dal 2005 Pernod commercializza Pernod agli estratti di piante di assenzio romano. L'alcool all'anice[non chiaro] produsse un notevole successo alla casa Pernod alla fine del XIX secolo, approfittando della fine del divieto della vendita dell'assenzio romano in Francia. Questo liquore senza zucchero a 68°, ha una parte di tujone (è un chetone e un terpene, presente nell'assenzio romano inferiore a 10 mg/l, che risponde alle costrizioni legislative francesi in vigore.

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

Pernod si consuma tradizionalmente diluito nell'acqua naturale con ghiaccio, ma può fungere da ingrediente in vari cocktail, ad esempio mescolato a vodka, limonata e sciroppo di ribes nero, o diluito con succo di mirtillo, una bevanda molto diffusa in America Settentrionale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nome dato a bevande alcoliche profumate all'anice, di cui la parola pastis proviene dall'occidentale pastís provençal che significa torta o miscuglio, significa anche: difficoltà, situazione sgradevole o confusa, quale pastis!

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Alcolici Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici